- Superando.it - http://www.superando.it -

Arrivano anche in Sardegna i giochi accessibili a tutti e i Ladri di Carrozzelle

Altalena "a nido"

Una delle altalene “a nido” che grazie al progetto della UILDM “A scuola di inclusione: giocando si impara”, vengono installate in questi mesi in vari parchi gioco d’Italia

È previsto per domani in Sardegna un nuovo appuntamento nel quadro del supporto “parallelo” che il noto gruppo musicale dei Ladri di Carrozzelle (se ne legga anche nel box in calce) sta dando al progetto A scuola di inclusione: giocando si impara, di cui più volte ci siamo già occupati nel nostro giornale, con cui la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) punta ad installare giostrine e giochi accessibili che permettano ai bambini e alle bambine con disabilità di divertirsi come tutti e insieme a tutti.
Quest’ultima, ricordiamo, è un’iniziativa risultata vincitrice della seconda edizione del “Bando Unico” previsto dalla Riforma del Terzo Settore e finanziata anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociale, cui tutti potranno ancora contribuire fino al 30 novembre, e che già da tempo si articola su varie azioni di sensibilizzazione nelle scuole e di riqualificazione in ottica inclusiva di parchi e aree verdi, in ben 16 Regioni italiane e nella Provincia Autonoma di Bolzano, in collaborazione con le Amministrazioni Locali, nonché con le varie Sezioni della stessa UILDM.

Qualche dato in più su quanto finora realizzato: dalla fine del 2019 sono state coinvolte esattamente le Amministrazioni di 24 Comuni italiani, 39 istituti scolastici e oltre 3.500 alunni e alunne della scuola primaria e secondaria di primo grado, attraverso incontri e attività di sensibilizzazione per conoscere il mondo della disabilità e quello delle malattie neuromuscolari (distrofie, atrofie, miotonie ecc.).

Tornando ai Ladri di Carrozzelle, la loro nuova esibizione si avrà dunque domani, mercoledì 29 settembre, presso l’Istituto Comprensivo di Osilo, in provincia di Sassari (Via Brigata Sassari, 1, ore 11), alla presenza di studenti e studentesse, dei volontari della UILDM di Sassari e delle Autorità Locali coinvolte nel progetto. Nella primavera scorsa, infatti, propria una classe della scuola primaria e una della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto di Osilo avevano partecipato agli incontri di sensibilizzazione promossi dai volontari della UILDM in collaborazione con i docenti.
Nelle prossime settimane, invece, è prevista nel parco della scuola l’inaugurazione di alcuni giochi accessibili, vale a dire un’altalena “a nido”, una giostra Carosello e un pannello ludico-sensoriale. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: uildmcomunicazione@uildm.it (Alessandra Piva e Chiara Santato).

I Ladri di Carrozzelle
Nascono nell’estate del 1989 e sono un’attività laboratoriale della Cooperativa Sociale Arcobaleno di Frascati (Roma), che coinvolge una ventina di persone con diversi tipi disabilità.
Nei loro concerti i Ladri diffondono un genere musicale originale – la musica SBROCK -. dove l’allegria e l’impegno per l’inclusione della band si esprimono pienamente.
I concerti della rock band di cui si parla nella presente nota sono la quarta fase di sviluppo del progetto A scuola di inclusione: giocando si impara promosso dalla UILDM e hanno lo scopo di sensibilizzare gli studenti coinvolti nel progetto e tutta la comunità sui temi della disabilità e dell’inclusione, attraverso la musica e il divertimento.