In breve

A tutti i bambini piace farsi raccontare una storia

Lettura ad alta voce alla Libreria Gang del Pensiero di Torino, un'esperienza aperta ora anche ai bambini con disabilità uditiva

Grazie all’interessamento della FIADDA Piemonte (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), è ora aperta anche ai bambini con disabilità uditiva la bella iniziativa gratuita, promossa già da tempo dalla Libreria La Gang del Pensiero di Torino, consistente in una serie di letture mensili ad alta voce. Il tutto con la consapevolezza dell’effetto positivo che l’ascolto può avere sullo sviluppo linguistico, sulla comprensione della lingua e sull’ampliamento del vocabolario degli stessi bambini con disabilità uditiva

Formazione su autismo e disturbi dello sviluppo: riaperte le iscrizioni

Un giovane con autismo

Si riapre fino al 10 marzo la possibilità di iscriversi al Master o al Corso di Perfezionamento su “Autismo e disturbi dello sviluppo: basi teoriche e tecniche d’insegnamento comportamentali”, proposti dall’Università di Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna e delle Associazioni ANGSA Ring 14. Sia il Master che il Corso sono in Formazione a Distanza e l’iscrizione come uditori è gratuita, opportunità, quest’ultima, rivolta in particolare ai genitori, agli insegnanti, agli educatori e al personale sanitario

Sempre insufficienti quei fondi per la vita indipendente

Sempre insufficienti quei fondi per la vita indipendente

«Siamo alcune Associazioni di disabili che vogliono fare vita indipendente in Toscana. Purtroppo la Regione Toscana continua a stanziare la stessa cifra sempre insufficiente di 9 milioni di euro annui, cosicché molte persone restano in attesa da due anni di poter accedere al contributo per la vita indipendente, mentre col passare del tempo, almeno per alcuni di loro, le necessità di assistenza personale aumentano»: così alcune Associazioni della Toscana preannunciano la conferenza stampa di domani, 21 febbraio, a Firenze, voluta per portare a conoscenza i cittadini della situazione

Il “testimonial” è un bimbo con la sindrome di Down

Lucas è stato scelto come, "bambino Gerber 2018"

A vincere quest’anno il concorso indetto dalla Gerber – la nota multinazionale produttrice di alimenti per neonati e bambini – per scegliere il bimbo che sarà per tutto l’anno il “volto” del marchio, è stato Lucas, 18 mesi di età e con la sindrome di Down. La sua foto, infatti, è stata scelta tra le altre 140.000 inviate per l’occasione. Secondo l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), si tratta di «un altro importante messaggio di inclusione che riconosce ai bambini con sindrome di Down il loro essere, prima di tutto, bambini»

Chiediamo innanzitutto il Piano Nazionale per le Non Autosufficienze

Chiediamo innanzitutto il Piano Nazionale per le Non Autosufficienze

«Quel Piano deve servire a stabilire i livelli essenziali di assistenza da garantire in tutto il Paese, al fine di superare l’odiosa disuguaglianza territoriale che determina disparità di servizi e prestazioni sociali da Nord a Sud. Chiediamo dunque a tutti i candidati premier di impegnarsi a definirlo entro il 2018»: lo si legge in una nota dell’Associazione Comitato 16 Novembre – impegnata dal 2010 per i diritti delle persone con disabilità grave e gravissima – a proposito del Piano Nazionale per le Non Autosufficienze, previsto ormai da ben diciassette mesi, ma non ancora definito

Un questionario sull’uso delle tecnologie nelle scuole

Partendo dalla considerazione che siano ancora pochi gli approcci per utilizzare al meglio le tecnologie per gli alunni con disabilità e DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), aiutandoli nel processo di apprendimento e garantendo loro il diritto allo studio e l’accesso alle informazioni, il CeDisMa (Centro Studi e Ricerche sulla Disabilità e la Marginalità) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha promosso su tale argomento una propria indagine, tramite un breve questionario che tutti possono compilare, fornendo il proprio contributo

