Che bellezza giocare a calcio insieme, con e senza disabilità intellettiva!

Verrà presentata domani, 12 maggio, a Roma la “XXII Special Olympics European Football Week”, tradizionale evento dedicato al calcio unificato, promosso da Special Olympics (il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettive), in programma dal 20 al 29 maggio in 45 Paesi europei, coinvolgendo oltre 35.000 atleti con e senza disabilità intellettive (più di 3.500 in Italia), per un totale di ben 450 diverse attività. Nel nostro Paese l’iniziativa è patrocinata della Federazione FIGC, dalla Lega di Serie A e da quella di Serie B di calcio

Manifesto della "XXII Special Olympics European Football Week"Verrà presentata nel corso di una conferenza stampa in programma a Roma per la mattinata di domani, giovedì 12 maggio (ore 11), presso la Sala Paolo Rossi della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), alla presenza di Gabriele Gravina, presidente della stessa FIGC, la XXII Special Olympics European Football Week, tradizionale evento interamente dedicato al calcio unificato, promosso da Special Olympics, il movimento internazionale dello sport praticato da persone con disabilità intellettive, e sostenuto dall’UEFA, la Federazione Europea del Calcio, che si terrà dal 20 al 29 maggio in contemporanea in 45 Paesi europei, coinvolgendo oltre 35.000 atleti con e senza disabilità intellettive, per un totale di ben 450 diverse attività.
Nello specifico del nostro Paese, l’iniziativa, patrocinata da FIGC, Lega di Serie A e Lega B di calcio, saranno oltre 3.500 coloro che parteciperanno a percorsi e tornei di calcio unificato, con il coinvolgimento delle scuole e dei team Special Olympics presenti sul territorio.

Alla conferenza stampa di domani si collegheranno in remoto Giovanni Malagò, presidente del CONI e Luca Pancalli. presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico). Interverranno inoltre Alessio Ficini e Samuele Simoncini, rispettivamente atleta e atleta partner di Special Olympics, per testimoniare l’importanza del calcio unificato quale strumento generatore di inclusione dentro e fuori il campo di gioco.
In particolare, a sostenere con forza questa edizione della Special Olympics European Football Week sarà la Lega di Serie A che dedicherà proprio a Special Olympics la trentasettesima giornata di campionato, prevista per il 14 e 15 maggio, allo scopo di sensibilizzare il grande pubblico sul gioco unificato. In tale occasione, dunque, prima del calcio d’inizio delle partite, su tutti i campi di Serie A farà il proprio ingresso lo striscione Special Olympics che promuoverà la “partita” contro stereotipi e pregiudizi, ancora oggi purtroppo sin troppo presenti, nei confronti delle persone con disabilità intellettive. In parallelo verrà proiettato sui maxischermi degli stadi il video #TORniamoInCampO, promo dei Giochi Nazionali Estivi Special Olympics, che si terranno a Torino dal 4 al 9 giugno, primo evento nazionale in presenza dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia. Dal canìto loro, gli speaker esporranno la mission di Special Olympics, che crea continue opportunità agli atleti del movimento di dimostrare le proprie abilità e di crescere in termini di autonomia, ma anche a molti altri di “abbandonare la panchina” per promuovere l’inclusione.
E da ultimo, ma non ultimo, a dare ulteriore risalto a questo messaggio di pace e inclusione ci penseranno le stesse squadre di Serie A, che tra il 20 e il 29 maggio proporranno sui social proporranno le loro migliori azioni di gioco con l’hashtag #EffettoSpecialOlympics. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: stampa@specialolympics.it (Giampiero Casale).

Stampa questo articolo