Quel primo Olocausto

Il memoriale dell'Olocausto dei disabili, denominato "Gegenueber" ("di fronte"), inaugurato il 2 settembre 2014, nella Tiergartenstrasse di Berlino

il 27 gennaio sarà il Giorno della Memoria, ricorrenza dedicata ai milioni di vittime dell’Olocausto, ebrei, dissidenti politici, rom, omosessuali, che perirono per la folle teoria della “razza pura”. Prima della “soluzione finale”, però, il regime nazista si “esercitò” sulle persone con disabilità, ritenute “indegne di vivere”. Oggi raccontiamo la storia di quel “primo Olocausto”, che costituisce certamente una delle maggiori atrocità del Novecento

Visite di revisione: l’INPS definisce le nuove regole

Visite di revisione: l’INPS definisce le nuove regole

Tramite una recente Circolare, infatti, l’INPS ha fissato i criteri operativi delle nuove procedure per l’accertamento e la revisione delle minorazioni civili, stabilite lo scorso anno dalla Legge 114/14. E lo ha fatto, secondo il Servizio HandyLex.org, «forzando a proprio favore l’applicazione del disposto legislativo, con vantaggi e svantaggi per i cittadini»

Abruzzo: quella scadenza va posticipata

Abruzzo: quella scadenza va posticipata

Sono assai pochi – ricorda Claudio Ferrante, presidente dell’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo – a sapere che quest’anno la scadenza per presentare le domande ai sensi della Legge Regionale sulla Vita Indipendente sarà quella del 31 gennaio e non del 28 marzo, come nel 2014. Per questo lo stesso Ferrante ha inviato una lettera al Presidente della Regione Abruzzo e agli Assessori alle Politiche Sociali e alla Sanità, chiedendo una proroga di quel termine

Quando il supereroe ha una protesi all’orecchio

Il bimbo sordo Anthony veste i panni del supereoe con protesi acustica Blue Ear, creato dalla Marvel e ispirato dallo stesso Anthony

La casa editrice americana Marvel non è certo nuova nel creare “personaggi con disabilità”, dal cieco Devil al “mitico” Thor, che nella vita normale è un medico che si aiuta con un bastone per camminare, fino al professor Xavier, capo degli X-Men, scienziato che si muove in carrozzina. Ora è nato anche Blue Ear, dotato di protesi acustica e nato su ispirazione di un bimbo americano sordo. Vediamo in quale modo

Province e assistenti a scuola: il Governo risponde alla FISH

Province e assistenti a scuola: il Governo risponde alla FISH

La Federazione FISH aveva chiesto un incontro urgente con il Governo, per chiarire la situazione e scongiurare i gravi rischi derivanti dalla cosiddetta “Legge Delrio”, ovvero che con la soppressione delle Province scompaiano anche gli assistenti educativi e della comunicazione per gli alunni con disabilità. E poche ore dopo Gianclaudio Bressa, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, si è dichiarato disponibile a un confronto nei prossimi giorni, per cercare la soluzione più adeguata

Negare assistenza domiciliare è discriminazione

Negare assistenza domiciliare è discriminazione

Lo ha stabilito il Tribunale di Ascoli Piceno, condannando il Comune marchigiano a risarcire una persona con grave disabilità, alla quale per otto anni non era stata appunto riconosciuta l’assistenza domiciliare indiretta. Si tratta di un provvedimento che, andando oltre lo stesso caso specifico, fornisce un’ulteriore testimonianza di quanti siano gli àmbiti in cui applicare positivamente una norma come la Legge 67/06, che tutela le persone con disabilità dalle discriminazioni

Disabilità intellettiva e uso sicuro del web

Disabilità intellettiva e uso sicuro del web

«Sostenere le persone con disabilità intellettiva relativamente all’uso sicuro del web può avere un enorme impatto sul loro livello di indipendenza, sul loro benessere e sul loro senso di appartenenza alla società»: lo sottolineano dall’ANFFAS, Associazione che rappresenta l’Italia all’interno di “SafeSurfing”, progetto europeo volto appunto a formare le persone con disabilità intellettiva in materia di protezione dei dati in internet

