Risultati della ricerca

Stai visualizzando i risultati della ricerca di "cascina rossago"

Universitari italo-americani a Cascina Rossago

La "fattoria sociale" Cascina Rossago, situata in una splendida zona dell'Oltrepo Pavese

Una delegazione di venti studenti italo-americani della NIAF (The National Italian American Foundation) – associazione culturale statunitense che promuove la storia, la lingua e la cultura dell’Italia negli Stati Uniti – si è recata nei giorni scorsi in visita a Cascina Rossago, la “fattoria sociale” creata e gestita in collaborazione con il Laboratorio Autismo dell’Università di Pavia e specificamente studiata per ospitare adulti con autismo

L’Orchestra Invisibile, che arriva direttamente all’anima

Alcune immagini tratte dal libro fotografico sull'Orchestra Invisibile di Cascina Rossago, pubblicato nel 2015 da Jaca Book

Anche il 4 dicembre a Milano, nel corso di un evento tutto all’insegna della solidarietà, arriverà direttamente all’anima di ogni spettatore consapevole della portata di questa esperienza e delle barriere comunicative che i protagonisti riescono ad abbattere grazie alla musica, il nuovo concerto dell’Orchestra Invisibile, nata nell’àmbito della “fattoria sociale” di Cascina Rossago (Pavia) e composta da percussionisti affetti da autismo e da studenti, specializzandi e docenti dell’Università di Pavia, impegnati in un repertorio ritenuto ideale, come quello del jazz

Musica, autismo e comunicazione: al di là delle parole

Carlo Sini, uno dei principali filosofi italiani, sarà tra i protagonisti dell'incontro di Milano, centrato sull'esperienza dell'Orchestra Invisibile di Cascina Rossago (Pavia)

Sarà un dialogo quanto mai interessante, tra autorevoli studiosi portatori di saperi diversi, quello in programma nel tardo pomeriggio di oggi, 9 giugno, a Milano, centrato sull’esperienza unica dell’Orchestra Invisibile, nata nell’àmbito della “fattoria sociale” di Cascina Rossago (Pavia) e composta da percussionisti affetti da autismo e da studenti, specializzandi e docenti dell’Università di Pavia, impegnati in un repertorio ritenuto ideale, come quello del jazz

La forza è dei suoni: c’è bisogno di parole?

Una delle immagini realizzate da Enrico Pozzato, contenute nel libro fotografico dedicato all'Orchestra Invisibile

Queste parole del filosofo Sini sintetizzano al meglio l’essenza dell’Orchestra Invisibile, nata nell’àmbito della “fattoria sociale” di Cascina Rossago (Pavia) e composta da percussionisti affetti da autismo e da studenti, specializzandi e docenti dell’Università di Pavia, impegnati in un repertorio ritenuto ideale, come quello del jazz. E a Torino, il 15 maggio, sarà proprio il grande musicista jazz Gaetano Liguori a rendere omaggio a tale esperienza, sulla quale verrà anche presentato un bel libro fotografico

Il valore aggiunto dell’arte nella cura

Il valore aggiunto dell’arte nella cura

Nasce da un progetto di interscambio promosso dalla Fondazione Alta Mane Italia, il seminario del 25 gennaio a Milano, che vedrà i cinque partner del progetto (AUS Niguarda, AICCA, Un cuore per amico, Cascina Rossago e Ospedale Regionale di Lugano), presentare la propria esperienza, maturata in anni di attività in contesti ospedalieri e di disagio psichico, all’insegna dell’arte terapia

Adulti con autismo: è possibile una vita felice?

La comunità agricola Cascina Rossago, non lontana da Pavia

Sembra proprio di sì, a Cascina Rossago, comunità agricola studiata per ospitare adulti con autismo, sull’esempio di analoghe esperienze straniere, che costituisce un prezioso punto di riferimento per chiunque intenda affrontare nel nostro Paese questi problemi. E la struttura celebrerà il 30 giugno e il 1° luglio il proprio decennale, con un convegno, un concerto e altri festeggiamenti

