L’importanza di entrare in contatto con gli asinelli

«Entrare in contatto con gli asinelli permette di lavorare molto sulle proprie emozioni e sul rispetto dell’altro. Grazie a questi percorsi educativi con le scuole, infatti, stiamo ottenendo splendidi risultati»: a dirlo è Alice Spagnol, educatrice specializzata in Interventi Assistiti con gli Animali (IAA). a proposito del progetto di pet therapy “A passo d’asino”, promosso dall’Associazione Laluna Impresa Sociale di San Giovanni di Casarsa della Delizia (Pordenone), che ha coinvolto oltre un centinaio di minori delle scuole locali, tra cui anche bambini e bambine con disabilità

Laluna, pet therapy con asinelli, 2022Oltre un centinaio di minori delle scuole locali hanno usufruito del progetto di pet therapy (“terapia con gli animali”), denominato A passo d’asino, promosso dall’Associazione Laluna Impresa Sociale di San Giovanni di Casarsa della Delizia (Pordenone), realizzato con il supporto dell’8 per mille della Chiesa Valdese e guidato da Alice Spagnol, educatrice specializzata in Interventi Assistiti con gli Animali (IAA).
«Entrare in contatto con gli asinelli – spiega quest’ultima – permette di lavorare molto sulle proprie emozioni e sul rispetto dell’altro. Grazie a questi percorsi educativi con le scuole, infatti, stiamo ottenendo splendidi risultati con i bambini e noi ci auguriamo che anche il prossimo anno questo progetto possa proseguire e allargarsi ad altre scuole e associazioni».
Al progetto ha aderito anche l’Istituto Comprensivo Meduna-Tagliamento di Valvasone Arzene (Pordenone), che ha permesso anche ad alcuni bambini e bambine con disabilità di partecipare agli incontri di pet therapy. E oltre a loro, sono stati coinvolti anche tre bimbi dell’Associazione Down di Pordenone con le rispettive famiglie. (S.B.)

A questo link è disponibile un testo di ulteriore approfondimento. Per altre informazioni: Ufficio Stampa Laluna (Michela Sovrano), michela.sovrano@gmail.com.

Stampa questo articolo