Formazione dei docenti: un’occasione perduta

Formazione dei docenti: un’occasione perduta

Lungaggini burocratiche e ritardi hanno fatto sì che quanto di buono era stato predisposto dal Ministero dell’Istruzione per l’aggiornamento dei docenti delle scuole sulle didattiche inclusive – all’insegna, per altro, di un finanziamento quanto mai ridotto – si sia rivelato, nei fatti, un’occasione perduta. Vediamo perché

La storia esemplare di quel “Giusto con disabilità”

La copertina del DVD con il documentario su Otto Weidt

Dichiarato “Giusto tra le Nazioni”, Otto Weidt fu un piccolo imprenditore tedesco, quasi del tutto cieco, che garantì la sopravvivenza degli operai ebrei della sua fabbrica di spazzole e scope. La sua storia esemplare è ora un bel documentario, che in questi giorni è al centro di alcuni incontri, a Padova e a Zibido San Giacomo (Milano), in occasione del Giorno della Memoria, mentre si parlerà più in generale dell’Olocausto delle persone con disabilità nella Repubblica di San Marino

Marche: i primi pesanti “effetti collaterali”

Marche: i primi pesanti “effetti collaterali”

«Da tempo – dichiarano gli esponenti del CAT Marche (Comitato Associazioni Tutela) e della Campagna Regionale “Trasparenza e diritti” – abbiamo messo in guardia sugli effetti per le persone e i servizi delle scelte regionali in àmbito sociosanitario». E i primi pesanti “effetti collaterali” di quelle scelte cominciano a farsi sentire, ad esempio con l’aumento del 30% delle quote a carico degli utenti di molte Residenze Sanitarie Assistenziali pubbliche

Disabilità in Campania: anno zero

«La situazione attuale delle persone con disabilità nella nostra Regione è drammatica: non ci sono servizi a sufficienza e quei pochi che ci sono non sono adeguati»: lo denuncia Federhand/FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), mentre numerosi gruppi, riuniti nel Coordinamento Campano delle Famiglie e dei Cittadini per i Diritti dei Disabili, protesteranno oggi, 21 gennaio, presso la sede della Giunta Regionale

Toscana: chiediamo continuità tra “durante” e “dopo di noi”

«Tutto il nostro mondo guarda alla Conferenza Regionale sulla Disabilità del 23 e 24 gennaio come a un’occasione per cambiare passo nelle politiche di welfare, a patto che la Regione ascolti le nostre istanze e proposte con la disponibilità vera a modificare quel che non va»: lo dichiara la presidente di DIPOI, organizzazione nata in Toscana per “fare rete” tra le tante realtà che si occupano nella Regione del “durante” e del “dopo di noi” delle persone con disabilità

Andalusia, la regola del fare

«Da semplice turista con disabilità – scrive Simone Fanti – in Andalusia mi sono sentito un ospite, in una Spagna del sud che a dispetto della crisi, ha agito molto, negli ultimi due decenni, per aumentare l’accessibilità, sia abbattendo gradini, che allestendo rampe o adattando taxi. Il “paradiso del disabile”? No, ma che strano per me, disabile milanese, poter tornare a prendere i mezzi pubblici!»

Province o Città Metropolitana, i diritti vanno garantiti!

«Fare in modo che nel passaggio di competenze tra la Provincia di Milano e la nuova Città Metropolitana, i diritti delle persone con disabilità vengano sempre garantiti, ricordando che nessuna problematica di carattere finanziario può far venire meno il rispetto di essi»: lo scrivono i rappresentanti della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità) e della LEDHA Milano, in una lettera inviata alle Istituzioni della neonata Città Metropolitana