Diritti per tutti, senza esclusione

In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani e dell’anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, si terrà domani, 10 dicembre, l’evento online aperto a tutti “Diritti per tutti, senza esclusione”, a cura di CBM Italia e AICS, in collaborazione con la RIDS, il CISP e l’Università di Macerata, quale occasione di riflessione sulla promozione dei diritti umani delle persone con disabilità nel quadro dell’emergenza sanitaria, economica e sociale in corso

Realizzazione grafica dedicata ai Diritti Umani

Una realizzazione grafica dedicata ai Diritti Umani

Domani, 10 dicembre, sarà la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, celebrazione sovranazionale, la cui data è stata scelta per ricordare la proclamazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, avvenuta appunto il 10 dicembre 1948.
Il 13 dicembre, però, sarà anche il quattordicesimo anniversario dell’approvazione, sempre da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.
È dunque in occasione di questa duplice ricorrenza che è stato organizzato proprio per la mattinata di domani, 10 dicembre (ore 10-12), l’evento online aperto a tutti denominato Diritti per tutti, senza esclusione, a cura di CBM Italia – componente nazionale dell’organizzazione umanitaria impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità e disabilità evitabile nei Paesi in cerca di sviluppo – e dell’AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), in collaborazione con la RIDS (Rete Italiana Disabilità e Sviluppo), l’alleanza strategica promossa da AIFO (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau), EducAid, DPI Italia (Disabled Peoples’ International), FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e OVCI-La Nostra Famiglia (Organismo di Volontariato per la Cooperazione Internazionale), con l’obiettivo di occuparsi di cooperazione allo sviluppo delle persone con disabilità, in àmbito internazionale, oltreché con il CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) e l’Università di Macerata.

Durante l’incontro, centrato su un dialogo aperto tutto dedicato ai diritti delle persone con disabilità, verranno presentati i risultati dell’impegno della cooperazione italiana in tale settore,  come occasione di riflessione sulla promozione dei diritti umani delle persone con disabilità nel quadro dell’emergenza sanitaria, economica e sociale in corso.

Aperto da Leonardo Carmenati, vicedirettore tecnico dell’AICS e da Massimo Maggio, direttore generale di CBM Italia, il webinar sarà moderato da Alfredo Ferrante del Dipartimento Famiglia della Presidenza del Consiglio, cui verranno affidate anche le conclusioni.
Parteciperanno nella prima parte Enrico Materia, esperto di cooperazione (I diritti umani e le persone con disabilità nelle società inclusive); Mina Lomuscio dell’AICS e Chiara Anselmo di CBM Italia (La ricerca “Disabilità e Cooperazione Internazionale: partecipazione e inclusione”: 2016-2017: elementi essenziali e trend futuri per il percorso verso i diritti umani).
Successivamente, nel corso della sessione sul tema Le sfide attuali alla luce dell’attuale situazione pandemica, interverranno Giampiero Griffo, presidente della RIDS (Le ricerche sull’impatto della pandemia); Maura Viezzoli del CISP (Sviluppo inclusivo in Niger); Arianna Taddei dell’Università di Macerata (Donne con disabilità: tra emergenza e emancipazione); Francesco Giulietti di CBM Italia (Povertà e disabilità in Etiopia); Alessandra Piermattei di AICS Senegal (L’impegno dell’AICS di Dakar per le persone con disabilità). (S.B.)

L’evento sarà aperto a tutti (con sottotitolazione in italiano). Per iscriversi accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: Anita Fiaschetti (anita.fiaschetti@cbmitalia.org).

Stampa questo articolo