«Vecchia piccola burocrazia…»: quelle mascherine trasparenti chiuse in magazzino

«Nei magazzini dell’Esercito – scrive Paolo De Luca – ci sono grandi quantitativi di mascherine trasparenti certificate omologate, utili a chi ha una disabilità uditiva, che possono essere donate a Enti, Scuole, Strutture Sanitarie, con il trasporto e la consegna a carico dello stesso Esercito. Nulla però si concretizza, a causa dei vincoli burocratici, nonostante quasi tre anni di DPCM e di Direttive varie sul Covid. Parafrasando una canzone di Claudio Lolli: “Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia”»…

Disegno di mascherina trasparenteParafrasando una canzone dell’indimenticabile Claudio Lolli: «Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia»…
Il Covid alza la testa, aumentano i contagi nelle classi! Ci sono sempre più casi! Ritornerà la mascherina?
Come Associazione, dunque [APIC di Torino-Associazione Portatori Impianto Cocleare, N.d.R.] da un po’ di tempo, grazie al lavoro di Diego Salvi, coordinatore del CNS (Coordinamento Nazionale Sordità), siamo venuti a conoscenza che nei magazzini dell’Esercito ci sono grandi quantitativi di mascherine trasparenti certificate omologate che possono essere donate a Enti, Scuole, Strutture Sanitarie che ne facciano richiesta. Il trasporto e la consegna sarebbero a cura dell’Esercito.
Si contattano quindi Strutture Sanitarie, sembra che ci sia interesse, ma nulla si concretizza! Altre non danno alcun riscontro. Stessa cosa con gli Enti scolastici, anche se qui, almeno in un caso, la risposta arriva, nei seguenti termini: «Buongiorno, intanto tengo a ringraziarla per l’opportunità, ma l’organizzazione relativa alla sicurezza sanitaria nel Comune di xxxxx è centralizzata e anche i diversi protocolli devono essere validati a livello centrale. Ad oggi non è previsto l’utilizzo di mascherine con tali caratteristiche e la informeremo nel momento in cui ci fossero variazioni»…

Tre anni di Decreti del Presidente del Consiglio, di Direttive e quel Comune non prevede l’uso delle mascherine trasparenti? Basterebbe ricordare quanto si leggeva il 14 agosto 2021 nel Protocollo d’Intesa prodotto dal Ministero dell’Istruzione, Per Garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19 (Anno Scolastico 2021/2022): «e) collaborare con il Commissario straordinario per la fornitura di mascherine per il personale scolastico e per gli studenti, incluse le mascherine monouso trasparenti dirette a favorire l’inclusione degli studenti con disabilità uditive, e di gel disinfettanti presso le sedi delle istituzioni scolastiche».

«Vecchia piccola burocrazia / per piccina che tu sia / non so dire se fai più rabbia, / pena, schifo o malinconia»…

Presidente dell’APIC di Torino (Associazione Portatori Impianto Cocleare).

Stampa questo articolo