Un utile vademecum per le persone ipovedenti e non vedenti

Il “Vademecum 2018. Un’esposizione sintetica dei diritti, servizi e agevolazioni fruibili da parte dei disabili visivi” è una pubblicazione curata dall’APRI di Torino (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti) e scaricabile gratuitamente dal web. Si tratta di un agile opuscolo contenente i vari diritti, agevolazioni, servizi e opportunità offerti alle persone ipovedenti e non vedenti. Gli indirizzi e i recapiti indicati fanno riferimento generalmente al territorio del Piemonte, ma molte notizie, e specie quelle di natura fiscale, scolastica e previdenziale, sono valide per tutta l’Italia

Un questionario per migliorare le terapie della sarcoidosi

Anche l’ACSI (Amici contro la Sarcoidosi Italia), Associazione impegnata sul fronte della sarcoidosi – malattia infiammatoria che può interessare diversi organi, ma principalmente i polmoni e le ghiandole linfatiche – sta collaborando con l’ERS (European Respiratory Society), per rinnovare le Linee Guida Europee sulla terapia di questa malattia. A tal proposito, sta anche cercando di diffondere un breve questionario rivolto ai pazienti, che lo potranno compilare entro il 23 febbraio prossimo

L’occhio della città intelligente

Si chiama “L’occhio della città intelligente” ed è una nuova applicazione gratuita per smartphone e tablet, che permetterà alle persone con ridotta capacità visiva di muoversi autonomamente nelle aree urbane, sia a piedi che con i mezzi pubblici. La realizzazione proviene dal CESPD (Centro Studi e Ricerche per le Problematiche della Disabilità) dell’Università di Firenze, che l’ha attuata in collaborazione con i Lions e i Leo Club toscani. «Per noi è uno splendido regalo», dichiara Antonio Quatraro, presidente dell’UICI Toscana

Un nuovo Consiglio Direttivo per la CPD di Torino

«Il mio operato sarà sin dall’inizio all’insegna dell’impegno costante e risoluto nella difesa dei diritti di tutti coloro che cercheranno nella nostra Consulta un aiuto, un sostegno e una speranza, in perfetta linea di continuità, ideale e storica, con l’esempio di Paolo Osiride Ferrero mio mentore»: lo ha dichiarato un emozionato Gabriele Piovano, nuovo presidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà), organizzazione che ha ampiamente rinnovato il proprio Consiglio Direttivo, proprio all’inizio di un anno che coincide con il trentennale dalla propria fondazione

Venti “biciclette degli abbracci” per ragazzi con autismo o altre disabilità

Sorta di tandem che si guida dal sellino posteriore, grazie a un lungo manubrio, “HUGBIKE®” è detto anche “bicicletta degli abbracci”, sia perché il passeggero seduto davanti è appunto “abbracciato” da chi conduce il mezzo, sia per la sua originaria visione inclusiva, in quanto i primi prototipi sono stati realizzati con il contributo di alcune persone con autismo. Ora la Fondazione Allianz UMANA MENTE, in collaborazione con la Fondazione Oltre il Labirinto – Per l’autismo di Treviso, ha aperto un bando per donare venti “HUGBIKE®” a ragazzi con autismo o con altre disabilità

Per un mondo insieme all’autismo

«Ancora una volta vogliamo favorire lo sviluppo di una maggiore consapevolezza dei giovani sull’autismo, promuovendo una sensibilizzazione al problema, volta ad agevolare l’integrazione delle persone affette da autismo nei contesti di vita quotidiani»: viene presentata così, dall’Associazione Autismo Fuori dal Silenzio, la quinta edizione del concorso “Autismo è…”, cui gli alunni e studenti delle scuole di ogni ordine e grado potranno partecipare fino al 10 marzo, con un disegno, un testo, un video, un fotoreportage o una composizione musicale, a seconda delle diverse sezioni

Tante richieste per quei corsi gratuiti al buio di iPhone, iPad (e anche iMac)

Sono aperte le iscrizioni al nuovo ciclo di corsi individuali gratuiti per iPhone e iPad, proposti via skype dalla community di auto aiuto Orbolandia.it e rivolti a persone non vedenti o ipovedenti di ogni età, su tre diversi livelli di competenza (principiante, disinvolto, esperto). Questa bella proposta “al buio”, inoltre, sarà arricchita questa volta anche da un corso del lettore di schermo VoiceOver per iMac

