Una festa per la ripartenza, con un convegno sull’agricoltura sociale

Sarà una giornata all’insegna della ripartenza, quella della “Festa di Primavera” organizzata per l’8 maggio alla Fattoria Sociale e Didattica “La Volpe sotto i Gelsi” di San Vito al Tagliamento (Pordenone), con un calendario fitto di appuntamenti, tra alpaca e asinelli, laboratori per adulti e per bambini e un convegno sull’agricoltura sociale. Il tutto organizzato dalla Cooperativa Il Piccolo Principe di Casarsa della Delizia, nell’àmbito del progetto “Orti Forti”, nato per stimolare l’attività fisica e l’incontro tra le persone con disabilità, le famiglie e la comunità

Fattoria Sociale e Didattica "La Volpe sotto i Gelsi" di San Vito al Tagliamento (Pordenone)

Bimbi in groppa a un asinello alla Fattoria Sociale e Didattica “La Volpe sotto i Gelsi” di San Vito al Tagliamento (Pordenone)

Sarà una giornata all’insegna della ripartenza, quella della Festa di Primavera organizzata per dopodomani, domenica 8 maggio, alla Fattoria Sociale e Didattica La Volpe sotto i Gelsi di San Vito al Tagliamento (Pordenone), con un calendario fitto di appuntamenti, tra alpaca e asinelli, laboratori per adulti e per bambini e il convegno intitolato L’agricoltura sociale esiste? Un’analisi e confronto su alcuni percorsi dedicati all’inclusione sociale e lavorativa tramite l’agricoltura. Il tutto organizzato dalla Cooperativa Il Piccolo Principe di Casarsa della Delizia, sempre in provincia di Pordenone, nell’àmbito del progetto Orti Forti, nato per stimolare l’attività fisica e l’incontro tra le persone con disabilità, le famiglie e la comunità, con il supporto della Fondazione Friuli e del Piano di Sviluppo Rurale Pais di rustic amour.

«Sarà una festa dedicate alle famiglie – sottolinea Luca Leon, responsabile del progetto Orti Forti – con tanta voglia di stare insieme e varie proposte interessanti, come il convegno sull’agricoltura sociale, che abbiamo voluto per introdurre questo tema anche al pubblico delle famiglie. Ma ci sarà molto altro, come il laboratorio per la composizione di un vaso sospeso per la Festa della Mamma, lo yoga per bambini e il laboratorio per costruire una casetta per gli uccelli o un piccolo orto. E poi fiabe, acquerelli in stile Beatrix Potter, il tea time in con un’insegnante madrelingua e, a conclusione della festa, lo spettacolo Nell’orto delle fiabe, una lettura scenica con Fabio Scaramucci di Ortoteatro». (S.B.)

A questo link è disponibile un testo di approfondimento sull’iniziativa dell’8 maggio, con il programma completo. Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: Ufficio Stampa Cooperativa Sociale Il Piccolo Principe (Michela Sovrano), michela.sovrano@gmail.com.

Stampa questo articolo