A scoprire l’alfabeto Braille e le patologie della vista

Tornerà tra i cittadini, domani, 15 settembre, e mercoledì 22, l’UICI di Cremona (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), per far conoscere a tutti l’alfabeto Braille, «quei puntini in rilievo che hanno cambiato la storia e continuano a farlo», come sottolinea Flavia Tozzi, presidente dell’Associazione, oltreché per consegnare a chi lo vorrà alcuni opuscoli informativi sulle patologie della vista

Mano che legge in Braille

Lettura in Braille

Tornerà tra i cittadini, per due settimane di fila, l’UICI di Cremona (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), per far conoscere a tutti l’alfabeto Braille, «quei puntini in rilievo che hanno cambiato la storia e continuano a farlo», come sottolinea Flavia Tozzi, presidente dell’Associazione, oltreché per consegnare a chi lo vorrà alcuni opuscoli informativi sulle patologie della vista.

Accadrà domani, mercoledì 15 e mercoledì 22 settembre (portici del Consorzio Agrario di Cremona, Via Monteverdi, ore 9-12.30), e in tali occasioni verranno anche distribuiti dei cubi trasparenti colmi di caramelle gelées multicolori, che potranno essere riutilizzati come portaoggetti e il cui ricavato servirà a finanziare campagne di prevenzione delle malattie della vista. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: uiccr@uici.it.

Stampa questo articolo