In Sicilia disabili due volte

In Sicilia disabili due volte

«Dirigenti, funzionari e tutti coloro che sono impegnati nella gestione delle politiche e dei servizi di welfare in Sicilia sono invitati non solo a partecipare, ma anche e soprattutto a raccogliere la sfida per realizzare un sistema che non risponda più a se stesso, ma alle necessità e alle istanze dei cittadini con disabilità e dei loro familiari»: e a “lanciare la sfida” è l’ANFFAS Sicilia, con un importante convegno promosso per il 27 novembre a Palermo

“Strappo” nelle Marche con le associazioni e con gli utenti

“Strappo” nelle Marche con le associazioni e con gli utenti

Unico punto all’ordine del giorno della riunione di Giunta Regionale delle Marche, convocata per oggi, 25 novembre, la ratifica dell’accordo con gli enti gestori delle strutture dedicate alle persone non autosufficienti, ignorando le istanze portate avanti dalle associazioni e dagli utenti e sfociate anche, un anno fa, in una grande manifestazione ad Ancona. Così si marcia a grandi passi verso il ritorno all’istituzionalizzazione delle persone non autosufficienti!

Non si contrasta la povertà, non si investe nel sociale

Una persona con disabilità che chiede l'elemosina

«Quello che ci preoccupa di più – dichiara Pietro Barbieri, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, rilevando che in àmbito di contrasto alla povertà, nessuno degli emendamenti al Disegno di Legge di Stabilità risulta essere stato preso in considerazione – è l’assenza di una prospettiva di lungo termine, così come l’assenza di investimento in politiche sociali (Fondo per l’Infanzia, Fondo per le Non Autosufficienze, Fondo per la Famiglia). Questa è una grave forma di miopia»

Turismo responsabile: quando i viaggi fanno le persone

«Un vero viaggio di scoperta - scriveva Marcel Proust - non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi»

Per chi vuole viaggiare nella consapevolezza delle proprie azioni, nel pieno rispetto del benessere delle popolazioni locali e della natura, sia sul territorio nazionale che all’estero, la soluzione si chiama turismo responsabile o equoturismo, e può riguardare senz’altro anche le persone con disabilità. Vediamo come e perché

Treni: la Commissione Europea si è mossa, ora tocca agli Stati

Un treno inglese decisamente accessibile a una persona in carrozzina

Nei giorni scorsi, infatti, la Commissione Europea ha adottato una serie di nuove norme, volte a migliorare l’accesso al trasporto ferroviario per le persone con disabilità motorie e visive. Sarà ora fondamentale il passaggio che dovranno attuare gli Stati Membri dell’Unione, redigendo piani specifici su come applicare la nuova normativa, riguardante, per altro, solo le nuove strutture e i nuovi veicoli

Questo federalismo sanitario è “malato”

Questo federalismo sanitario è “malato”

Lo sostengono i responsabili dell’Associazione Dossetti, che tramite incontri come gli “Stati Generali della Salute”, in programma a Roma per il 25 novembre, intendono promuovere un processo di riforma del Titolo V della Costituzione, «che nel tempo – dichiarano – ha creato ventuno sistemi differenti di gestione del paziente, in cui disponibilità di cure, accesso ai farmaci e prestazioni sanitarie sono diversificati in modo gravemente iniquo»

La corruzione in Sanità va combattuta seriamente

La corruzione in Sanità va combattuta seriamente

Sconcerto viene espresso dal Tribunale per i Diritti del Malato di CittadinanzAttiva, di fronte ai provvedimenti giudiziari attuati nei confronti di una serie di professionisti (pediatri e altri), accusati di avere accettato ricompense da aziende produttrici di latte artificiale, per spingere le mamme a utilizzare quel prodotto. «Un episodio – si dichiara – che evidenzia la necessità e l’urgenza di mettere in atto politiche sostanziali di lotta alla corruzione in Sanità»

Le Federazioni FISH e FAND hanno incontrato l’“Expo 2015”

I protagonisti dell'incontro tra l'"Expo 2015" e le Federazioni FISH e FAND

Accessibilità del sito espositivo, fruibilità delle visite, dei contenuti e della comunicazione e buona qualità dell’accoglienza e dei servizi per il pubblico, a beneficio di tutti i visitatori: sono questi gli obiettivi dell’“Expo 2015” di Milano, come sono stati riferiti, durante un incontro, ai rappresentanti delle Federazioni FISH e FAND, organizzazioni che raggruppano la quasi totalità delle Associazioni italiane di persone con disabilità

Eliminare la violenza contro tutte le donne

Eliminare la violenza contro tutte le donne

Durante un incontro promosso per il 25 novembre a Roma dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, verrà tra l’altro lanciata la nuova campagna di sensibilizzazione denominata “#cosedauomini”, web serie rivolta per lo più agli uomini e ai ragazzi, voluta per cercare di intervenire sul cambiamento culturale maschile

Per il turismo accessibile, in un’Europa senza barriere

Turisti con disabilità

Legato a un bando della Commissione Europea, il progetto “Europe Without Barriers” (“Europa senza Barriere”) punta a realizzare pacchetti turistici accessibili a tutti coloro i quali abbiano esigenze speciali, creando un modello replicabile su qualsiasi altro territorio in Italia e in Europa. A coordinare l’iniziativa è la Società Consortile SM Italia, istituita su iniziativa dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), forte di alcuni altri partner italiani e stranieri

Azione collettiva contro la RAI, sulla sottotitolazione

A lanciarla è l’Associazione Avvocato del Cittadino, che di fronte a una RAI in cui il servizio di sottotitolazione è assente nei nuovi canali digitali e carente nei canali storici, intende chiedere 2.000 euro di risarcimento per ogni abbonato con disabilità uditiva. L’Associazione sottolinea tra l’altro anche la dolorosa discriminazione vissuta dai bimbi non udenti, impossibilitati ad accedere ai canali con la programmazione loro espressamente dedicata

Uno “scudo sociale” per la Regione Emilia Romagna

«Uno “scudo sociale”, con il quale Regione, Terzo Settore, Enti Locali e Imprese promuovano un’agenda condivisa di azioni definite sulla base di una lettura delle priorità e dei bisogni del territorio regionale, con l’importante obiettivo del benessere di tutti i cittadini»: ad auspicarlo è il Forum Terzo Settore Emilia Romagna, in un documento inviato a tutti coloro che si candideranno alla Presidenza della Regione, nelle imminenti elezioni del 23 novembre

I “punti” messi a segno da “Assente ingiustificato”

Un montascale a Ischia e un “Soundbeam” a Pavia – tecnologia, quest’ultima, che permette di produrre suoni anche in assenza del movimento delle mani – sono i due nuovi, concreti risultati prodotti da “Assente ingiustificato”, la campagna biennale della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), nata per rimuovere ostacoli e barriere nelle scuole e per sensibilizzare sull’inclusione degli alunni con disabilità

Per dare al sociale, non si può sottrarre… al sociale!

L’impegno del Governo era stato quello di portare a 400 milioni il Fondo per le Non Autosufficienze per il 2015. E così sarà, secondo quanto emerge in questi giorni dalla Commissione Bilancio della Camera, riducendo però di 150 milioni il Fondo per le Famiglie, ovvero “prelevando dal sociale, per dare al sociale”, in una sorta di “gioco delle tre carte”, e limitando lo stanziamento per gli anni a venire a 250 milioni! Le dure reazioni della FISH e del Comitato 16 Novembre