Tutti sull’Appennino Toscano, per sostenere le persone con la SLA

Montagna, sport e solidarietà per due giornate sulle nevi dell’Appennino Toscano, a sostegno dell’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica). Dopo lo stop imposto dalla pandemia, infatti, tornano le iniziative dove è possibile riprendere ad incontrarsi e a condividere momenti di gioia. Sabato 19 e domenica 20 marzo, quindi, tra sci e ciaspole, si potrà fare sport, divertirsi e, soprattutto, offrire un aiuto concreto alle persone con la SLA e alle loro famiglie. I fondi raccolti, infatti, sosterranno i progetti solidali dell’AISLA di Firenze e di quella di Pistoia

Locandina di 19-20 marzo 2022 per AISLA sull'Appennino ToscanoMontagna, sport e solidarietà è il connubio protagonista delle due giornate sulla neve degli Appennini toscani, a sostegno dell’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica). Dopo lo stop imposto dalla pandemia, infatti, tornano le iniziative dove finalmente è possibile riprendere ad incontrarsi e a condividere momenti di gioia. Il fine settimana da segnare in agenda è quello di sabato 19 e domenica 20 marzo prossimi, quando tra sci e ciaspole ci si potrà cimentare per praticare sport, divertirsi e, soprattutto, offrire un aiuto concreto alle persone con la SLA e alle loro famiglie. I fondi raccolti, infatti, sosterranno i progetti solidali delle sedi toscane di AISLA Firenze e AISLA Pistoia.

Sabato 19, dunque, presso il Campo Scuola Società Maestri Sci di Abetone-Cutigliano (Pistoia), dalle 12 alle 24 si inaugurerà la prima edizione di Una pista per AISLA Firenze, in una struttura dotata anche di un sistema di innevamento artificiale, ove con una donazione si potrà partecipare per sciare su uno dei ventinove tracciati dello splendido comprensorio. Le piste dell’Abetone, infatti, sono in grado di soddisfare in tutta sicurezza sia lo sciatore più esigente che il principiante.
L’iniziativa nasce da un’idea dei fratelli Mauro e Massimo Lapucci che conoscono bene la SLA, da quando la malattia ne ha colpito la mamma. Massimo è maestro di sci e Mauro è master a livello internazionale ed entrambi hanno deciso di mettere la propria abilità al servizio delle circa settanta persone con SLA seguite dall’AISLA fiorentina.
«Ringrazio i fratelli Lapucci, le Istituzioni e i tanti sostenitori – dichiara Barbara Gonella, presidente dell’Associazione -: non ci aspettavamo, infatti, una risposta così rapida e solidale. L’impresa è ardua, ma, come lo è la nostra maratona di nuoto autunnale, è una grande metafora delle difficoltà quotidiane che affrontano le persone con la SLA e i loro familiari caregiver; è una sfida a raggiungere un grande obiettivo ed è un modo per tenere sempre alta l’attenzione su queste famiglie per le quali l’emergenza non finisce mai».
L’iniziativa gode del patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Abetone-Cutigliano, del Comitato Regionale Appennino Toscano della FISI (Federazione Italiana Sport Invernali e della Scuola Italiana Sci – Abetone. Ampio, inoltre, è il sostegno all’iniziativa di molte associazioni e aziende locali (per iscriversi accedere a questo link).

L’altro appuntamento è fissato per domenica 20, quando si terrà la sesta edizione della Ciaspolata di primavera nella Foresta Biogenetica di Pian di Novello (Pistoia).
La magia del camminare sulla neve, tra i suoni ovattati dei faggeti incontaminati sarà guidata dagli operatori della vigilanza forestale e da volontari esperti. Si potrà così godere di una passeggiata di circa 2 chilometri in mezzo ai boschi, in un percorso facile e accessibile a tutti, grandi e piccoli, e percorribile anche con sedie a rotelle.
L’appuntamento è a partire dalle 10 presso il parcheggio degli ex impianti di risalita di Pian di Novello, dove verranno consegnate le pettorine e, per chi ne avesse bisogno, delle ciaspole. L’iscrizione include, inoltre, il ristoro al Rifugio Lagacciolo, punto d’arrivo della passeggiata, mentre al rientro, a Pian degli Ontani (ore 13 circa), è previsto il pranzo presso l’albergo Sichi.
«Anche quest’anno ci aspettiamo che siano in molti a rispondere all’appello della nostra associazione – afferma Daniela Morandi Matteoli, referente dell’AISLA di Pistoia –. La partecipazione servirà a finanziare le sedute di fisioterapia a domicilio per i nostri associati colpiti da SLA. Vivremo insieme, come negli anni passati, una bella giornata in sicurezza e dedicata alla solidarietà e all’amicizia. Il mio grazie va al Comune di Abetone-Cutigliano, alla Pro Loco di Pian degli Ontani Val Sestaione, allo Sci Club Montagna Pistoiese, al Gruppo Trekking e alla Società Bertolucci Top» (per partecipare, prenotarsi entro il 18 marzo, scrivendo a Daniela Morandi, dany1954@virgilio.it o a Paolo Pistolozzi, p.pistolozzi@gmail.com). (Simona Lancioni)

Per ogni ulteriore informazione: ufficiostampa@aisla.it (Valentina Tomirotti); comunicazione@aislafirenze.it; dany1954@virgilio.it.
Il presente contributo è già apparso nel sito di Informare un’H-Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli di Peccioli (Pisa) e viene qui ripreso – con alcune modifiche dovute al diverso contenitore – per gentile concessione.

Stampa questo articolo