Convenzione ONU e disabilità: il punto di vista dei giovani dell’ANFFAS

Il 28 marzo coinciderà con il 64° anniversario dell’ANFFAS, oltreché con la XV Giornata Nazionale delle Disabilità Intellettive e Disturbi del Neurosviluppo, promossa dalla stessa ANFFAS, per diffondere un messaggio che affermi i princìpi e i diritti civili, umani e sociali sanciti dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. E sarà proprio la Convenzione ONU al centro dell’evento online “Convenzione ONU e disabilità: il punto di vista dei giovani in ANFFAS”, organizzato per il 28 marzo dai componenti, con e senza disabilità, della Consulta Giovani ANFFAS

Locandina di ANFFAS Day, 28 marzo 2022Il 28 marzo coinciderà con il 64° anniversario dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), oltreché con la XV Giornata Nazionale delle Disabilità Intellettive e Disturbi del Neurosviluppo, promossa dalla stessa ANFFAS, per diffondere un messaggio che affermi i princìpi e i diritti civili, umani e sociali sanciti dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.
E sarà proprio la Convenzione ONU, sulla scorta del tema scelto per l’Agenda Associativa ANFFAS 2022, ad essere al centro di uno specifico evento online intitolato Convenzione ONU e disabilità: il punto di vista dei giovani in ANFFAS, organizzato per la mattinata del 28 marzo dai giovani, con e senza disabilità, della Consulta Giovani ANFFAS, partecipanti anche al progetto ANFFAS Giovani nel Terzo Settore, promosso a livello nazionale.

«Saranno proprio le nuove generazioni – spiegano dall’Associazione – che, attraverso la propria forza creativa e il senso di adattamento al cambiamento, promuoveranno la mission associativa e sapranno dare vita a quelle innovazioni necessarie per proseguire quanto finora è stato fatto, non solo per la nostra organizzazione, ma per tutto il Terzo Settore e, quindi, a beneficio dell’intera collettività. La giornata del 28 marzo rappresenterà quindi l’occasione per sottolineare la necessità di formare e accompagnare le nuove generazioni in quel percorso di crescita e di consapevolezza comune sui princìpi di inclusione sociale e pari opportunità, temi, questi, a fondamento di una società più inclusiva, sostenibile ed equa all’interno della quale sia sempre garantita la migliore Qualità di Vita a tutte le persone con disabilità e le loro famiglie».

Nel corso dell’incontro del 28 marzo, dunque, si susseguiranno gli interventi e le testimonianze di alcuni gruppi locali partecipanti al citato progetto ANFFAS Giovani nel Terzo Settore che presenteranno la Convenzione ONU, contestualizzandone i diversi articoli e accompagnandoli con proposte proprie ed eventuali nuovi spunti di riflessione. «Il tutto – concludono dall’ANFFAS – a dimostrazione di come sia ancora urgente, sebbene numerosi siano stati in questi anni i traguardi raggiunti, una presa di consapevolezza sulla condizione di disabilità e sulla concezione che la stessa società ne ha, a partire dalle nuove generazioni». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo dell’evento ANFFAS del 28 marzo, che verrà diffuso in diretta Facebook (a questo link). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@anffas.net.

Stampa questo articolo