MagicaMusica torna ad esibirsi davanti al pubblico

Sarà una serata particolarmente emozionante, quella del 26 febbraio a Ponte di Legno (Brescia), per l’Orchestra MagicaMusica, gruppo composto in maggioranza da persone con disabilità, che costituisce il “fiore all’occhiello” dell’omonima Associazione di Castelleone (Cremona). Tale evento, infatti, organizzato dalla Pro Loco di Ponte di Legno, coinciderà con il ritorno di MagicaMusica ad esibirsi in pubblico dopo molto tempo, poiché con l’aumento dei contagi da Covid, le attività avevano dovuto fermarsi

Esibizione dell'Orchestra MagicaMusica

Un’esibizione dell’Orchestra MagicaMusica

Sarà una serata particolarmente emozionante, quella di sabato 26 febbraio al Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno (Brescia), per l’Orchestra MagicaMusica, gruppo composto in maggioranza da persone con disabilità, che costituisce il “fiore all’occhiello” dell’omonima Associazione di Castelleone (Cremona). Tale evento, infatti, organizzato dalla Pro Loco di Ponte di Legno, coinciderà con il ritorno di MagicaMusica ad esibirsi in pubblico dopo molto tempo, poiché con l’aumento dei contagi da Covid, le attività avevano dovuto fermarsi.

«Abbiamo ripreso da meno di un mese – spiega Piero Lombardi, direttore dell’orchestra -, ma siamo pronti per incantare anche Ponte di Legno e anche se abbiamo fatto poche prove, non siamo certo spaventati per questo: i veri gruppi, infatti, si riconoscono dall’intesa fulminea e noi l’abbiamo subito ritrovata».
«Del resto – aggiunge -, dopo avere incantato i giudici del talent show di Canale 5 Tu si que vales e il presidente della Repubblica Mattarella, il palco è uno dei migliori amici dei nostri ragazzi che vi si sentono a casa, tant’è vero che durante la pausa forzata scalpitavano letteralmente per tornare a esibirsi insieme. Ora sono molto carichi e felici di tornare su un palco davanti a molte persone. Ci aspettiamo tanto entusiasmo: dopo un periodo di silenzio ne abbiamo bisogno!».
«Dal canto nostro – conclude – ci impegneremo al massimo per regalare al pubblico una serata indimenticabile, con un repertorio che alternerà i nostri cavalli di battaglia ad alcune novità. E in ogni caso in tutte le canzoni saranno riconoscibili le caratteristiche di ognuno, semplicemente perché ciascuno di noi è unico e la musica non può far altro che confermarlo». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Gloria Giavaldi (ufficiostampa@orchestramagicamusica.it).

Stampa questo articolo