Il rapporto finale del progetto “SiPuò – Pratiche di accessibilità”

Promuovere un modello innovativo di accessibilità e inclusività delle pratiche di turismo e tempo libero, ovvero l’accesso al turismo, alla cultura e allo sport per le persone con disabilità e malattie rare: avevamo sintetizzato sostanzialmente così, lo scorso anno, l’obiettivo del progetto “SiPuò. Pratiche di accessibilità”, iniziativa promossa dalle organizzazioni APMARR, AST e UILDM di Mazara del Vallo (Trapani), con la consulenza tecnica di CERPA Italia. Nel corso di una conferenza stampa virtuale, in programma per domani, 26 ottobre, verrà presentato il rapporto conclusivo del progetto

Donna in carrozzina fotografata di spalle con le braccia spalancatePromuovere un modello innovativo di accessibilità e inclusività delle pratiche di turismo e tempo libero, ovvero l’accesso al turismo, alla cultura e allo sport per le persone con disabilità e malattie rare, migliorandone la qualità di vita e la partecipazione alla società: avevamo sintetizzato sostanzialmente così, lo scorso anno, l’obiettivo del progetto SiPuò. Pratiche di accessibilità, iniziativa promossa dalle organizzazioni APMARR (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare), capofila del progetto, AST (Associazione Sclerosi Tuberosa) e UILDM di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), con la consulenza tecnica di CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità) e il cofinanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Nella mattinata di domani, 26 ottobre (ore 11), è in programma la conferenza stampa virtuale denominata Progetto SiPuò, per un’accessibilità inclusiva, durante la quale verrà presentato il Rapporto SiPuò, che costituisce il report conclusivo del progetto.
Tale documento contiene approfondimenti e statistiche sull’attuale contesto italiano e sui bisogni delle persone con disabilità, esponendo le varie esperienze maturate col progetto SiPuò sul territorio nazionale e una serie di linee guida da seguire, per creare spazi e servizi inclusivi e adatti alle esigenze di tutte le persone, a prescindere dalle loro condizioni di disabilità.

Interverranno alla conferenza stampa Piera Nobili, presidente di CERPA Italia, Antonella Celano, presidente dell’APMARR, Francesca Macari, presidente dell’AST e Giovanna Tramonte,  presidente della UILDM di Mazara del Vallo. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione: Manuel Sant (manuel.sant@axesspr.com).

Stampa questo articolo