Il secondo Master in Disability Management dell’Università di Firenze

Preparare figure professionali esperte sulle tematiche della disabilità, disability manager che utilizzino gli strumenti più idonei a pianificare e realizzare concretamente progetti di inclusione lavorativa e sociale, attuando in particolare “accomodamenti ragionevoli” nell’inserimento lavorativo: sono gli obiettivi del Master di Primo Livello in Disability Management, nato lo scorso anno da una partnership tra l’Università di Firenze e l’Associazione Abilitando e del quale verrà proposta la seconda edizione tra febbraio 2022 e marzo 2023. Le iscrizioni sono aperte fino al 3 dicembre

Realizzazione grafica dedicata al Disability Management

Una realizzazione grafica dedicata al Disability Management

Preparare figure professionali esperte sulle tematiche della disabilità, disability manager che utilizzino gli strumenti più idonei ad analizzare, pianificare e realizzare concretamente progetti di inclusione lavorativa e sociale, attuando in particolare “accomodamenti ragionevoli” nell’inserimento lavorativo di persone con disabilità: sono sostanzialmente questi gli obiettivi del Master di Primo Livello in Disability Management, nato lo scorso anno da una partnership tra l’Università di Firenze e l’Associazione Abilitando e del quale, dopo il successo ottenuto con la prima edzione, verrà proposta la seconda, tra febbraio 2022 e marzo 2023.

Rivolta a tutti coloro che siano interessati ad acquisire competenze specifiche sulle disabilità sotto vari profili (sociali, educativi, giuridici) o a professionisti che già lavorino negli àmbiti delle disabilità e del management aziendale o del Terzo Settore, l’iniziativa ha fissato il prossimo 3 dicembre quale termine ultimo per le iscrizioni. (S.B.).

A questo link è disponibile la brochure del Master di cui si parla nella presente nota. Per ulteriori informazioni: segreteria@abilitando.it.

Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.
Disability manager
Tale figura si può definire così: è un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».

Stampa questo articolo