Sport e inclusione sociale: strategie di libertà

Una giornata interamente dedicata allo sport, durante la quale si passerà, nel giro di qualche ora, dalla teoria alla pratica: sarà questo “Sport e inclusione sociale. Strategie di libertà”, evento organizzato per domani, 6 novembre, a Bologna, dalla Cooperativa Sociale CADIAI, insieme a Sportfund Fondazione per lo Sport e alla Coop Alleanza 3.0, articolato appunto in una prima parte di confronto, con la presenza anche di un’ospite come la nota atleta paralimpica Martina Caironi, e in una seconda parte dedicata alle attività sportive in quatto diversi luoghi del capoluogo emiliano

Martina Caironi

Vincitrice di due medaglie d’argento alle recenti Paralimpiadi di Tokyo, l’atleta Martina Caironi sarà gradita ospite dell’evento di domani, 6 novembre, a Bologna

Una giornata interamente dedicata allo sport, durante la quale si passerà, nel giro di qualche ora, dalla teoria alla pratica: sarà questo Sport e inclusione sociale. Strategie di libertà, evento organizzato per domani, sabato 6 novembre, a Bologna, dalla Cooperativa Sociale CADIAI, insieme a Sportfund Fondazione per lo Sport e alla Coop Alleanza 3.0, articolato appunto in una prima parte di confronto, in programma nella mattinata, e, nel pomeriggio, in una seconda parte dedicata alle attività sportive in quatto diversi luoghi del capoluogo emiliano.

L’appuntamento, quindi, è dapprima presso il MAMbo (Via Don Minzoni, 14, ore 9.30), ove dopo i saluti istituzionali di Franca Guglielmetti, presidente della Cooperativa CADIAI, di Melissa Milani, presidente del CIP Emilia Romagna (Comitato Italiano Paralimpico) e di Simone Fabbri, consigliere di amministrazione della Coop Alleanza 3.0, si proseguirà con le testimonianze dei giovani seguiti dal SET-SSpD (Servizio Educativo Territoriale, Servizio Sociale per la Disabilità del Comune di Bologna), prima di una tavola rotonda che coinvolgerà la nota atleta paralimpica Martina Caironi, vincitrice di due medaglie d’argento alle recenti Paralimpiadi di Tokyo, Francesco Crisafulli, responsabile del Servizio Sociale per la Disabilità dell’Area Welfare del Comune di Bologna, Alessandro Bortolotti dell’Università di Bologna, Francesca Vitali dell’Università di Verona, Gloria Verricelli, coordinatrice per CADIAI del citato Servizio SET-SSpD, il tutto moderato das Alberto Benchimol, presidente di Sportfund.
Nel pomeriggio, quindi (ore 15-17), si svolgeranno le attività sportive cui tutti, anche i bambini e le bambine, previa prenotazione (g.verricelli@cadiai.it), potranno partecipare insieme ai giovani seguiti dal SET.
Nel dettaglio, presso il Campetto BFC Senza Barriere del Centro Sportivo Barca si svolgerà il torneo di calcetto, al Parco Talon e al Parco di Villa Angeletti è previsto il Nordic Walking (dai 10 anni in su) e alla Palestra UP Urban Climbing (Via del Fonditore) si potrà sperimentare l’arrampicata (dai 5 anni in su). (S.B.)

Per ogni ulteriore informazìone e approfondimento: Ufficio Stampa CADIAI (Veronica de Capoa), veronica.decapoa@koalastudio.it.

Stampa questo articolo