Autismo: le domande che “pervadono” i familiari

Un bimbo con autismo insieme al padre

«Nell’ampio e variegato mondo del dibattito in corso sugli autismi, riteniamo che il punto di partenza non debba risiedere negli approcci teorici o negli aggiornamenti scientifici, bensì nelle domande più ricorrenti e “pervasive” dei genitori e dei familiari che vivono ogni giorno insieme a persone con autismo»: così la Fondazione Piatti presenta l’incontro organizzato per domani, 11 novembre, a Varese, insieme all’ANFFAS locale, giornata di confronto che rappresenterà l’atto conclusivo di un’indagine nella quale sono stati coinvolti genitori e familiari di persone con autismo di tutta Italia

Autismo e integrazione sociale: dalla scuola ad altre realtà

Autismo e integrazione sociale: dalla scuola ad altre realtà

È questo il sottotiolo di “Guardami negli occhi”, convegno promosso per il 22 ottobre a Belluno dalla giovane ma già molto attiva Associazione di Promozione Sociale Gruppo Autismo Belluno, l’unica nella propria Provincia ad occuparsi di disturbi dello spettro autistico, nata con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo e delle loro famiglie, sia nell’immediato che nella prospettiva del cosiddetto “Dopo di Noi”

Meno ideologia, più scienza e più realismo

Un giovane con disturbo dello spettro autistico

«Il mondo della disabilità in Italia – scrive Fabio Brotto, analizzando criticamente una riflessione di Chiara Bonanno da noi pubblicata nei giorni scorsi, sul tema delle cosiddette “strutture protette” – ha bisogno di determinazione, idee chiare, realismo. Molto meno di visceralità, luoghi comuni e ideologia. Eppure, e non è strano, prevalgono di gran lunga i secondi. Così, siamo passati in pochi decenni dal segregazionismo all’inclusivismo totalitario. Servirebbero invece meno ideologia, più scienza e più realismo»

L’ANGSA e il “dopo di noi”

Una giovane persona adulta con autismo

«Noi che abbiamo lo stesso problema – scrive tra l’altro Liana Baroni, presidente dell’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), convocata in audizione alla Camera nei giorni scorsi, in merito ai Disegni di Legge sul cosiddetto “dopo di noi” – dobbiamo avere un rispetto reciproco, che permetta di valorizzare le diverse possibilità delle quali ognuno di noi dispone, per lavorare in modo complementare su tutti gli aspetti che riguardano bambini e adulti con autismo»

Autismo: le strategie visive nel percorso di vita

L'immagine scelta dagli organizzatori per la locandina del convegno di Milano del 25 e 26 ottobre

Un convegno, quello organizzato per il 25 e 26 ottobre a Milano dall’ANGSA Lombardia (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), voluto per mettere a confronto diverse realtà italiane che sperimentano l’efficacia delle strategie visive nell’autismo e anche per fare incontrare famiglie e operatori che condividono tale percorso, con cui il bimbo con autismo può diventare un adulto maggiormente integrato nei contesti sociali e lavorativi

“Porte aperte” in quell’innovativo Centro di Milano

“Porte aperte” in quell’innovativo Centro di Milano

Il 17 giugno coinciderà con l’“Open Day” di presentazione del nuovo Centro Terapeutico Riabilitativo Semiresidenziale di Neuropsichiatria – voluto dalla Fondazione Piatti, in collaborazione con l’ANGSA Lombardia -, che intende assicurare una presa in carico abilitativa globale e multidisciplinare, in particolare a bimbi e pre-adolescenti con diagnosi di autismo o di disturbi pervasivi dello sviluppo

Disturbi pervasivi e autismo: il nuovo Centro di Milano

Il nuovo Centro sorge nel quartiere Precotto di Milano, in un ex edificio industriale del capoluogo lombardo

Inizieranno in giugno a Milano – dopo un lungo percorso di disbrighi burocratici da superare – le attività del nuovo Centro Terapeutico Riabilitativo Semiresidenziale di Neuropsichiatria, che intende assicurare una presa in carico abilitativa globale e multidisciplinare, in particolare a bimbi e pre-adolescenti con diagnosi di autismo o di disturbi pervasivi dello sviluppo

Autismo: il tempo libero e la vita da adulti

Un giovane con autismo

Saranno questi i temi al centro dei due convegni in programma rispettivamente a Firenze e a Marina di Massa (Massa Carrara), promossi da alcune organizzazioni toscane, in occasione del 2 aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, che prevede varie iniziative ed eventi in tutta Italia, come abbiamo riferito anche nei giorni scorsi