Spieghiamo ad alunni e alunne perché l’autismo non esiste solo il 2 aprile

Che l’autismo non debba essere ricordato solo nella Giornata Mondiale del 2 Aprile, ma ogni giorno, lo dice bene da solo il nome scelto dalla Cooperativa Sociale campana Autismo e ABA ETS, per l’iniziativa giunta ormai alla sua terza edizione e lanciata in questa settimane tramite il concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, denominato appunto “#Nonsolo2Aprile”

Elaborazione grafica di Autismo e ABAChe l’autismo non debba essere ricordato solo nella Giornata Mondiale del 2 Aprile, ma ogni giorno, lo dice bene da solo il nome scelto dalla Cooperativa Sociale campana Autismo e ABA ETS, per l’iniziativa giunta ormai alla sua terza edizione e lanciata in questa settimane tramite il concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, denominato appunto #Nonsolo2Aprile.
«Nonostante i particolari momenti storici che stiamo vivendo – sottolinea infatti Amelia Mangiacapra, presidente dell’organizzazione promotrice – la sensibilizzazione sull’autismo non si deve fermare e con questo concorso puntiamo a sensibilizzare i piccoli e grandi alunni su una tematica ancora poco conosciuta, con un impatto sociale che attualmente coinvolge un bimbo su 77, con un aumento esponenziale, ciò che richiede riflessione e sensibilizzazione da parte di tutte le figure che ruotano attorno a un bambino o a una ragazzo con autismo». (S.B.)

Per ogni informazione e approfondimento sul concorso rivolto alle scuole da Autismo e ABA ETS: info@autismoeaba.it.

Stampa questo articolo