Per conoscere e approfondire i contenuti della Legge Delega sulla disabilità

Considerata come la cornice legislativa per una riforma complessiva in tema di disabilità, da attuare nel 2024 tramite una serie di Decreti Legislativi, la Legge Delega in materia di Disabilità va opportunamente spiegata e approfondita in questa fase, per farne capire al meglio i contenuti e i possibili sviluppi. A tal proposito appare significativo l’incontro online aperto a tutti, proposto per dopodomani, 24 marzo, dal Collegio Nazionale dei Dipartimenti di Salute Mentale, in collaborazione con l’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città Metropolitana di Bologna

Loghi di varie disabilitàConsiderata a ragione come la cornice legislativa per una riforma complessiva in tema di disabilità, che dovrà essere attuata tramite l’adozione da parte del Governo di Decreti Legislativi entro il mese di agosto del 2023, la Legge Delega in materia di Disabilità (Legge 227/21) va opportunamente spiegata e approfondita in questa fase, per farne capire esattamente i contenuti e i possibili sviluppi.
A tal proposito, particolarmente significativo appare l’incontro online proposto per il pomeriggio di dopodomani, 24 marzo (ore 16-18.30), dal Collegio Nazionale dei Dipartimenti di Salute Mentale, in collaborazione con l’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città Metropolitana di Bologna, tramite il quale illustrare la Legge Delega e gli adempimenti che ad essa seguiranno, far conoscere l’attuale assetto degli organismi che presiedono al monitoraggio della realizzazione in Italia degli impegni conseguenti alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, discutere il ruolo che i Dipartimenti di Salute Mentale possono avere in questi processi, analizzare infine la posizione delle disabilità conseguenti a malattie mentali nel novero complessivo delle disabilità.

Parteciperanno all’incontro – aperto a tuttiGiampiero Griffo, coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità; Salvatore Nocera, in rappresentanza della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), nella quale è presidente del Comitato dei Garanti; Andrea Prantoni, in rappresentanza della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità); Carlo Francescutti, direttore dei Servizi Socio-Sanitari dell’Azienda Sanitaria Friuli Occidentale; Cristina Ceretti, consigliera del Coimune di Bologna con Delega a Famiglia, Disabilità e Sussidiarietà Circolare; Fabrizio Starace, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenza Patologiche dell’ AUSL di Modena, presidente della SIEP (Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica), coordinatore del Tavolo Tecnico sulla Salute Mentale presso il Ministero della Salute. (S.B.)

Il webinar del 24 marzo verrà diffuso in streaming sulla piattaforma Zoom (per richiedere il link e per ogni ulteriore informazione: collegionazionale.dsm@gmail.com).
Sulla Legge Delega in materia di disabilità (Legge 227/21), suggeriamo anche la consultazione di un recente approfondimento prodotto dal Centro Studi Giuridici HandyLex (a questo link).

Stampa questo articolo