In arrivo a Biella 467 atleti e atlete di Special Olympics

Con la cerimonia di inaugurazione di domani, 29 ottobre, prenderanno il via a Biella i “Play the Games 2021”, giochi organizzati da Special Olympics Team Piemonte, componente locale del movimento internazionale di sport praticato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale. Ben 467 gli atleti e le atlete iscritti, appartenenti a 28 società provenienti da tutto il Piemonte e dalla Lombardia, che il 30 il 31 ottobre si misureranno in varie discipline (atletica leggera, bocce, bowling, calcio, flag rugby, ginnastica ritmica, karate, nuoto, pallavolo e tennis)

"Play the Games" di Biella, ottobre 2021, presentazione

Foto di gruppo scattata in occasione della conferenza stampa di presentazione dei “Play the Games” di Biella

Con la cerimonia di inaugurazione in programma nel pomeriggio di domani, venerdì 29 ottobre (ore 18), al Palasport Biella Forum di Biella, prenderanno il via in Piemonte i Play the Games 2021, giochi organizzati da Special Olympics Team Piemonte, componente locale del movimento internazionale di sport praticato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, in collaborazione con la Città di Biella, il Comune di Gaglianico (Biella), l’Associazione ASAD Biella e la Cooperativa Sociale SportivaMente, oltreché in partnership con Coca Cola, Rewoolution, LVMH Sviluppo Sostenibile, Banca Sella, Biella Jazz Club, Santo Stefano Wellness & Sport e Dance 4.

Sono ben 467 gli atleti e le atlete iscritti/e, appartenenti a 28 società provenienti da tutto il Piemonte e dalla Lombardia, che sabato 30 e domenica 31 animeranno i dieci impianti del territorio coinvolti con gare di discipline quali l’atletica leggera, le bocce, il bowling, il calcio, il flag rugby, la ginnastica ritmica, il karate, il nuoto, la pallavolo e il tennis.
I partecipanti, come da regolamento di Special Olympics, saranno raggruppati secondo il livello di abilità per garantire pari opportunità, mentre gli sport di squadra verranno praticati in modalità unificata con la presenza contemporanea di giocatori con e senza disabilità.
«Quella in programma nel prossimo weekend – spiegano i promotori – non sarà soltanto una manifestazione dall’altissimo contenuto agonistico ma anche un’occasione importante per promuovere l’inclusione attraverso lo sport, come sancito dai valori fondanti di Special Olympics; la grande partecipazione, inoltre, confermerà Biella come una delle capitali dell’attività sportiva rivolta a persone con disabilità intellettive».

Detto che nel pomeriggio di sabato 30 (ore 14.30-16.30) è previsto anche un momento sportivo inclusivo dedicato alle scuole elementari di tutta Biella, presso il campo e la pista dello Stadio Lamarmora-Pozzo, in collaborazione con la Paladini Minibasket Biellese, va ricordato che domani, venerdì 29, durante la cerimonia di inaugurazione, oltre che all’accensione della torcia dei Giochi proiettata sui maxischermi del Biella Forum e alle celebrazioni per i venticinque anni dell’ASAD Biella, il pubblico potrà assistere a momenti di spettacolo, animazione e intrattenimento.

«Da sempre – dichiara Carlo Cremonte – direttore di Special Olympics Italia Team Piemonte e dell’ASAD Biella – i cittadini di Biella hanno aderito in modo massiccio alle nostre manifestazioni: sono certo che anche in questa occasione saranno al fianco dei nostri atleti e atlete per applaudirli dagli spalti e incitarli a fare il loro meglio. Quello della cerimonia di inaugurazione è sicuramente il momento più atteso, perché non vedono l’ora di essere abbracciati dal pubblico in attesa di vederli dimostrare le abilità acquisite nel percorso fatto durante tutto l’anno».
«Siamo davvero felici – aggiunge Claudio Corradino, sindaco di Biella – di ospitare per l’ennesima volta i giovani di Special Olympics nella nostra città: si tratta di un’occasione importante per ribadire ancora una volta una tradizione celebrata ai massimi livelli con i Giochi Nazionali Estivi del 2017 [di questi ultimi si legga anche la nostra presentazione, pubblicata a suo tempo, N.d.R.]. Ogni appuntamento organizzato con loro rappresenta un valore aggiunto per tutta la città, ma soprattutto per la sua impiantistica sportiva. Durante i Play the Games i cittadini biellesi avranno dunque la possibilità di avvicinarsi a Special Olympics, un mondo in grado di trasmettere sempre messaggi di forza e unione a tutta la società». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo dei Play the Games di Biella. Per ogni ulteriore informazione: specialteampiemonte@gmail.com (Marco Berton).

Stampa questo articolo