Storie ai confini della rarità: un nuovo modo di raccontare le Malattie Rare

Una conferenza stampa in programma per il 15 febbraio darà il via alla campagna “#TheRARESide, Storie ai confini della rarità”, social talk live articolato su dieci puntate e tredici ospiti, promosso dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare), in vista della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2021 del 28 febbraio, con l’obiettivo di cominciare a cambiare il modo di raccontare e di pensare le persone con Malattia Rara, da considerare non più come “eroi” o come “speciali”, ma persone come le altre, in cui l’avere una Malattia Rara è solo un piccolo pezzo del puzzle

Locandina di "The Rare Side" dell'OMARPrenderà il via nella mattinata di lunedì 15 febbraio (ore 10), con una vivace conferenza stampa piena di ospiti e di sorprese, che sarà diffusa in diretta Facebook (a questo link), la campagna denominata #TheRARESide, Storie ai confini della rarità, social talk live articolato su dieci puntate e tredici ospiti, promosso dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare), in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2021, che coinciderà con il prossimo 28 febbraio.

«Obiettivo dell’iniziativa – spiegano dall’OMAR – è cominciare a cambiare il modo di raccontare e di pensare le persone con malattia rara, da considerare non più come “eroi” o come “speciali”, ma persone come le altre, risultato di una serie di caratteristiche proprie e uniche, in cui l’avere una Malattia Rara è solo un piccolo pezzo del puzzle. Persone con le quali tutti possono identificarsi, per abbattere quei muri invisibili creati dai “noi” e dai “loro”». (S.B.)

Per approfondimenti accedere alla pagina Facebook dell’OMAR. Per ulteriori informazioni: info@osservatoriomalattierare.it (Rossella Melchionna).

Stampa questo articolo