Tanti video chiari e semplici, sulla vita e sui diritti di ciechi e ipovedenti

Sono liberamente disponibili a tutti in YouTube e quanto mai utili i video informativi prodotti in italiano e in molte altre lingue sulla vita e i diritti delle persone cieche e ipovedenti, nell’àmbito del progetto “PARVIS”, acronimo che in italiano sta per “Promuovere la sensibilizzazione sui diritti delle persone con disabilità visiva in una società inclusiva”. L’iniziativa è coordinata dall’EBU, l’Unione Europea dei Ciechi, avvalendosi della collaborazione delle varie organizzazioni ad essa aderenti, tra cui l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti)

Video EBU "Un giorno nella vita di una persona con disabilità visiva"

Immagine tratta dal video “Un giorno nella vita di una persona con disabilità visiva”

Sono liberamente disponibili a tutti in YouTube e quanto mai utili i video informativi prodotti in italiano e in molte altre lingue sulla vita e i diritti delle persone cieche o ipovedenti, nell’àmbito del progetto PARVIS, acronimo che sta per Promoting Awareness on the Rights of Visually Disabled People in an Inclusive Society, ovvero “Promuovere la sensibilizzazione sui diritti delle persone con disabilità visiva in una società inclusiva”. L’iniziativa è coordinata dall’EBU, l’Unione Europea dei Ciechi e si avvale quali principali partner dell’SRF e di Oogvereniging, Associazioni delle persone con disabilità visiva rispettivamente della Svezia e dell’Olanda, ma anche della collaborazione di varie altre organizzazioni aderenti, tra cui l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti).

Sono già assai numerosi i video disponibili, a partire da quello più lungo (quasi 20 minuti), dedicato ad Un giorno nella vita di una persona con disabilità visiva. Sono invece in forma di “pillole”, di durata che va dai due ai tre minuti, e sempre in un’alternanza di realizzazioni grafiche e di immagini di animazione, i video riguardanti singoli diritti, centrati esattamente sui seguenti temi: Diritto a un mondo accessibile; Vita indipendente; Diritto alla mobilità personale; Diritto all’informazione accessibile; Diritto all’educazione inclusiva; Pari diritto al lavoro; Diritto alla partecipazione politica; Diritto alla cultura e allo sport; Diritto all’assistenza sanitaria accessibile; Diritto alla massima autonomia (tutti i video in lingua italiana e naturalmente sottotitolati sono disponibili a questo link).

Davvero un’iniziativa meritoria, che riteniamo senz’altro degna della maggior diffusione possibile. (S.B.)

Stampa questo articolo