- Superando.it - http://www.superando.it -

Dispositivi medici monouso: l’apertura della Centrale Acquisti della Campania

Immagine dell'home page di "Vivere la stomia.it"

«La libera scelta di dispositivi medici monouso – sottolinea il presidente della FINCOPP Diomede -, quali sacche, placche e cateteri, è indispensabile per migliorare la qualità e la quantità di vita di coloro che ne usufruiscono»

È certamente un fatto importante e significativo che la SORESA (acronimo che sta per Società Regionale per la Sanità), ovvero la Centrale Acquisti per Enti Sanitari, Società Partecipate, Enti Strumentali e altre Pubbliche Amministrazioni della Regione Campania, abbia accettato, prima in Italia, di aprirsi ai cittadini e alle cittadine su un tema tanto delicato come quello dei dispositivi medici monouso cui sono costretti a vivere e convivere migliaia di pazienti fragili e oncologici.
È quanto avverrà infatti domani, giovedì 16 dicembre, a Napoli (Hotel Holiday Inn, ore 9), durante l incontro denominato Ripensare gli Acquisti nella Sanità Pubblica. Paziente e libertà di scelta come driver strategico, organizzato insieme alle organizzazioni di pazienti più attente e dinamiche nel settore dell’incontinenza, della stomia e delle ulcere cutanee, vale a dire la FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico) e l’AISTOM (Associazione Italiana Stomizzati).

«In tale sede, dunque – come sottolinea Francesco Diomede, presidente della FINCOPP -, alcuni autorevoli relatori a livello nazionale si confronteranno appunto con le Associazioni dei pazienti, per assicurare un vero e proprio percorso riabilitativo alle persone in situazione di fragilità, dovuta alle ragioni di cui si è detto, in modo tale da garantire all’interno dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza e attuazione dei PDTA-Piani Diagnostici Terapeutici Assistenziali), “processi di acquisto” che coincidano con la libera scelta dei dispositivi medici monouso da loro utilizzati e senza dei quali non possono svolgere gli atti quotidiani della vita. Parliamo segnatamente di prodotti indossati su misura (sacche, placche, cateteri) e di ulcere cutanee, ovvero di ciò che è indispensabile per migliorarne la qualità e quantità di vita».
«Ed è una libera scelta – aggiunge – che può essere assicurata solo con accordi quadro multi-aggiudicatari, maturati dal confronto con le Associazioni dei pazienti, senza escludere dai bandi alcun fornitore e prodotto».

«Grazie al suo presidente Corrado Cuccurullo – sottolinea ancora Diomede – e al nuovo direttore generale Alessandro Di Bello, SORESA è la prima Centrale Acquisti italiana ad aprire le porte ai cittadini, alle cittadine e alle Associazioni di malati che li rappresentano. È certamente un grande balzo in avanti, che vede la partecipazione di Francesco Bof, docente dell’Università di Parma e di Marcella Marletta, nel suo ruolo di presidente dell’AISTOM e di ex direttore generale del Ministero della Salute. Un grande gesto di cultura e civiltà che inizia il suo percorso civico proprio dal Sud Italia, un’occasione importante per la partecipazione diretta dei rappresentanti dei pazienti, degli operatori sanitari e dei rappresentanti di Istituzioni Sanitarie, ognuno di loro con la consapevolezza che in gioco ci sono le condizioni di vita di uomini, donne e bambini di ogni età. Con questo gesto etico, quindi, SORESA conferma la propria sensibilità e attenzione verso i soggetti più fragili nel Sistema Sanitario Regionale e ai dirigenti di essa vanno i nostri più sentiti ringraziamenti». (S.B.)

L’incontro di domani, 16 dicembre (il programma completo è a questo link), si terrà in presenza, come detto, a Napoli, ma verrà anche diffuso in  diretta streaming a questo link, consentendo così la più ampia partecipazione. Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: finco@finco.org.