- Superando.it - http://www.superando.it -

Per conoscere e curare la sindrome di Sjögren

Lucia Marotta

Lucia Marotta, presidente dell’ANIMASS (Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren) e curatrice della pubblicazione “Sindrome di Sjögren: conoscerla e curarla INSIEME”

Un nuovo seminario in rete (webinar) promosso per il pomeriggio di domani, martedì 16 febbraio (ore 17-18.30), dall’ANIMASS (Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren), in collaborazione con l’Unità Operativa Complessa di Psicosomatica e Psicologia Medica dell’Azienda Ospedaliera Unive4rsitaria Integrata di Verona, sarà centrato sulla presentazione del secondo volume della pubblicazione Sindrome di Sjögren: conoscerla e curarla INSIEME, curato da Lucia Marotta, Presidente della stessa ANIMASS.

Oltre ai saluti introduttivi di Giuseppe Limongelli, che dirige il Centro Coordinamento Malattie Rare della Regione Campania e di Giovanni D’Angelo, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Salerno, sono previsti all’incontro gli interventi della citata Lucia Marotta, di Paolo Moscato, referente di Reumatologia presso l’Azienda Ospedaliera dell’Università di Salerno, di Maria Grazia Piccioni, ginecologa e ostetrica dell’Università La Sapienza di Roma, di Serena Lembo, dermatologa dell’Università di Salerno e all’Ospedale San Filippo Neri di Roma e di Francesco Amaddeo, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Psicosomatica nell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona.

La sindrome di Sjögren colpisce in grande maggioranza le donne, in un rapporto di 9 a 1, è una malattia autoimmune, sistemica, degenerativa e inguaribile, che può attaccare tutte le mucose dell’organismo (occhi, bocca, naso, reni, pancreas, fegato, cuore, apparato cardiocircolatorio, apparato osteoarticolare e polmonare), e che spesso si associa ad altre patologie autoimmuni, con conseguenze mortali per il 5-8% dei circa 12.000/16.000 malati. Si tratta inoltre di una patologia che causa effetti deleteri non soltanto sotto l’aspetto clinico, ma anche nei confronti della vita sociale e affettiva.
A causa quindi della complessità clinica della Sindrome, una diagnosi precoce e una prevenzione mirata sono sempre molto difficili, ma assolutamente necessarie e tuttavia, per superare questo pesante ostacolo identificativo, diventa molto importante lavorare in rete per la presa in carico a trecentosessanta gradi delle persone malate. (S.B.)

Per accedere al webinar di domani, 16 febbraio, accedere a questo link. A quest’altro link è disponibile la nostra presentazione del primo volume della pubblicazione Sindrome di Sjögren: conoscerla e curarla INSIEME (2018). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: animass.sjogren@fastwebnet.it.