La bella storia di Antonio Maglio, “padre” dello sport paralimpico in Italia

Proprio di recente, in occasione della programmazione RAI del film “A muso duro – Campioni di vita”, avevano ricordato come il “padre” della sport-terapia e del paralimpismo in Italia sia stato il medico dell’INAIL Antonio Maglio. Ben volentieri, dunque, segnaliamo l’evento di domani, 9 giugno, intitolato “Antonio Maglio: una bella storia tutta italiana”, promosso a Roma dall’INAIL e che verrà anche diffuso in diretta streaming. Vi parteciperanno tra gli altri la ministra Erika Stefani, il presidente del CIP Luca Pancalli e l’attore Flavio Insinna, che ha interpretato Antonio Maglio nel film

Antonio Maglio e i primi atleti paralimpici italiani

Una bella immagine di Antonio Maglio insieme ai primi atleti paralimpici italiani

Proprio recentemente, in occasione della programmazione su Raiuno del film A muso duro – Campioni di vita, abbiamo ricordato sulle nostre pagine che se il movimento paralimpico internazionale deve la propria nascita al neurochirurgo inglese Sir Ludwig Guttmann, il “padre” della sport-terapia e del paralimpismo in Italia è stato invece il medico dell’INAIL Antonio Maglio, alla cui storia quel film è stato dedicato. Senza infatti il lavoro e la totale dedizione di Maglio, che durò dal 1935, anno di conseguimento della laurea in Medicina all’Università di Bari, fino alla sua scomparsa, nel 1988, Roma e l’Italia non avrebbero avuto il privilegio di dare i natali ai Giochi Paralimpici Estivi, nel 1960, senza contare che migliaia di persone con disabilità in Italia devono proprio alle sue intuizioni la loro salute, il prolungamento delle aspettative di vita e il reinserimento nella società civile.

È dunque con particolare piacere che segnaliamo l’evento celebrativo di domani, 9 giugno (ore 9), intitolato Antonio Maglio: una bella storia tutta italiana, promosso dall’INAIL presso il proprio Auditorium di Roma (Piazzale Giulio Pastore, 6, ore 9), ma che verrà anche diffuso in diretta streaming (a questo link, attivo dalle 8.30 di domani, 9 giugno).
Insieme ai vertici dell’INAIL, vi interverranno Erika Stefani, ministra per le Disabilità; Maria Pia Ammirati, direttore delle Fiction e responsabile ad interim della Direzione di RAI Fiction; Luca Pancalli, presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico); Vito Cozzoli, presidente e amministratore delegato di Sport e Salute; Marco Pontecorvo, regista del film A muso duro; l’attore  Flavio Insinna, che vi ha interpretato il ruolo di Antonio Maglio; nonchè il cast del film stesso, insieme alle testimonianze di collaboratori e atleti paralimpici degli Anni Sessanta. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Fausta Savone (supportomedia@inail.it).

Stampa questo articolo