Il risveglio della coscienza passa attraverso la conquista della felicità

Ben sette diversi appuntamenti, tra yoga, musica, letture, presentazioni di libri e teatro, caratterizzeranno da domani, 7 giugno, fino al 16 luglio, la sedicesima edizione della “Conquista della felicità”, tradizionale rassegna estiva che si svolgerà presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris di Bologna, la nota struttura pubblica voluta dall’Associazione degli Amici di Luca, rivolta alle persone con gravi cerebrolesioni, in stato vegetativo o con esiti di coma

Patrizia Saccà

Patrizia Saccà, atleta paralimpica, condurrà domani, 7 giugno, il primo incontro della rassegna “La conquista della felicità”, con il suo “Yoga a raggi liberi”

Ben sette diversi appuntamenti tra yoga, musica, letture, presentazioni di libri e teatro, già avviati dal 7 giugno scorso e fino al 16 luglio: è tornata in presenza, con tali modalità, la tradizionale rassegna estiva denominata La conquista della felicità, presso la Casa dei Risvegli Luca De Nigris, nota struttura pubblica di Bologna, voluta dall’Associazione degli Amici di Luca e rivolta alle persone con gravi cerebrolesioni, in stato vegetativo o con esiti di coma (presso Ospedale Bellaria Azienda USL di Bologna, Via Gaist, 6). Giunto alla sua sedicesima edizione, il ciclo di eventi è patrocinato dei Comuni di Bologna e da quello di San Lazzaro di Savena.

«Siamo molto contenti – commenta Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma degli Amici di Luca – di tornare finalmente in presenza per un’attività estiva rivolta a ospiti, familiari e a tutta la cittadinanza. Non eravamo sicuri di poter realizzare la rassegna che, in forma autogestita, si conferma in un luogo aperto alla partecipazione. La nostra Casa dei Risvegli, infatti, intende essere un luogo di arte e di vita aperto e integrato nella città, con la capacità di accogliere visitatori che, vivendo e interessandosi alle varie proposte culturali, riescono ad integrarsi con gli ospiti e con la comunità di familiari, amici, volontari e operatori sanitari. In tal senso, il teatro, la musica e lo yoga, le arti in genere, si rivelano strumenti indispensabili per il benessere e il miglioramento della qualità della vita. Ci piace infatti pensare che il risveglio della coscienza passi attraverso la conquista della felicità». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo della Conquista della felicità (16^ edizione), che prenderà il via, come detto, domani, 7 giugno (ore 15), con Patrizia Saccà, atleta paralimpica e il suo Yoga a raggi liberi. Per ogni ulteriore informazione: info@amicidiluca.it.

Stampa questo articolo