Le persone con disabilità tra fuga dall’Ucraina e accoglienza in Italia.

«La condizione delle persone con disabilità dell’Ucraina è estremamente complicata e oltre al supporto materiale, sono fondamentali informazione, orientamento e aiuto a coloro che giungono in Italia, nonché ai protagonisti dell’opera di accoglienza. Ci mettiamo dunque a disposizione per una consulenza personalizzata, che indirizzi le persone e sciolga dubbi e incertezze sui temi più sensibili»: così il Contact Center SuperAbile INAIL presenta l’incontro online “SuperAbile INAIL per l’Ucraina. Le persone con disabilità tra fuga dal Paese e accoglienza in Italia”, promosso per il 30 marzo

Messa in salvo di una persona ucraina con disabilità

Messa in salvo di una persona ucraina con disabilità

«Nella tragedia della guerra in Ucraina, la sofferenza è ovunque, sui volti di chi fugge e sui volti di chi rimane. In questa situazione, la condizione delle persone con disabilità è estremamente complicata: più difficile partire, più intensi i bisogni, più grandi le fragilità. Oltre al supporto materiale, sono fondamentali informazione, orientamento e aiuto alle persone con disabilità che giungono in Italia, nonché ai protagonisti dell’opera di accoglienza. La nostra organizzazione, in dialogo con gli attori in campo, si mette a disposizione per una consulenza personalizzata, che indirizzi le persone e sciolga dubbi e incertezze sui temi più sensibili, dalla copertura sanitaria all’inclusione scolastica e lavorativa»: così il Contact Center SuperAbile INAIL presenta l’incontro online promosso per il pomeriggio di dopodomani, mercoledì 30 marzo (ore 14.30) e diffuso in diretta streaming (a questo link), intitolato .SuperAbile INAIL per l’Ucraina. Le persone con disabilità tra fuga dal Paese e accoglienza in Italia.

Dopo i saluti iniziali di Alessia Pinzello, dirigente della Direzione Centrale Prestazioni Socio Sanitarie di INAIL e di Giovanni Sansone, direttore del Contact Center SuperAbile INAIL, con la moderazione di Antonella Patete, giornalista dell’Agenzia «Redattore Sociale», si parlerà dell’Impegno delle Associazioni italiane ed europee in Ucraina e negli Stati di Accoglienza insieme a Vincenzo Falabella, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e a Nazaro Pagano, presidente della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità).
Ad occuparsi quindi del tema L’emergenza per le persone con disabilità: rischi e bisogni saranno Titti Postiglione, vicecapo del Dipartimento Protezione Civile e Nico Piro, inviato speciale della RAI.
E ancora, allo spazio L’emergenza Ucraina: voci dalla guerra parteciperanno Francesco Rosati dell’Area Progetti di Solidarietà Internazionale della Fondazione Don Carlo Gnocchi, Erika Russo di Save the Children, Andrea Guerrizio e Luigi Petrucci della Caritas Diocesana di Roma.
Sarà infine Giovanni Sansone a delineare L’impegno di SuperAbile INAIL per l’Ucraina, con la partecipazione di Tatiana Nogailic del Call Center SuperAbile INAIL. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: eventi.superabile@tandem.coop.
Nella colonnina a destra del nostro articolo intitolato Vivere con una Malattia Rara sotto i bombardamenti (a questo link) è presente l’elenco dei contributi dedicati in queste settimane da «Superando.it» alla guerra in Ucraina e alla situazione delle persone con disabilità.

Stampa questo articolo