Autismo: crescere responsabili e scoprire la vita

È dalle parole del nostro titolo che scaturisce l’acronimo “CRESCO”, nome del progetto della Regione Lombardia, che intende porre la persona con autismo al centro di ogni riflessione lungo l’intero arco della sua vita, sottolineando come gli specifici percorsi di supporto all’autonomia personale debbano contemplare anche programmi di sostegno alla famiglia. L’iniziativa, la cui realizzazione è stata affidata a quattro Enti di Terzo Settore, avrà in totale 125 beneficiari diretti, tra bambini, adolescenti e adulti con autismo e 400 beneficiari indiretti

Giovane adulto con autismo

Un giovane adulto con disturbo dello spettro autistico

Si chiama CRESCO, acronimo che sta per “Crescere Responsabili E SCOprire la vita”, ed è un progetto della Regione Lombardia dedicato all’autismo, suddiviso per fasce di età, dai bambini agli adolescenti e ai giovani adulti, in linea con il Piano Operativo Regionale Autismo (Deliberazione di Giunta Regionale 5415/21), iniziativa che intende appunto porre la persona autistica al centro di ogni riflessione lungo l’intero arco della sua vita e sottolineare come gli specifici percorsi di supporto all’autonomia personale debbano contemplare anche programmi di sostegno alla famiglia, con particolare attenzione ai temi del cosiddetto “Dopo di Noi”.

La realizzazione di CRESCO è stata affidata a quattro Enti di Terzo Settore, vale a dire l’Associazione La Comune, in veste di capofila, nonché l’Organizzazione di Volontariato L’Abbraccio e le Associazioni DIESIS (Diversi Insieme E Sempre Inseriti Socialmente) e xVivaio.
I beneficiari diretti saranno 125 persone (400 i beneficiari indiretti), tra bambini, adolescenti e adulti, con l’obiettivo, come detto, di favorirne l’autonomia nel quotidiano, accrescendone accrescendo l’autostima e l’apprendimento di nuove competenze, per migliorarne concretamente la qualità di vita e di relazione.

In particolare per DIESIS l’asse portante del progetto si svilupperà su specifici percorsi di “apprendimento del vivere” rivolti in totale a 25 giovani adulti con autismo, mentre per l’accompagnamento all’abitare, la stessa DIESIS, insieme a La Comune, coinvolgerà una dozzina di giovani adulti con autismo “ad alto funzionamento”, residenti a Milano e provincia, mentre le azioni di inserimento nel mondo del lavoro si focalizzeranno su 13 giovani con disabilità. (S.B.) 

A questo link è disponibile un ampio approfondimento sul progetto CRESCO. Per ogni ulteriore informazione: pressoffice@aevagency.it.

Stampa questo articolo