Come accedere (entro il 1° aprile) ad agevolazioni su rete fissa e mobile

A proposito della Delibera con cui l’AGCOM aveva ampliato lo scorso anno alle persone con grave limitazione della capacità di deambulazione le agevolazioni in materia di servizi di comunicazione elettronica, nonché la gamma delle offerte agevolate di rete mobile, è ora disponibile una pagina informativa, dedicata in particolare alle nuove categorie di utenti con disabilità che rientrano nel perimetro delle agevolazioni previste, di cui proponiamo l’ampia sintesi curata da Stefania Leone, ricordando la scadenza del 1° aprile, per le nuove categorie che possono accedere alle agevolazioni

Loghi della disabilità in uno smartphoneCi siamo già occupati lo scorso anno della Delibera n. 290/21/CONS (Disposizioni in materia di misure riservate a consumatori con disabilità per i servizi di comunicazione elettronica da postazione fissa e mobile), prodotta dall’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), che ha ampliato anche alle persone con grave limitazione della capacità di deambulazione la platea dei consumatori con disabilità destinatari delle agevolazioni in materia di servizi di comunicazione elettronica (persone con disabilità visiva e uditiva), nonché la gamma delle offerte agevolate di rete mobile.
Ora l’AGCOM ha pubblicato una pagina informativa (a questo link), dedicata in particolare alle nuove categorie di utenti con disabilità che rientrano nel perimetro delle agevolazioni previste, per informarle approfonditamente degli sconti a cui hanno diritto e di come farne istanza.
Proponiamo qui di seguito un’ampia sintesi dei contenuti di quella pagina, sotto forma di domande e risposte, curata da Stefania Leone, che sottolinea anche come essa «sia corredata anche da un breve video riassuntivo, che però, a parte una musica di fondo, è privo di audio e quindi non fruibile da utenti con disabilità visiva».
Importante è anche sottolineare la scadenza del 1° aprile prossimo, per accedere alle agevolazioni.

Quali sono gli sconti sulle offerte di rete fissa?
È possibile richiedere lo sconto del 50% dell’offerta voce e dati per la quale si sia già sottoscritto un contratto oppure scegliere, tra tutte le offerte sottoscrivibili di rete fissa, quella più adatta alle proprie esigenze, sempre chiedendone lo sconto del 50%.

Quali sono gli sconti sulle offerte di rete mobile?
I principali operatori selezionano, per gli utenti con disabilità, alcune offerte tra quelle disponibili per tutta la clientela, applicando uno sconto del 50%. Sarà quindi possibile scegliere tra un’offerta voce e dati inferiore a 50 gigabyte (ma comunque superiore a 20 gigabyte); un’offerta con disponibilità di dati maggiore di 50 gigabyte (ma comunque limitata); un’offerta illimitata.

Si può chiedere l’agevolazione per entrambe le offerte di rete fissa o mobile?
No, è possibile presentare istanza di agevolazione solo per l’una o per l’altra.

Come si può ottenere lo sconto?
Bisogna compilare e inviare entro e non oltre il 1° aprile 2022, il modulo di adesione disponibile sul sito degli operatori nella pagina dedicata alle Agevolazioni per utenti con disabilità, allegando il verbale di handicap con il riferimento alla Legge 388/00 (articolo 30, comma 7).

Quale durata ha l’agevolazione?
Lo sconto verrà applicato per un periodo sperimentale di 12 mesi a partire dal 30 aprile 2022. Al termine di tale periodo, l’Autorità potrà rivedere la disciplina delle agevolazioni per un’eventuale modifica dell’elenco dei beneficiari.

Si può delegare un altro soggetto alla gestione del contratto?
Sì, nelle modalità previste dal singolo operatore è possibile indicare un delegato nella gestione del contratto.

Dove si possono trovare informazioni sulle agevolazioni?
Nella pagina dedicata alle Agevolazioni per utenti con disabilità, disponibile sui siti degli operatori. In essa sono riportate anche altre informazioni relative, ad esempio, alla possibilità di accedere ad un canale di assistenza dedicata o di indicare un soggetto che possa occuparsi della gestione del contratto.

Tutti gli operatori di rete fissa e mobile sono obbligati ad applicare lo sconto ai sensi della Delibera n. 290/21/CONS dell’AGCOM?
Sono esentati dall’obbligo di applicare le agevolazioni gli operatori definiti quali microimprese, piccole e medie imprese, ai sensi della Raccomandazione della Commissione Europea del 6 maggio 2003.

Note conclusive:
I verbali di accertamento dell’handicap recano riferimenti a norme diverse, in base alle differenti patologie. Solo il riferimento alla Legge 388/00, con espressa indicazione dell’articolo 30, comma 7, dà diritto ad accedere alle agevolazioni. Cosa fare, dunque, se un verbale di handicap ha un riferimento diverso da quello richiesto? Se pure in presenza di riconosciuta invalidità con gravi limitazioni della capacità di deambulazione, non si è in possesso di un verbale di handicap con il riferimento alla citata Legge 388/00 (articolo 30, comma 7), si può presentare domanda al Centro Medico-Legale INPS per chiedere la verifica dei requisiti sanitari necessari per l’integrazione.
Se poi il verbale di accertamento è precedente al 9 febbraio 2012, data di entrata in vigore del Decreto Legge 5/12 (articolo 4: Semplificazioni in materia  di  documentazione  per  le  persone  con disabilità e  patologie  croniche ecc., comma 1), è necessario presentare una nuova istanza alla propria ASL di appartenenza.

Per approfondire ulteriormente segnaliamo anche un articolo del «CorCom – Corriere delle Comunicazioni», dedicato al medesimo tema e raggiungibile a questo link.

Stampa questo articolo