Donne con disabilità e violenza: un dialogo a più voci

È promosso dalle Università di Brescia e Ferrara il seminario online intitolato “La violenza contro le donne con disabilità. Un dialogo tra Istituzioni, Associazioni e Centri Antiviolenza”, in programma per il pomeriggio del 13 dicembre, evento organizzato nell’àmbito di “Be Safe! – Genere, disabilità e violenza durante il lockdown” (“Progetto FIRS 2020 – Fondo Integrativo Speciale per la Ricerca”)

Foto di donna che mette le mani in avanti

«Non è certo il silenzio – ha scritto a suo tempo su queste stesse pagine Simona Lancioni – la risposta di cui hanno bisogno le donne con disabilità vittime di violenza»

È promosso dalle Università di Brescia e Ferrara il seminario online intitolato La violenza contro le donne con disabilità. Un dialogo tra Istituzioni, Associazioni e Centri Antiviolenza, in programma per il pomeriggio di lunedì 13 dicembre (ore 15), evento organizzato nell’àmbito di Be Safe! – Genere, disabilità e violenza durante il lockdown (Progetto FIRS 2020 – Fondo Integrativo Speciale per la Ricerca).

Dopo i saluti e la presentazione del Progetto FIRS 2020 a cura di Paola Parolari dell’Università di Brescia, a introdurre e a moderare i lavori sarà Maria Giulia Bernardini dell’Università di Ferrara, pure coinvolta nel Progetto FISR 2020.
È prevista quindi una tavola rotonda, cui interverranno Simona Lancioni, responsabile di Informare un’H-Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli di Peccioli (Pisa) e “firma” di «Superando.it»; Virginia Peschiera della Regione Emilia-Romagna; Maria Cristina Pesci, medica a psicoterapeuta; Piera Nobili, architetta e presidente di CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità); Giovanna Casciola dell’Associazione Mondodonna ONLUS, Roberto Aroldi dell’UICI Lombardia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti); Salvatore Triolo dell’ENS Milano (Ente Nazionale Sordi).

Al successivo dibattito, aperto a tutti, prenderanno parte Laura Abet della LEDHA (la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH–Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap); Paolo Addis dell’Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Paola Castagnotto, presidente del Centro Antiviolenza Centro Donna Giustizia di Ferrara; Claudia Tonti del Coordinamento Regionale Emilia Romagna dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). (S.B.)

L’incontro del 13 dicembre sarà fruibile tramite la piattaforma Meet a questo link. Per ogni ulteriore informazione: Anna De Giuli (dglnna@unife.it).
Per approfondire ulteriormente la questione riguardante la violenza nei confronti delle donne con disabilità, e in generale il tema Donne e disabilità, oltre a fare riferimento al lungo elenco di testi da noi pubblicati, presente a questo link, nella colonnina a destra dell’articolo intitolato Voci di donne ancora sovrastate, se non zittite, suggeriamo la consultazione, nel sito di Informare un’h, delle Sezioni La violenza nei confronti delle donne con disabilità e Donne con disabilità.

Stampa questo articolo