I sentieri, i linguaggi, le voci dell’inclusione

Non un corso di formazione per docenti tradizionale, ma un incontro con relatori d’eccezione, per dare spazio e voce a chi, di solito, non ne ha: sarà questo la settima edizione del seminario nazionale “I sentieri, i linguaggi, le voci dell’inclusione”, in programma per il 20 maggio a Francavilla al Mare (Chieti), proposto da alcuni istituti scolastici di Abruzzo e Molise, a partire dal Liceo Scientifico Galilei di Pescara, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo 4 di Chieti, l’Istituto Comprensivo 3 di Pescara e l’Istituto Comprensivo Brigida di Termoli (Campobasso)

Realizzazione grafica dedicatall'inclusioneNon un tradizionale corso di formazione per docenti, ma un incontro con relatori d’eccezione, per dare spazio e voce a chi, di solito, non ne ha: sarà sostanzialmente questo la settima edizione del seminario nazionale I sentieri, i linguaggi, le voci dell’inclusione, in programma per il pomeriggio di dopodomani, venerdì 20 maggio (ore 14-30-19.30) all’Auditorium di Palazzo Sirena a Francavilla al Mare (Chieti), proposto da alcuni istituti scolastici di Abruzzo e Molise, a partire dal Liceo Scientifico Galilei di Pescara, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo 4 di Chieti, l’Istituto Comprensivo 3 di Pescara e l’Istituto Comprensivo Brigida di Termoli (Campobasso).

All’incontro, interamente dedicato ai temi dell’inclusione, della disabilità e dell’intercultura, interverranno tra gli altri alcuni nomi ben noti anche ai Lettori e alle Lettrici di «Superando.it», quali l’insegnante Carlo Scataglini, la storica dell’arte e attivista Martina Fuga, il presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo Claudio Ferrante, nonché Agostino Squeglia, “suggenitore”, per sua stessa definizione, ovvero un genitore di persona con disabilità impegnato da tempo nel cercare di diffondere una nuova cultura sulla disabilità, soprattutto tramite lo strumento della letteratura. (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo del seminario del 20 maggio a Francavilla al Mare, a quest’altro link un testo di approfondimento curato dai promotori, con le modalità per l’iscrizione. Per ulteriori informazioni: sentierinclusivi.galilei@gmail.com.

Stampa questo articolo