Cento assunzioni, ma non di persone con disabilità

Il Comune di Torino ha iniziato il 2022 annunciando l’assunzione di cento nuovi dipendenti che copriranno il turnover accumulatosi nei mesi precedenti, «ma nella relativa Delibera non figura nessun inserimento di lavoratori con disabilità», come è stato sottolineato dalla Federazione FISH Piemonte e dalla locale Associazione APRI, che a tal proposito hanno anche prodotto un duro comunicato di protesta

Partyicolare di persona in carrozzina«Il Comune di Torino – informano dall’APRI, l’Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti del capoluogo piemontese – ha iniziato il 2022 annunciando l’assunzione di cento nuovi dipendenti che copriranno il turnover accumulatosi nei mesi precedenti». «Peccato – sottolineano sempre dall’APRI – che nella relativa delibera non figuri, a fronte delle promesse risalenti addirittura al 2016, nessun inserimento di lavoratori con disabilità. Una grave carenza, questa, che è stata rilevata dalla FISH Piemonte (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dalla nostra Associazione, con la diffusione, in proposito, di un duro comunicato di protesta». (S.B.)

Per ulteriori informazioni: apri@ipovedenti.it.

Stampa questo articolo