Un corso che accresce la consapevolezza sui diritti delle persone con disabilità

Torna anche quest’anno un’iniziativa ormai consolidata, di alto profilo culturale, vale a dire il corso di perfezionamento su “Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare”, che si terrà da febbraio a maggio del nuovo anno e al quale ci si potrà iscrivere entro l’8 gennaio. A promuovere come sempre l’iniziativa è l’Università di Milano, con il patrocinio della Federazione LEDHA, per formare esperti in tutela dei diritti delle persone con disabilità, consolidando altresì le competenze di quanti già operano nel settore

Realizzazione grafica sul tema "Tutti i diritti umani per tutti"Torna anche quest’anno un’iniziativa ormai consolidata, di alto profilo culturale, già seguita negli anni scorsi anche dal nostro giornale. Si tratta del corso di perfezionamento su Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare, che si terrà ogni venerdì dal 5 febbraio al 14 maggio del prossimo anno, in presenza, se le condizioni sanitarie legate alla pandemia lo consentiranno, ma in ogni caso anche online (piattaforma Microsoft Teams).

A promuovere come sempre l’iniziativa è il Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale dell’Università di Milano, avvalendosi del patrocinio della LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’handicap).
Il coordinamento scientifico è affidato alla docente associata di Diritto Costituzionale Stefania Leone e gli altri accademici dell’Ateneo milanese componenti il Comitato Scientifico sono Marilisa D’Amico, docente ordinaria di Diritto Costituzionale, Giuseppe Arconzo, docente associato di Diritto Costituzionale, Maria Paola Canevini, docente ordinaria di Neuropsichiatria Infantile, Anna Maria Marconi, docente ordinaria di Ginecologia e Ostetricia e Filippo Ghelma, ricercatore di Chirurgia Generale.

Il corso, va ricordato, si rivolge a operatori dell’àmbito socio-sanitario o della Pubblica Amministrazioni, ad avvocati, magistrati e a tutti coloro che a vario titolo si occupano di disabilità, il tutto per contribuire, in un’ottica multidisciplinare, alla formazione post-universitaria di laureati e professionisti sulla tutela dei diritti delle persone con disabilità.
L’obiettivo finale è segnatamente quello di formare esperti in tutela dei diritti delle persone con disabilità e di consolidare le competenze di quanti già operano nel settore, con ciò favorendo – in linea con quanto previsto dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità – l’accrescimento della consapevolezza sui temi della disabilità. (S.B.)

Le domande di ammissione dovranno essere presentate entro le ore 14 dell’8 gennaio 2021 (il corso è riservato a un minimo di 15 e a un massimo di 30 partecipanti).A questo link è disponibile il programma completo. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: discriminazioniedisabilita.unimi.it.

Stampa questo articolo