La bella estate inclusiva dei giovani dell’AIPD

Da nord al sud del nostro Paese, l’inclusione promossa dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) non ha mai chiuso per ferie. Si è anzi rinforzata, tra tirocini in partenza e contratti di lavoro appena firmati, ma anche tra tuffi al mare, immersioni e oratori “integrati”. Una serie di piccole grandi storie per ricordare che l’inclusione si può fare anche in vacanza

 

AIPD, La Maddalena, agosto 2022 (©AIPD-Associazione Italiana Persone Down)

Giovani delle Sezioni sarde dell’AIPD, insieme ad altri, provenienti dalle Sezioni di Potenza e Milazzo Messina, durante la loro vacanza all’isola della Maddalena (©AIPD-Associazione Italiana Persone Down)

Letizia Caianello ha iniziato il proprio tirocinio in una delle più frequentate e celebri pasticcerie del Salento: per tre mesi, dunque, sarà impegnata come barista presso Martinucci Laboratory di Maglie (Lecce). Intanto, grande soddisfazione anche a Roma: in piena estate, è arrivata la notizia che i Circoli dell’AIPD di Roma sono risultati tra i dodici vincitori del concorso promosso dall’Agenzia Dogane e Monopoli Disegniamo la fortuna con ADM. Così, due disegni realizzati dalle persone con sindrome di Down del progetto educativo dell’AIPD di Roma, saranno stampati sui biglietti della Lotteria Italia e inizieranno a circolare dal settembre prossimo [se ne legga già anche sulle nostre pagine, N.d.R.].
Ma non c’è estate senza mare e quando si dice mare, la Sicilia si impone: così, i ragazzi dell’AIPD a Milazzo (Messina) vanno “a gonfie vele”, grazie all’esperienza in barca a vela proposta dall’Associazione e dalla Lega Navale Italiana, ma vanno anche sott’acqua; insieme a LabO: il lab Oratorio dei Ragazzi Speciali, hanno provato infatti a respirare sott’acqua nella bellissima baia di Capo Milazzo presso Blunauta Diving Center Milazzo.
Dalla Sicilia alla Lombardia la strada è lunga, ma il denominatore è comune ed è l’inclusione: a Bergamo, la giovanissima Sara Lucente ha iniziato grazie all’AIPD il suo primo tirocinio presso il ParkinGo dell’Aeroporto di Orio al Serio: e in questi giorni di partenze e di arrivi sta certamente avendo molto da fare! E se qualcuno a Marghera (Venezia) sta rinnovando casa, da Leroy Merlin potrà incontrare, tra gli scaffali, anche la giovane Marta Arrigoni, assegnata al reparto giardinaggio con mansione di vendita, riordino e sistemazione prodotti. Sempre in Veneto, infine, per gli amanti della storia e della cultura, c’è la giovane Giorgia, che ha appena iniziato a fare volontariato presso il Museo Etnografico delle Dolomiti.
L’inclusione viaggia ancora, da un capo all’altro d’Italia e ci porta a Reggio Calabria, ove tra il mare e gli sport d’acqua e di terra, ha molto da fare Antonio Barbieri, da poco assunto con contratto a tempo indeterminato presso Decathlon, aiuto commesso nel reparto running/walking/roller.
Palla al centro e arriviamo nel Lazio, dove si sono rinfrescati insieme, sulle spiagge di Formia (Latina), i ragazzi dell’AIPD Napoli e dell’AIPD Sud Pontino, perché incontrarsi, conoscersi e divertirsi insieme, tra diverse Sezioni dell’Associazione, vuol dire fare inclusione nell’inclusione.
E l’estate dell’inclusione è continuata alla grande anche dopo Ferragosto, con l’esibizione di Arianna Sacripante in occasione della chiusura dei Campionati Europei di Nuoto: sulle note di John Lennon, la giovane nuotatrice artistica con sindrome di Down è stata accompagnata dal campione Giorgio Minisini ed è stato l’ennesimo successo per la coppia di atleti artisti, che dal 2018 forma un duo vincente, e simbolo e capolavoro d’inclusione.
E per chiudere in bellezza, la vacanza di fine estate in Sardegna, con le Sezioni AIPD di Oristano, Gallura e Nuoro trovatesi insieme, nella splendida isola della Maddalena, dal 22 agosto a tutto il 1° settembre prossimo. Insieme a loro, alcuni amici dell’AIPD di Potenza e di quella di Milazzo Messina, all’insegna di un’esperienza di scambio e conoscenza reciproca.

Sono solo questi alcuni “assaggi” estivi, ma tante altre esperienze sono tuttora in corso e coinvolgono i giovani di tutte le sedi AIPD. «È stata un’estate ricca per tutte le nostre Sezioni – commenta Gianfranco Salbini, presidente nazionale della nostra Associazione -, un’estate che ci incoraggia e ci spinge verso un anno pieno di iniziative e di nuove esperienze, nel segno dell’inclusione. Lavoreremo in questa direzione, insieme ai nostri soci, ai volontari e alle famiglie, per costruire un mondo che sia sempre più per tutti e per tutte e in cui ciascuno possa esprimere il proprio potenziale e vederlo valorizzato».

L’AIPD è l’Associazione Italiana Persone Down, aderente alla FISH (Federazione Italiana per ikl Superamento dell’Handicap).

Stampa questo articolo