È in Gazzetta Ufficiale il nuovo Programma di Azione sulla Disabilità

È in Gazzetta Ufficiale il nuovo Programma di Azione sulla Disabilità

«La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “Secondo Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità” – commenta Vincenzo Falabella, presidente della FISH – è il punto d’arrivo dello scrupoloso lavoro svolto dll’Osservatorio Nazionale sulla Disabilità, nel produrre un documento che rappresenta la confermata espressione di diritti umani e di cittadinanza. Ma è ancor più un punto di partenza, trattandosi di un preciso riferimento anche organizzativo per il cambiamento delle politiche e dei servizi in una logica inclusiva»

Le barriere che le donne con disabilità incontrano nella vita

Le barriere che le donne con disabilità incontrano nella vita

Coinvolgere le donne con disabilità nell’analisi delle barriere che incontrano nella vita, partendo dall’assunto che essere donne e avere una disabilità coincida con una discriminazione multipla: è stato questo il filo conduttore di “Voci di donne”, progetto dell’AIAS di Bologna, i cui risultati verranno presentati il 15 dicembre nel capoluogo emiliano, durante un convegno che darà ampio spazio anche al progetto europeo “RISEWISE” (“RISE Women with Disabilities in Social Engagement”, ovvero “Portare le donne con disabilità verso l’inclusione sociale”), avviato dall’Università di Genova

Fatto per chi non può vedere, ma anche per chi non sa più vedere

"La scuola dei gladiatori: i combattenti", il dipinto di Giorgio de Chirico della Casa Museo Boschi Di Stefano di Milano, utilizzato nell'àmbito del Progetto "DescriVEDENDO"

Tale è “DescriVEDENDO”, progetto nato da una collaborazione tra l’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti) e l’Unità Case Museo e Progetti Speciali del Comune di Milano, rivolgendosi appunto a chi non può vedere, ma anche a chi non sa più vedere. Da una lunga e accurata ricerca sperimentale, infatti, sono nate specifiche Linee Guida, presentate nei giorni scorsi, che offrono indicazioni a tutte le persone, circa gli elementi più efficaci, o quelli da evitare, quando si descrive un dipinto

Un servizio gratuito di risposta alle famiglie con Duchenne

Due bimbi americani con distrofia di Duchenne insieme al padre

Un servizio di consulto medico online completamente gratuito, per rispondere a ogni dubbio e domanda riguardante la più grave delle distrofie muscolari, quella di Duchenne, è stato avviato grazie a una collaborazione tra l’Associazione Parent Project e l’OMAR (Osservatorio Malattie Rare). L’iniziativa prevede che due diverse specialiste del settore rispondano rispettivamente ai quesiti dei genitori dedicati ai pazienti pediatrici e a quelli riguardanti i pazienti giovani e adulti

Jason Becker: una storia di musica che va al di là della musica

Jason Becker con il suo amato strumento

Dotato di grande talento, tra gli Anni Ottanta e Novanta Jason Becker era diventato uno dei chitarristi hard rock più noti del mondo. Poi la diagnosi di SLA (sclerosi laterale amiotrofica) che lo fece entrare in un cono d’ombra, con la prospettiva di pochi anni da vivere ancora. «Oggi – scrive Stefania Delendati – la lotta quotidiana di Jason continua, tra momenti di sconforto, disillusione, stanchezza. Ma dopo oltre vent’anni da quella diagnosi infausta, Jason Becker è ancora tra noi, a raccontarci una storia di musica che va al di là della musica. E tutto questo è molto rock!»

Autismo: strumenti digitali per la formazione al lavoro

Autismo: strumenti digitali per la formazione al lavoro

Formare giovani con autismo cosiddetto “ad alto funzionamento”, per farli diventare bibliotecari, archivisti digitali e professionisti nella produzione multimediale: è stato questo l’obiettivo del corso “Digital Humanities: conoscenza ed uso di strumenti digitali nella formazione al lavoro di persone con disturbi dello spettro autistico ad alto funzionamento”, progetto formativo promosso dall’Associazione la Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco) e recentemente conclusosi, del quale verranno presentati il 15 dicembre i risultati, durante un convegno in programma a Lecco

La Convenzione ONU tra le dita

La Convenzione ONU tra le dita

Verrà consegnata oggi, 13 dicembre, a Valeria Fedeli, ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca, la copia della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità in nero-braille (alfabeto convenzionale più Braille), realizzata in italiano e inglese nell’àmbito del Progetto “L’ONU tra le dita”, felice esperienza di alternanza scuola-lavoro promossa al Liceo Galilei di Catania. Il tutto nella data in cui ricorre esattamente l’11° anniversario da quel 13 dicembre 2006, che coincise con l’approvazione della Convenzione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

Tecnologie per la disabilità visiva: un veicolo di autonomia e sviluppo

C'è anche la macchina di lettura realizzata a Boston per il grande musicista cieco Stevie Wonder, in esposizione nel Museo Italiano delle Tecnologie per Disabili Visivi, dedicato a Lucia Guderzo

Ben lo dimostra un’iniziativa come il Museo Italiano delle Tecnologie per Disabili Visivi, dedicato a Lucia Guderzo, ove sono raccolti gli ausili che nell’ultimo secolo hanno aiutato le persone cieche e ipovedenti a raggiungere il più alto grado di autonomia possibile. Dopo l’esordio un paio d’anni fa a Genova, l’esposizione itinerante verrà ora inaugurata domani, 13 dicembre, nello stesso territorio dove è stata ideata, ovvero a Piombino Dese, in provincia di Padova, vicino a Loreggia, sede della Fondazione Lucia Guderzo che l’ha realizzata, dopo un lungo lavoro di ricerca

La Convenzione ONU è “sbarcata” a Bruxelles!

