Benessere, vantaggio e soluzioni innovative per le persone con Malattia Rara

Domani, 20 settembre, la competizione online, il 6 ottobre la sfida tra i finalisti, con un premio finale di 5.000 euro: sono le tappe conclusive del “Rare Disease Hackathon”, iniziativa giunta alla sua sesta edizione, nata per portare benessere, vantaggio e soluzioni innovative alla comunità delle persone con Malattia Rara, con tanti studenti universitari, ricercatori, informatici, designer, comunicatori e sanitari che si metteranno in gioco per cogliere la sfida

Rare Diseases Hackathon 2022Domani, 20 settembre, la competizione online, il 6 ottobre la sfida tra i finalisti, con un premio finale di 5.000 euro: sono le tappe conclusive del Rare Disease Hackathon, iniziativa giunta alla sua sesta edizione, nata per portare benessere, vantaggio e soluzioni innovative alla comunità delle persone con Malattia Rara, che mette in gara studenti universitari, ricercatori, informatici, designer, comunicatori e sanitari si metteranno in gioco per cogliere questa sfida.
La giuria, dunque, composta come sempre da personaggi autorevoli con diverse competenze, valuterà domani, 20 settembre, le proposte progettuali per selezionare la rosa di finalisti che, come detto, parteciperanno il 6 ottobre alla fase finale, presso la Stazione Leopolda di Firenze, nell’àmbito della due giorni del Forum Sistema Salute 2022. (S.B.) 

A questo link è disponibile un testo di approfondimento. Per ulteriori informazioni: contest@koncept.it.

 

Stampa questo articolo