- Superando.it - http://www.superando.it -

Accessibilità delle varie applicazioni di lettura dei libri in formato digitale

Libro digitale sopra a libri di cartaSi riferisce agli e-book, i libri in formato digitale, l’utile ricognizione proposta dalla Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili), di cui consigliamo senz’altro la consultazione (a questo link) in particolare alle persone con disabilità visiva, ma non solo. «In generale – vi si legge infatti -, per leggere un e-book si utilizzano le app di lettura, molte delle quali presentano numerosi vantaggi per l’accessibilità, tra cui: modalità flessibili di navigazione all’interno delle pubblicazioni, tramite indice, numero della pagina a stampa e segnalibri; possibilità di modificare la grafica dei contenuti secondo le diverse necessità; supporto allo screen reader [“lettore di schermo”, N.d.R.] per la conversione in sintesi vocale e output Braille; presenza di lettore vocale incorporato con evidenziazione visiva, come la modalità karaoke, utile, ad esempio, per chi abbia un disturbo dell’apprendimento come la dislessia».

Ma a fronte della grande varietà di app disponibili in questo settore, qual è la più adatta alle necessità di ciascuno? «Per facilitare la scelta degli utenti con una disabilità visiva – spiegano dalla Fondazione LIA – l’organismo Daisy Consortium si occupa di effettuare dei test di valutazione delle soluzioni di lettura presenti sul mercato, condividendone poi i risultati a tutti. Presentiamo quindi il documento emerso da questo lavoro di valutazione, con una panoramica delle app di lettura più diffuse che possono essere utilizzate per gli e-book in formato EPUB».

«Le recensioni riassuntive – si precisa infine – si basano su dettagliati test di accessibilità condotti in collaborazione con persone con disabilità visiva e difficoltà di lettura dei libri a stampa. Pur essendo tuttavia accurati al momento della pubblicazione, i risultati delle valutazioni non rappresentano necessariamente tutte le esperienze personali, che potrebbero essere influenzate dalla versione della soluzione di lettura e dalla tecnologia assistiva utilizzata, o dalla pubblicazione consultata. Le app, infatti, cambiano costantemente e gli sviluppatori ne migliorano le caratteristiche in base al riscontro ottenuto dai test».

Queste dunque le app di lettura di cui viene proposta la valutazione: Amazon Kindle, Digital Editions, Dolphin EasyReader, Kurzweil 3000, Libri (Apple Books), Play Libri, RedShelf, Simply Reading, Texthelp Read&Write, Thorium Reader, VitalSource Bookshelf e VoiceDream Reader. (S.B.)

Ringraziamo Lucia Baracco per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: segreteria@fondazionelia.org.