Per conoscere la SLA sempre più a fondo

L’ARISLA, che è la Fondazione Italiana di ricerca per la SLA, ha annunciato i progetti vincitori del decimo bando lanciato per sostenere in modo concreto l’eccellenza della ricerca scientifica in Italia, impegnata a contrastare la sclerosi laterale amiotrofica, grave e rara malattia neurodegenerativa che oggi nel nostro Paese colpisce circa 6.000 persone. I sei progetti giudicati meritevoli di finanziamento dalla Commissione Scientifica Internazionale sono tutti mirati a comprendere i meccanismi che originano la SLA e a indagarne il processo neurodegenerativo con approcci altamente innovativi

Vedere da non crederci

«Sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti della cattiva comunicazione sulle persone con disabilità visiva, facendo soprattutto comprendere che oggi i non vedenti sono in grado di svolgere tantissime mansioni, purché abbiano il coraggio e la motivazione per superare le indubbie difficoltà esistenti»: è questo l’obiettivo del cortometraggio intitolato “Vedere da non crederci”, realizzato dall’Associazione romana Vivi Vejo

Li chiamano “esperti per esperienza” e aiutano chi affronta la disabilità

Li chiamano “esperti per esperienza” e sono genitori e parenti di persone con disabilità che “ci sono già passati” e che dopo avere partecipato a uno specifico corso di formazione, si metteranno ora volontariamente a disposizione, per aiutare direttamente in ospedale chi scopre di essere nella loro stessa situazione: è questa la sostanza di un progetto sociale avviato a Reggio Emilia, nell’àmbito del programma comunale “Città Senza Barriere”

Cittadinanza italiana e disabilità: un’importante Sentenza della Consulta

Ad alcuni anni dalla vicenda emblematica di Cristian Ramos, giovane con sindrome di Down che si era visto in un primo tempo negare la cittadinanza italiana, perché giudicato incapace di prestare il giuramento necessario, è arrivata nelle scorse settimane una Sentenza della Corte Costituzionale, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della Legge 91/92, nella parte in cui non prevede che sia esonerata dal giuramento la persona incapace di soddisfare tale adempimento in ragione di grave e accertata condizione di disabilità

Associazioni che uniscono le forze per raggiungere grandi traguardi

Diffondere la conoscenza delle Reti di Riferimento Europee delle Malattie Rare, far revisionare e monitorare i Livelli Essenziali di Assistenza, controllare i Centri Regionali di riferimento delle Malattie Rare, e naturalmente promuovere le attività politico-sociali incentrate sulla sclerodermia (sclerosi sistemica) e sulle malattie reumatiche: è per raggiungere questi traguardi insieme che il GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia) e l’ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici) hanno firmato un protocollo d’intesa

I primi vent’anni celebrati innanzitutto con un nuovo logo

«“Vent’anni insieme”: crediamo sia un buon viatico per raccontare in maniera sintetica la nostra mission, che è sempre stata quella di lavorare per migliorare la condizione delle persone con autismo e delle loro famiglie e di farlo insieme a loro stesse, alle istituzioni, ai volontari e a tanti pezzi della società civile che in vari modi hanno dato significato allo stare insieme, sia a livello nazionale che internazionale»: viene presentato così, dalla Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone, il logo speciale elaborato per questo 2018, che coincide con il ventennale dalla propria nascita

Finalmente un Piano per l’Eliminazione delle Barriere nelle Marche!

«Finalmente, anche grazie alla nostra denuncia alla Procura, il Comune di Loreto ha adottato un PEBA!»: la Cellula di Ancona dell’Associazione Luca Coscioni prende atto con soddisfazione di quanto deciso dal Comune marchigiano – uno dei primi della Regione, se non addirittura il primo, a farlo – che ha appunto deciso di adottare un PEBA (Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche), prevedendo interventi per un milione e 900.000 euro, rivolti a ventidue edifici comunali pubblici e ai percorsi urbani