Disturbi del neurosviluppo: l’accessibilità ai servizi e alle pratiche sanitarie

«L’accessibilità ai servizi e alle pratiche sanitarie è cruciale per tutti, ma per le persone con disabilità, e in particolar modo per coloro che hanno condizioni riferibili ai disturbi del neurosviluppo, la fruizione di questo diritto sembra essere ancora difficoltosa»: si parlerà di questo il 7 maggio ad Arezzo, durante la tavola rotonda “Accessibilità e adesione ai servizi e alle pratiche sanitarie”, cui si potrà anchew partecipare online, in occasione della pubblicazione dell’omonimo manuale tecnico scientifico di Fabrizio Giorgeschi, Simone Zorzi e Laura Berteotti

Copertina di "Accessibilità e adesione ai servizi e alle pratiche sanitarie"«L’accessibilità ai servizi e alle pratiche sanitarie è una questione cruciale per la salute e la qualità di vita di qualunque essere umano. Tuttavia, per le persone con disabilità e in particolar modo per coloro che hanno condizioni riferibili ai disturbi del neurosviluppo, la fruizione di questo diritto sembra essere ancora difficoltosa»: si parlerà di questo durante la tavola rotonda intitolata Accessibilità e adesione ai servizi e alle pratiche sanitarie, in occasione della pubblicazione dell’omonimo manuale tecnico scientifico (sottotitolo: Strategie e interventi psicoeducativi nei disturbi del neurosviluppo), di Fabrizio Giorgeschi, Simone Zorzi e Laura Berteotti, edito da Vannini Editoria Scientifica.
L’evento è in programma per la mattinata di sabato 7 maggio (ore 9.30-12.30), presso la Sala Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato di Arezzo (Via Nenni, 20/22) e vi si potrà ancxhe partecipare online.

Dopo i saluti istituzionali di Evaristo Giglio, direttore della Zona Distretto Aretina e di Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), vi interverranno gli specialisti Marco Bertelli (Comorbidità nei disturbi del neurosviluppo); Simone Zorzi (Diritto alla salute e disparità sanitarie nelle persone con disturbi del neurosviluppo); Filippo Ghelma (Persone con disabilità e ospedale: l’esperienza di DAMADisabled Advanced Medical Assistance); Eluisa Lo Presti (Il programma per le cure alle persone con disabilità in Toscana. Il progetto PASS-Percorsi Assistenziali per i Soggetti con Bisogni Speciali); Susanna Giaccherini e Valentina Scali (L’esperienza della zona aretina nei disturbi del neurosviluppo in età pediatrica: il porto-PASS); Fabrizio Giorgeschi (Strategie e interventi psicoeducativi per l’adesione alle pratiche sanitarie nei disturbi del neurosviluppo); Laura Berteotti (Misurazione dell’adesione e verifica degli esiti). (S.B.)

Per partecipare online all’evento del 7 maggio (piattaforma Zoom), accedere a questo link (ID riunione: 827 7071 4548; Passcode: 897884).

Stampa questo articolo