Sempre più visibile la rete che dà lavoro a persone con disabilità intellettiva

La rete europea “Valueable”, di cui è capofila l’AIPD e che garantisce l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità, è stata selezionata tra i dieci progetti finalisti della “Social Entrepreneurship in Tourism Competition 2022”, la prima competizione mondiale incentrata sull’innovazione sociale e l’imprenditorialità nel turismo, «una grande opportunità – dicono dall’AIPD – per crescere ancora, incontrando esperti e attori del mondo del turismo e dell’ospitalità che ogni giorno lavorano per rendere questo settore più inclusivo e sostenibile»

"Valueable" e Concorso imprenditoria turismo, 2022Seguiamo ormai da un po’ di anni la rete europea Valueable, di cui è capofila l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), che dal 2014 è attiva per garantire l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità.

Recentemente, dunque, dopo avere presentato la propria candidatura alla Social Entrepreneurship in Tourism Competition 2022 (letteralmente “Concorso per l’imprenditoria sociale nel turismo”), la prima competizione mondiale incentrata sull’innovazione sociale e l’imprenditorialità nel turismo, seguendo lo spirito dei diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, Valueable è stata selezionata tra più di duecento domande arrivate da tutto il mondo da una giuria specializzata, rientrando così tra i dieci progetti finalisti.
«Questo – informano dall’AIPD – permetterà l’accesso ad un programma di otto settimane di mentoring e coaching in cui un mèntore, esperto nel settore del turismo e dell’ospitalità sostenibile, accompagnerà lo staff del progetto lungo il percorso sino ad arrivare al prossimo 28 novembre, giorno della cerimonia di premiazione».

«Si tratta di una grandissima opportunità – aggiungono dall’Associazione – per apprendere nuove competenze che aiuteranno a far crescere il network di Valueable, incontrando e facendo rete con esperti e attori del mondo del turismo e dell’ospitalità che ogni giorno lavorano per rendere questo settore più inclusivo e sostenibile e certamente per portare la voce delle persone con disabilità intellettiva e il loro diritto ad una vera inclusione ad un pubblico sempre più vasto». (S.B.) 

Per ulteriori informazioni: ufficiostampaaipd@gmail.com.

Stampa questo articolo