L’evoluzione dell’insegnante di sostegno

L’evoluzione dell’insegnante di sostegno

In una sua interessante pubblicazione, intitolata appunto “L’evoluzione dell’insegnante di sostegno. Verso una didattica inclusiva”, Dario Ianes continua a professare la sua piena convinzione nell’inclusione degli alunni con disabilità all’interno delle scuole comuni, purché tale processo si rinnovi. Salvatore Nocera analizza in profondità il libro, che spinge a riflettere sul futuro dell’inclusione, pur mettendone in discussione alcune proposte

Piano delle Malattie Rare e screening allargato: ci siamo?

Piano delle Malattie Rare e screening allargato: ci siamo?

Sembra proprio di sì, a giudicare dai pubblici impegni assunti in questi giorni, su entrambe le questioni, da parte del ministro della Salute Lorenzin, accolti con soddisfazione anche dall’Agenzia OMAR (Osservatorio Malattie Rare). E in ogni caso è certamente giusto guardare con grande attenzione ai passaggi di questo periodo, che potrebbero realmente coincidere con una svolta per il settore delle Malattie Rare

L’Istat lo ribadisce: il non profit genera lavoro

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti con il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca, al recente Festival del Volontariato di Lucca

«Dobbiamo riflettere – sottolinea Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato, commentando i dati sul non profit presentati dall’Istat – su alcune tendenze che le principali ricerche sul non profit fanno emergere, tra cui la capacità di includere fasce di popolazione che il mercato del lavoro trascura». Nel complesso, l’Istat fotografa un settore che in dieci anni non solo è cresciuto, ma ha anche saputo rinnovarsi

Storia di Frida Kahlo, che trasformò la sofferenza in arte

Frida Kahlo, "Le due Frida", 1939

Ma chi era veramente Frida Kahlo, la celebre pittrice messicana cui è dedicata in questi mesi un’importante mostra a Roma e prossimamente anche a Genova? «Era una donna con disabilità che affrontò la sua difficile condizione opponendosi alla sorte avversa, riuscendo a trasformare l’immobilità in opportunità artistica e successivamente a trasformare la sofferenza in arte», come scrive Silvia Cutrera nel suo approfondito e appassionato ritratto

Gli studi medici devono essere accessibili

Gli studi medici devono essere accessibili

E l’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo andrà il 16 aprile a manifestare a Pescara, davanti alla sede della Regione, per dirlo forte sia al Presidente della Regione stessa, sia a quello dello SMI Abruzzo (Sindacato Medici Italiani), che continuano a sostenere una tesi del tutto campata in aria, ovvero che gli studi medici siano strutture private, senza quindi alcun obbligo di abbattere le barriere

Giustizia è fatta per le persone con vera disabilità!

Giustizia è fatta per le persone con vera disabilità!

«Le modalità adottate dall’INPS per le verifiche straordinarie sui cosiddetti “falsi invalidi” sono state illegittime e lesive dei diritti delle vere persone con disabilità e i dati forniti dall’Istituto “gonfiati” e forieri solo di costi per l’Amministrazione»: basta da sé, questa breve sintesi di una recente Sentenza del TAR Lazio, per caratterizzare la portata realmente “storica” di un provvedimento che fa giustizia di tante vessazioni

Anche la Svizzera ratifica la Convenzione

Pierre Margot-Cattin, presidente del Consiglio di Parità dell'organizzazione elvetica Égalité Handicap, è oggi alle Nazioni Unite di New York, per partecipare alla cerimonia di ratifica della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità da parte della Svizzera

Si sono molto impegnate per anni e ora esprimono tutta la loro felicità, le persone con disabilità della Svizzera e le loro organizzazioni, per la ratifica della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, che avverrà oggi a New York da parte dei rappresentanti della Confederazione Elvetica, 144° Paese (più l’Unione Europea) a procedere a questo fondamentale passaggio

Per formare cento “pazienti esperti”

Per formare cento “pazienti esperti”

Cento pazienti, cioè, ma anche loro rappresentanti, assistenti di cura e tutti coloro che svolgono attività di lavoro e/o volontariato nelle associazioni, che potranno diventare protagonisti attivi nel processo di ricerca e sviluppo dei farmaci a livello europeo. Basterà iscriversi entro il 20 aprile al corso di formazione gratuito con cui entrerà nel vivo il progetto europeo “EUPATI” (European Patients’ Academy on Therapeutic Innovation)

Tanta cultura, un “teatro a cielo aperto” e una mongolfiera

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi al Festival del Volontariato di Lucca, tra Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e Riccardo Bonacina, direttore editoriale di «Vita»

Tutto questo e molto altro ancora è stato il Festival del Volontariato di Lucca, prima tappa del network di eventi italiani del Terzo Settore, denominato “I Cantieri del Bene Comune”, un’intensa quattro giorni che ha visto avvicendarsi il cuore pulsante dell’associazionismo italiano e che ha potuto contare, tra gli altri, anche sulla partecipazione del presidente del Consiglio Matteo Renzi

Vogliamo che Roma diventi modello di cura dei più fragili

Vogliamo che Roma diventi modello di cura dei più fragili

«Saremo davanti alla Fontana di Trevi, ma non per gettare la classica monetina portafortuna, bensì per dire no ai tagli annunciati dal bilancio, anzi per rilanciare!»: lo dichiarano i promotori della grande manifestazione cui il 15 aprile a Roma parteciperanno tante organizzazioni impegnate sul fronte delle Case Famiglia capitoline, impegnate per la residenzialità e l’accoglienza delle persone con disabilità e dei minori

Con servizi come questi, il lavoro può diventare una realtà

Grazie a un robusto supporto da parte di una società internazionale di gestione, che investe in innovazione, Jobmetoo – ovvero la prima società web centrata sull’assunzione mirata delle persone con disabilità – potrà ampliare sempre più la gamma dei servizi forniti e rafforzare la propria struttura

Attraversa le strisce con me

Concorre a un prestigioso premio dedicato all’innovazione il Progetto “Cross with me” (“Attraversa con me”), applicazione per smartphone nata per aiutare le persone non vedenti e ipovedenti a individuare e quindi ad attraversare le strisce pedonali con la maggiore sicurezza possibile. A idearla è stato Cristian Bernareggi, anch’egli non vedente e impegnato nello sviluppo di tecnologie informatiche in grado di aiutare le persone con disabilità

Il bagno perfetto è quello ad personam

«O meglio – sottolineano gli esperti interpellati da Simone Fanti – non si può nemmeno parlare di un “bagno perfetto” per disabili, come di un modello facilmente esportabile e adatto a tutti, quanto piuttosto di un’abilità, da parte di chi progetta, di ideare la migliore soluzione possibile per migliorare la qualità della vita di chi utilizzerà tale spazio»

Far musica oltre le barriere ambientali e funzionali

Consentire a venti persone con grave disabilità motoria di tutte le età, dai 12 ai 57 anni, di godere dell’esperienza musicale, approcciandosi al mondo della musica da soggetti attivi e non da semplici fruitori: è questo l’obiettivo del bel progetto denominato “D-Music”, avviato nei giorni scorsi dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in corrispondenza con la decima Giornata Nazionale di tale Associazione