Giornata Mondiale Asperger: un libro di storie per tutti i bambini e le bambine

In occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger del 18 febbraio, è stata annunciata l’uscita di “Piedi nudi e dinosauri. Storie Asperger per tutti i bambini e le bambine”, libro di Biagio Biagini e Chiara Mangione, che «fornisce – come è stato scritto – spunti utili a piccoli e grandi ad aprire la mente sui mille possibili modi di affrontare le situazioni, disegnando una sensibilità che non assomiglia a quella della maggior parte delle persone. Ma non raccontano un mondo diverso e non parlano di persone diverse, perché le persone sono semplicemente persone»

Libro "Piedi nudi e dinosauri"Annoverata fra i disturbi dello spettro autistico, la sindrome di Asperger è nota anche come “autismo ad alto funzionamento”, non comportando ritardi nell’acquisizione delle capacità linguistiche, né disabilità intellettive. Si chiama così in onore dello psichiatra e pediatra austriaco Hans Asperger, che per primo la descrisse. Proprio per ricordare la data di nascita di Asperger (18 febbraio 1906), il 18 febbraio è divenuto la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, in occasione della quale, nei giorni scorsi, Erickson ha annunciato la prossima uscita del libro di Biagio Biagini e Chiara Mangione, intitolato Piedi nudi e dinosauri. Storie Asperger per tutti i bambini e le bambine.

«Diversità è ricchezza della comunità – scrive nella postfazione del volume il pediatra Paolo Cornaglia Ferraris – e ancora oggi, anche nel mondo specialistico, molto dipende da chi osserva ed educa i bambini che mettono in fila i dinosauri sin dal primo anno di vita. Pretendiamo ancora di normalizzare la diversità del sentire, pensare e agire che è peculiare di tutti i bambini. Quando la nostra capacità di educatori, genitori e medici concepirà la diversità come ricchezza e la diversa abilità come speranza, avremo fatto un passo in avanti, per concepire il cervello umano proprio per come è fatto: sente diversamente da tutti gli altri perché nessun cervello è simile all’altro. C’è una sola strada da percorrere, proprio come per la biodiversità che stiamo distruggendo sul pianeta: custodire e valorizzare le differenze».

«In questo scenario, dunque – come si legge nella presentazione editoriale – le piccole storie raccolte da Biagio Bagini e Chiara Mangione vogliono porsi quindi come spunti utili a piccoli e grandi ad aprire la mente sui mille possibili modi di affrontare le situazioni, disegnando una sensibilità che non assomiglia a quella della maggior parte delle persone. Ma non raccontano un mondo diverso, perché il mondo è uno solo, e non parlano di persone diverse, perché le persone sono semplicemente persone».
«I personaggi che i Lettori e le Lettrici incontrano – si legge ancora –  sono tanti, differenti e unici come le persone reali che li hanno ispirati: le loro storie danno espressione a modi non tipici di sentire e di reagire, di emozionarsi e di vivere l’amicizia, gli affetti, la solitudine. Sono frammenti nati per essere letti, guardati o sfogliati, da soli o insieme, come “pillole” o tutti d’un fiato che, come tante istantanee, immagini, sensazioni e pensieri, non seguono un arco narrativo “tradizionale”, ma si intersecano aprendo strade nuove che non seguono percorsi prevedibili né rispondono a dei perché: perché, in fondo, sono così anche le vite».

Biagio Bagini è scrittore e musicista, ha pubblicato vari libri per bambini e ragazzi per i principali editori italiani. È autore di testi e musiche per programmi radiofonici e televisivi RAI. Chiara Mangione è formatrice, traduttrice scientifica e divulgatrice. Si occupa di percezione culturale dell’autismo e di formazione all’autoconsapevolezza degli adulti con sindrome di Asperger.
Piedi nudi e dinosauri – che sarà in libreria intorno alla metà di marzo (ma può già essere preordinato tramite questo link) – si avvale anche delle belle illustrazioni di Massimo Alfaioli. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: lisa.oldani@erickson.it.

Stampa questo articolo