Sindrome di Prader-Willi: trasferire le conoscenze per una vita migliore

Le principali novità scientifiche, le problematiche assistenziali complesse e le più recenti disposizioni socio-sanitarie, favorendo l’incontro tra le famiglie coinvolte: sarà tutto questo il XVII Congresso Nazionale della Federazione Italiana Associazioni Sindrome di Prader-Willi, dedicato al tema “Trasferire le conoscenze per una vita migliore”, in programma il 26 e 27 novembre a Genova, a cura del Centro di Formazione Istituto Gaslini. La sindrome di Prader-Willi è una patologia multisistemica rara e congenita, che rappresenta la causa più comune di obesità sindromica su base genetica

Sindrome di Prader-Willi

Una giovane con sindrome di Prader-Willi insieme a una congiunta

Informare le famiglie sulle principali novità scientifiche, affrontare le problematiche assistenziali complesse, rendere note le più recenti disposizioni sociosanitarie, favorire l’incontro tra famiglie provenienti dalle diverse Regioni d’Italia: sono gli obiettivi del XVII Congresso Nazionale della Federazione Italiana Associazioni Sindrome di Prader-Willi, dedicato al tema Trasferire le conoscenze per una vita migliore, che si terrà dopodomani, sabato 26 e domenica 27 novembre a Genova (Hotel Bristol Palace), a cura del Centro di Formazione Istituto Giannina Gaslini, con il patrocinio, tra gli altri, di UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare).

La sindrome di Prader-Willi, lo ricordiamo, è una patologia multisistemica rara e congenita, con una considerevole variabilità clinica, che rappresenta la causa più comune di obesità sindromica su base genetica. (S.B.) 

A questo link è disponibile il programma completo del Congresso di Genova. Per ogni ulteriore informazione: segreteria@praderwilli.it.

Stampa questo articolo