Dipendenti con disabilità e dipendenti caregiver: un’intesa tra Rai Way e SIDIMA

Migliorare l’inclusione lavorativa dei dipendenti con disabilità e dei dipendenti caregiver, che assistono familiari con disabilità: con tali intenti è stato sottoscritto dalla Società Rai Way e  dalla SIDIMA (Società Italiana Disability Manager) uno specifico protocollo d’intesa, con relativa adesione al “Manifesto del Disability Manager”, pubblicato a suo tempo dalla stessa SIDIMA

Giovane in carrozzina fotograftao di spalle in un ufficioMigliorare l’inclusione lavorativa dei dipendenti con disabilità e dei dipendenti caregiver, che assistono familiari con disabilità: con tali intenti è stato sottoscritto dalla Società Rai Way e  dalla SIDIMA (Società Italiana Disability Manager) uno specifico protocollo d’intesa, con relativa adesione al Manifesto del Disability Manager, pubblicato a suo tempo dalla stessa SIDIMA.
A tal proposito, dunque, Rai Way e la SIDIMA lavoreranno insieme per la definizione di percorsi formativi e informativi e per l’implementazione di politiche gestionali e relative soluzioni tecnico- organizzative (i cosiddetti “accomodamenti ragionevoli”), finalizzate allo sviluppo di un contesto aziendale inclusivo.

Stefania Cinque, Chief Human Resources Officer di Rai Way, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con la SIDIMA al fine di porre maggiore attenzione al tema della disabilità. L’azienda, infatti, in coerenza con le migliori pratiche e nel rispetto delle vigenti normative, attua politiche di inclusione della diversità nell’àmbito della strategia di gestione e valorizzazione delle risorse umane e adotta pratiche e strumenti di welfare aziendale, per creare ambienti e condizioni di lavoro flessibili e attenti ai bisogni delle persone.
Anche Rodolfo Dalla Mora, presidente della SIDIMA, ritiene sia importante collaborare con una realtà aziendale particolarmente attenta al processo di accoglienza e di valorizzare delle persone con disabilità e del personale caregiver. In particolare, la SIDiMa supporterà Rai Way nell’integrazione delle politiche di Disability Management nel proprio sistema di direzione e sviluppo delle risorse umane e nell’organizzazione e gestione del networking interno ed esterno all’azienda degli stakeholders (“portatori d’interesse”) nel campo della disabilità.
In tal senso, Dalla Mora ringrazia Stefania Cinque per essere entrata a far parte della rete professionale della SIDIMA e Palma Marino Aimone, disability manager e membro del direttivo della SIDIMA, per il risultato raggiunto. (Stefano Sacchetti)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: stampa.sidima@gmail.com.

Disability manager
Tale figura si può definire come un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».
Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.
La SIDIMA
La Società Italiana Disability Manager è un’Associazione costituitasi nell’aprile 2011 grazie alla volontà dei primi disability manager italiani. L’obiettivo principale dell’organizzazione è la ricerca e la promozione della cultura del Disability Management, nei vari contesti di riferimento, quali le Istituzioni, la Sanità e le Aziende, al fine di sensibilizzare e tutelare i diritti delle persone con disabilità e il rispetto della persona in ogni suo aspetto, dimensione e momento della vita, in ottemperanza anche alla ratifica da parte dell’Italia della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, incidendo con forza nell’elaborazione delle politiche a livello nazionale e locale e lavorando per renderle più efficaci.
Nel 2020 la SIDIMA ha pubblicato il Manifesto del Disability Manager, documento in progress, tuttora aperto a nuove adesioni, disponibile gratuitamente a questo link.

Stampa questo articolo