Uno Sportello di ascolto e sostegno psicologico per le famiglie con autismo

Ha avviato le proprie attività dal 1° aprile uno Sportello di ascolto e sostegno psicologico gratuito, promosso dall’ANGSA Marche (Associazione Nazionale Genitori di Persone con Autismo), per fornire efficacemente un primo ascolto attivo e un sostegno a chi è in difficoltà e si trova ad affrontare quello che viene a buona ragione definito come “lo tsunami di una vita con l’autismo”

Maglietta realizzata dall'ANGSA Marche

Una maglietta realizzata dall’ANGSA Marche

«Chi ha una persona con disabilità in famiglia, da accudire quotidianamente in convivenza, sa bene quanto possa essere difficile ogni giorno superare le sfide che tale condizione pone, mettendo a dura prova l’equilibrio psicofisico. Spesso il tempo dedicato all’assistenza del familiare con disabilità diventa l’unica occupazione e preoccupazione: si vive in una sorta di bolla, spesso isolati ed esclusi dalla normale vita sociale, impegnando le proprie risorse ventiquattr’ore ore su ventiquattro. A volte si avverte una profonda solitudine, altre ci si sente inadeguati, altre ancora frustrati, in colpa, abbandonati da Istituzioni e Servizi, arrabbiati. Il caregiver familiare cura il proprio caro, ma chi si prende cura del caregiver familiare e dei suoi vissuti?»: lo dicono dall’ANGSA Marche (Associazione Nazionale Genitori di Persone con Autismo) ed è partendo da queste considerazioni, che tale organizzazione, in occasione della recente Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, ha deciso di mettere a disposizione uno Sportello di ascolto e sostegno psicologico gratuito, che sia efficace nel dare un primo ascolto attivo e sostegno a chi è in difficoltà e si trova ad affrontare quello che viene a buona ragione definito come “lo tsunami di una vita con l’autismo”.

«Questo progetto – spiegano dall’ANGSA Marche – è inserito nel lavoro della nostra Associazione, impegnata da sempre in programmi e iniziative a sostegno della salute e del benessere della persona autistica e della sua famiglia e nasce dalla diretta esperienza di quello che i caregiver familiari affrontano, e di quanto sia importante conoscere le modalità per confrontarsi psicologicamente con situazioni tanto complesse ed emotivamente destabilizzanti per tutti i componenti del nucleo familiare. Abbiamo voluto quindi mettere a disposizione uno spazio accogliente e flessibile dedicato a genitori o caregiver, a insegnanti, familiari o alla persona autistica stessa, dove si possano esprimere le proprie preoccupazioni e i propri vissuti in assoluta privacy, con l’obiettivo di promuovere il benessere emotivo e relazionale per mezzo di colloqui e consulenze con un counselor, un professionista della relazione di aiuto. Sarà infatti possibile richiedere colloqui telefonici, concordare incontri individuali online o in presenza, nei quali si utilizzerà la metodologia del counseling, che non ha finalità psicoterapeutica».

A disposizione dunque di chi lo vorrà, vi sarà Donatella Pompei, counselor diplomata ASPIC (Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità), che con la sua profonda esperienza sarà a disposizione per informazioni, per cercare di rispondere a dubbi e domande, per fornire sostegno emotivo e un ascolto empatico e non giudicante. (S.B.)

Per ogni informazioni (e appuntamento) con lo Sportello di ascolto e sostegno psicologico avviato dall’ANGSA Marche: dpompei422@gmail.com.

Stampa questo articolo