Il Garante della libertà personale e la Legge Delega sulla disabilità

«Il percorso della Legge Delega al Governo in materia di disabilità permetterà l’avvio di un dialogo con la nuova ministra della Disabilità Alessandra Locatelli»: lo dichiara in una nota rivolta al nuovo Governo il Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale che tra i propri compiti ha anche quello di monitorare costantemente le eventuali situazioni di forte limitazione o addirittura di privazione della libertà delle persone con disabilità che vivono in strutture sanitarie, socio-sanitarie e assistenziali

Mauro Palma

Mauro Palma, responsabile della struttura del Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale

«Il percorso della Legge Delega al Governo in materia di disabilità [Legge 227/21, N.d.R.] permetterà l’avvio di un dialogo con la nuova ministra della Disabilità Alessandra Locatelli»: lo si legge in una nota rivolta al nuovo Governo da parte del Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale che tra i propri compiti, come ricordato in diverse occasioni anche su queste pagine, ha anche quello di monitorare costantemente le eventuali situazioni di forte limitazione o addirittura di privazione della libertà delle persone con disabilità che vivono in strutture sanitarie, socio-sanitarie e assistenziali.

In tal senso, anche su tali temi il Garante si dichiara «certo della continuità della collaborazione istituzionale che ha sempre caratterizzato il rapporto tra Governo e Garante Nazionale, pur nella naturale dialettica che i diversi ruoli impongono». (S.B.)

 

A questo link è disponibile il testo integrale della nota diffusa dal Garante Nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, in occasione del giuramento del nuovo Governo. Segnaliamo, inoltre, che in altra parte del giornale diamo spazio all’elenco di tutti i Ministeri del nuovo Governo.

Stampa questo articolo