- Superando.it - http://www.superando.it -

“Univers@bility”, un progetto, una piazza virtuale, un sogno da realizzare

Immagine presente nel sito di "Univers@ability"

Una delle immagini che accolgono i visitatori del sito di “Univers@ability”

«Il progetto Univers@bility nasce con lo scopo di mettere in relazione le realtà che si occupano di tutte le disabilità, creando una “piazza” che ne favorisca l’incontro, il dialogo, la progettazione, la condivisione e la promozione. Perché è diffondendo buone idee, prassi, metodologie e proposte che è possibile migliorare, attraverso la cultura, la qualità della vita di tutti»: è quanto si legge nel sito di Vannini Editoria Scientifica, presentando questa iniziativa che, viene scritto ancora, «intende essere, prima di tutto, un progetto culturale di carattere universale, perché si occuperà di tutte le disabilità, delle problematiche e potenzialità, così come dei diritti e delle opportunità ad esse collegate» Il tutto «senza mai dimenticare il focus sulle abilità: la diversità, infatti, è parte integrante della condizione umana ed ogni essere umano è portatore di un sé che va riconosciuto, promosso, aiutato a svilupparsi, protetto e curato, nell’ottica che riconoscere e fare emergere le abilità di ognuno, mediante la diffusione della conoscenza, è il modo migliore per costruire vite fatte di possibilità e uguaglianza e contrastare lo stigma sociale».
«Univers@ability – si legge infine – ha una propria rivista, riservata ai soci e un proprio sito. Ha respiro nazionale e coinvolge persone con disabilità, famiglie, associazioni, professionisti e aziende che insieme possono concorrere a cambiare realmente l’ordine delle cose e garantire un futuro nuovo, inclusivo. Migliore».

La presentazione dell’iniziativa agli organi d’informazione è in programma per il pomeriggio del 7 giugno (ore 18), nel corso dell’evento online denominato Univers@bility. Il sogno, il progetto, che sarà aperto dai saluti di Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale).
Interverranno quindi l’amministratore delegato di Vannini Editoria Scientifica Umberto Mezzana (La nascita del progetto), Rossella Collina, direttore editoriale di Univers@ability (Cos’è il progetto “Univers@ability”), Marco Zanisi, coordinatore editoriale di Univers@ability (I contenuti di “Univers@ability”), nonché altri professionisti che collaborano al progetto.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Roberto Speziale a proposito di Univers@ability – è quello di contribuire attivamente, attraverso una rete sinergica, alla concreta affermazione dei diritti umani e del miglioramento della Qualità della Vita delle persone con disabilità». (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: info@universability.it.