- Superando.it - http://www.superando.it -

Alta formazione sulla progettazione inclusiva e la cooperazione internazionale

Realizzazione grafica su MOOC progettazione inclusivaNel corso di una conferenza stampa online in programma per la mattinata di domani, 9 febbraio (ore 11.30), l’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità lancerà un MOOC (Massive Open Online Courses, ovvero, letteralmente, un “Corso online aperto a tutti”) sul tema della progettazione inclusiva legata alle persone con disabilità.

A questo punto è opportuno riepilogare alcuni elementi e ricordare innanzitutto che l’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità è un organismo previsto dall’articolo 33 della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, quale meccanismo di coordinamento tra le principali Istituzioni pubbliche competenti e la società civile – ne fa parte tra l’altro anche il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – con il compito principale fissato dalla Legge italiana che ha ratificato la Convenzione stessa (Legge 18/09), di promuovere l’applicazione di quest’ultima nel nostro Paese.
Tutto ciò si traduce nell’adozione di specifici Programmi d’Azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità dello Stato italiano, il secondo dei quali è stato fissato dal Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) del 12 ottobre 2017, prevedendo una specifica linea di attività dedicata alla Cooperazione Internazionale.
In tale Programma d’Azione è inserito, quale parte integrante, il documento di Piano d’Azione sulla disabilità della Cooperazione Italiana (se ne legga approfonditamente anche sulle nostre pagine), adottato dapprima dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (2015) e quindi dall’AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo), con un’attenzione particolare alla progettazione inclusiva per le persone con disabilità, indirizzata allo stesso personale di Ministero e AICS, nonché alle Organizzazioni Non Governative di cooperazione allo sviluppo e ad altri attori pubblici e privati competenti per il settore. La progettazione inclusiva, tra l’altro, è una parte importante delle Linee Guida per la disabilità e l’inclusione sociale negli interventi di cooperazione, prodotte nel 2018 dall’AICS.

È dunque in tale direzione che l’Osservatorio ha istituito un Gruppo di Lavoro ad hoc (il Gruppo 13 sulla Cooperazione Internazionale, di cui si vedano i componenti e le modalità di lavoro a questo link), con due coordinatori (Mina Lomuscio, indicata dal Ministero degli Affari Esterei e della Cooperazione Internazionale, in accordo con l’AICS, e Francesca Ortali della RIDS-Rete Italiana Disabilità e Sviluppo), con i compiti delegati dall’Assemblea dell’Osservatorio, tra i quali appunto la realizzazione di una formazione del personale pubblico e privato sui temi della progettazione inclusiva, con particolare attenzione alla cooperazione internazionale e alle persone con disabilità, tramite ì’utilizzo del corso online che verrà presentato domani, 9 febbraio. In tal senso, lo stesso Gruppo 13, cui partecipano, tra gli altri, le tre Federazioni nazionali di Organizzazioni Non Governative di Cooperazione allo Sviluppo, e il funzionario Leonardo Bencini del Ministero, ha concluso il proprio lavoro elaborando appunto un progetto di formazione online (se ne legga a questo link).

Importante partner dell’iniziativa è Federica Web Learning (Centro di Ateneo per l’Innovazione, la Sperimentazione e la Diffusione della Didattica Multimediale dell’Università di Napoli Federico II), organismo leader nel settore della formazione digitale (Digital Education), che ha progettato, prodotto e diffuso il MOOC sulla progettazione inclusiva, realizzato senza alcun onere per l’Osservatorio.
Realizzato in lingua italiana in formato accessibile con sottotitoli e LIS (Lingua dei Segni Italiana), nonché in lingua inglese, il corso sarà interamente gestito (diffusione, iscrizioni, attestati ecc.) da Federica Web Learning e sarà fruibile in maniera gratuita da parte di tutti gli interessati (a questo link l’elenco dei potenziali destinatari), sulla piattaforma dello stesso Centro Federica Web Learning (a questo link). (S.B.)

Per iscrizioni e approfondimenti, accedere a questo link.