“Tuttavia…… che spettacolo!”: la mototerapia a San Marino

Non c’è niente di “medico”, ma tanta gioia, spensieratezza e leggerezza nella mototerapia, che si sta progressivamente ritagliando spazio e considerazione e che dall’11 al 18 settembre sarà al centro dell’evento “Tuttavia… che spettacolo!”, promosso dall’Associazione Attiva-Mente nella Repubblica di San Marino. Grazie infatti a questa modalità, le persone con disabilità e i bambini ricoverati in strutture ospedaliere possono salire in sella a una moto, vivere l’adrenalina dello sport e sviluppare capacità fisiche, affettive, cognitive e sociali

Locandina di "Tuttavia... che spettacolo!", San Marino, settembre 2021 Sabato 11 e domenica 12 settembre, poi ancora sabato 18, il rombo dei motori risuonerà nell’aria della Repubblica di San Marino, dove il team del campione di motocross e freestyle Vanni Oddera farà tappa per Tuttavia… che spettacolo!, iniziativa a cadenza annuale organizzata dall’Associazione non-profit sammarinese Attiva-Mente, impegnata nell’area della disabilità, in memoria dell’amico Maurizio Taddei.

L’edizione di quest’anno vedrà al centro della scena esibizioni di mototerapia, l’attività di supporto alle persone con disabilità, che in Italia vede proprio Oddera quale progenitore e principale protagonista. L’obiettivo di questo progetto è la promozione nella nazione del Monte Titano della mototerapia, con l’auspicio di realizzare in futuro, attraverso le risorse presenti sul territorio e mediante l’opportuna formazione, un team formato e organizzato di piloti volontari, che possa fornire questo tipo di prestazione.
Le cornici in cui si svolgeranno gli eventi previsti saranno il Centro Storico di San Marino, presso l’Ospedale di Stato, l’aviosuperficie di Torraccia e la Baia di Vallugola, dove opera la 3zero3 racing team del campione italiano di moto d’acqua Manuel Reggiani, Associazione molto attiva in questo nuovo approccio terapeutico in favore di ragazze e ragazzi con disabilità, solo una delle realtà sammarinesi che si dedicano alla mototerapia.
Si accenderanno inoltre anche i motori della solidarietà, dal momento che i proventi derivanti dalle libere offerte saranno destinati a Still I Rise, un’organizzazione internazionale indipendente nata per assicurare istruzione, protezione e dignità a minori profughi e vulnerabili, che li investirà per rendere accessibile agli studenti con disabilità una scuola a Mathare, in Kenya.

Per avere un “assaggio” di quello a cui sarà possibile assistere, merita una presentazione la protagonista di Tuttavia…… che spettacolo!, ovvero la mototerapia.
Se i trattamenti con gli animali (pet therapy) sono ormai conosciuti da tutti ed entrati nella comune pratica di numerosi ospedali nel mondo, così come la clownterapia dona momenti di allegria e l’arte è sempre più utilizzata in ambito riabilitativo, con i medesimi obiettivi il binomio terapia-motori si sta progressivamente ritagliando spazio e considerazione. Grazie infatti a questa modalità, le persone con disabilità e i bambini ricoverati possono salire in sella a una moto, vivere l’adrenalina dello sport e sviluppare capacità fisiche, affettive, cognitive e sociali.
Oltre al rafforzamento dell’autostima e al superamento delle paure, anche la semplice emozione che questo tipo di esperienza può donare, l’accensione di un sorriso insieme al motore della motocicletta, sono effetti benèfici tutt’altro che trascurabili.
Vanni Oddera, da campione di evoluzioni a dieci metri di altezza, ha scelto di regalare momenti di felicità, instaurando collaborazioni con importanti strutture ospedaliere in tutta Italia. Non è raro, ad esempio, vederlo in sella alla sua due ruote da cross a propulsione elettrica nei corridoi dei reparti dell’Ospedale Pediatrico-Oncologico Gaslini di Genova, con giovani passeggeri seduti con lui, naturalmente tutto in estrema sicurezza. A questo si uniscono le attività che Oddera e i suoi collaboratori svolgono in esterno, coinvolgendo anche adulti con disabilità.
Non c’è niente di “medico” in questa terapia, ma tanta gioia, spensieratezza e leggerezza che hanno sempre un non so che di molto curativo. Non va dimenticato, tuttavia, che Oddera e il suo gruppo sono anche spettacolo, e pertanto nella manifestazione sammarinese di settembre sono previste alcune performance di salti acrobatici, di cui una serale, che si terranno sulle strutture installate per l’occasione presso il Piazzale Cava degli Umbri.

Organizzato sotto l’Alto Patrocinio dei Capitani Reggenti della Repubblica, con il patrocinio delle principali Segreterie di Stato, oltre che della Giunta di Castello di Città, e con il sostegno di numerose fondazioni e organizzazioni, tra cui il Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese e la Comunità dei cittadini sammarinesi residenti all’estero, l’evento Tuttavia…… che spettacolo! coinvolgerà tutto il mondo dei motori di San Marino, con minimoto e minikart, go kart adattati per essere utilizzati da persone con qualsiasi disabilità, ape cross, quad e tanto altro. Sarà sicuramente uno spettacolo come il titolo dell’evento annuncia!

Per il programma completo della manifestazione e per prenotazioni online, accedere alla pagina dedicata nel sito dell’Associazione sammarinese Attiva-Mente. Per ogni altra informazione, inoltre, si può fare riferimento alla pagina Fadebook dell’evento o scrivere a mototerapiarsm@gmail.com.

Stampa questo articolo