Andrea Stella e Antonio Tajani al Parlamento Europeo di Bruxelles

Proseguirà in Europa il percorso di “WoW”, il progetto che ha visto “Lo Spirito di Stella”, il catamarano accessibile di Andrea Stella, attraversare l’Atlantico, con venti diversi equipaggi, passando per le Nazioni Unite e arrivando a consegnare la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità a Papa Francesco. E proprio in vista dei nuovi tragitti, Stella ha partecipato al 4° Parlamento Europeo delle Persone con Disabilità, recando la Convenzione ad Antonio Tajani, con l’obiettivo di ottenere sempre più visibilità e sensibilizzazione in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea

Una guida proprio a portata di tutti

Francesca Stella, giovane donna con sindrome di Down, formatrice nazionale del linguaggio "Easy to Read" ("facile da leggere"), presenta la guida accessibile di Udine

Si chiama “Udine, una città a portata di tutti” ed è una guida accessibile realmente a trecentosessanta gradi, dedicata ad alcuni dei più importanti monumenti della città friulana. La pubblicazione, presentata nei giorni scorsi, si basa essenzialmente sui princìpi sanciti dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, diventando utile a tutte le persone, anche a quelle con disabilità intellettive e visive, oltreché ai bambini, agli anziani e agli stranieri

La vita indipendente è una sfida che sa di futuro

La vita indipendente è una sfida che sa di futuro

«Con questo incontro vogliamo soprattutto rilanciare la riflessione sul diritto alla vita indipendente delle persone con disabilità, che può essere garantito solo con l’impegno delle reti istituzionali, cui devono necessariamente affiancarsi le reti sociali. Alimentare queste reti è un imperativo etico, prima che un obbligo di legge, una sfida importante, che sa di futuro e che va vinta a tutti i costi»: così Alessia Brunetti, presidente dell’Associazione Italiana Sindrome X Fragile, presenta il convegno del 13 dicembre a Fano (Pesaro-Urbino), intitolato “Io protagonista del mio domani”

Sclerosi multipla, disabilità e lavoro

Un vero e proprio cantiere di lavoro in cui condividere idee e percorsi concreti, in cui prendere impegni e avviare percorsi di collaborazione comuni, affinché il diritto al lavoro non sia solo una parola, ma diventi sempre più realtà: sarà questo il convegno intitolato “Sclerosi multipla, disabilità e lavoro: l’impegno degli stakeholder per l’attuazione dell’Agenda della Sclerosi Multipla 2020”, organizzato dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) per la mattinata di domani, 13 dicembre, a Roma

Lavoro e disabilità: “bufale” e pregiudizi, Oltremanica e da noi

«Non stupiscono più di tanto quelle dichiarazioni, perché in quanto a “bufale” e a pregiudizi sulla disabilità, nulla abbiamo da insegnare in Europa e Oltremanica. Dagli inglesi, invece, abbiamo da imparare come si reagisce a tutto ciò»: così Vincenzo Falabella, presidente della FISH, commenta le parole di Philip Hammond, ministro del Tesoro inglese, che ha tentato di giustificare la bassa crescita del proprio Paese, con l’immissione nel mercato del lavoro di molti lavoratori con disabilità, venendo però rapidamente stigmatizzato, sia dalla politica che dalla società civile

Passare dall’inclusione alla partecipazione

«Vogliamo mettere in pratica le nostre opinioni e non solo esprimerle. I documenti approvati a Bruxelles sono strumenti utili per passare dall’inclusione alla partecipazione»: a dirlo è Marco Rasconi, presidente della UILDM, una delle tante organizzazioni presenti al 4° Parlamento Europeo delle Persone con Disabilità, preziosa occasione promossa dal Forum Europeo della Disabilità e dallo stesso Parlamento Europeo, che riunisce intorno al tema dei diritti e dell’inclusione le organizzazioni di persone con disabilità, gli Eurodeputati e gli esponenti di altre Istituzioni dell’Unione Europea

A Torino taxi più comodi ed economici per le persone con disabilità visiva

Prenotare un taxi in autonomia, segnalare la propria disabilità e l’eventuale presenza di un cane guida, contenere i costi grazie a tariffe agevolate: d’ora in poi a Torino sarà possibile, grazie alla convenzione firmata tra l’UICI locale e la start-up Wetaxi, responsabile dell’omonima App che consente di prenotare una vettura via smartphone, condividere il tragitto con altri passeggeri e conoscere in anticipo il costo della corsa. È questo l’ulteriore passo avanti di una collaborazione avviata già da qualche tempo e che migliorerà ancora la qualità del trasporto per chi non vede o vede poco