In breve

Il diritto alla cura delle persone con disabilità intellettiva

Il diritto alla cura delle persone con disabilità intellettiva

«Si deve puntare al concetto di “accomodamento ragionevole”, riferito alle modifiche e agli adattamenti necessari per garantire qualità e appropriatezza dei servizi, assicurando anche alle persone con disabilità intellettiva l’esercizio e il godimento su base di uguaglianza con gli altri del loro diritto alla salute»: lo ha dichiarato Luisella Bosisio Fazzi, intervenuta a Roma, in rappresentanza della Federazione LEDHA, sul tema “Il diritto alla cura delle persone con disabilità intellettiva e accomodamento ragionevole”, durante un convegno dedicato alla disabilità e alla salute

Nuove offerte telefoniche per persone sorde e cieche

Nuove offerte telefoniche per persone sorde e cieche

In ottemperanza alla Delibera con cui qualche mese fa l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) aveva aggiornato, dopo dieci anni, le agevolazioni sulla telefonia per le persone sorde, cieche totali e cieche parziali, le varie compagnie hanno presentato in questi giorni una serie di nuove offerte dedicate

Il valore dell’Indipendenza

Gabriele Piovano, vicepresidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà)

È senz’alto degno di nota che sia stato invitato anche Gabriele Piovano – vicepresidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone con Disabilità) e persona con disabilità – a parlare del proprio percorso di indipendenza, a fianco di alcuni noti personaggi e delle loro rispettive “indipendenze”, durante l’incontro intitolato appunto “Il valore dell’Indipendenza”), che si terrà il 4 luglio (data non certo casuale) alla Scuola di Management ed Economia dell’Università di Torino

I caregiver familiari in audizione a Bruxelles

"L'Italia non rispetta i diritti umani dei caregiver familiari": questo il testo dello striscione portato a Bruxelles dai nostri connazionali ricevuti in audizione dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo

«Quello dei caregiver familiari – cioè coloro che in sostituzione di uno Stato colpevolmente assente, si prendono cura in àmbito domestico di familiari non autosufficienti a causa di severe disabilità – è un problema sociale del tutto irrisolto»: questo hanno ribadito i rappresentanti del Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili, ricevuti in audizione a Bruxelles dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, che ha deciso di fare pressione sul Governo italiano, per una rapida soluzione di tale problema, senza escludere nemmeno un procedimento d’infrazione nei confronti del nostro Paese

Qualcosa nel corpo del cavallo fa bene all’animo dell’uomo

Una delle persone con disabilità visiva coinvolte nel Progetto "Fidati di lui... ciecamente"

A dirlo fu il celebre letterato Goethe, con parole che ben si addicono all’entusiasmo di quelle persone con disabilità visiva, bambini, ragazzi e adulti, che tanti benefìci stanno traendo dal contatto con i cavalli. partecipando al Progetto “Fidati di lui… ciecamente”, promosso dalla Rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI Provinciale di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), insieme all’Associazione Sportiva Dilettantistica Real Vesuviana di Somma Vesuviana e all’Associazione Sportiva Dilettantistica La Fattoria di Ercolano

Il Premio Letterario “Donne tra Ricordi e Futuro”

Con piacere segnaliamo che Stefania Leone, consigliera dell’ADV (Associazione Disabili Visivi) e “firma” spesso presente sulle pagine del nostro giornale, verrà premiata tra gli Autori selezionati per una Menzione Speciale, al III Premio Letterario “Donne tra Ricordi e Futuro”, iniziativa promossa da Lorena Fiorini e rivolta alle donne che vogliano ripercorrere e raccontare le proprie e altrui esperienze di vita. Le premiazioni sono in programma nei prossimi giorni in Toscana

“La Nuova Valletta” a Varese, strumento di inclusione sociale

Struttura residenziale della Fondazione Renato Piatti, rivolta a persone con disabilità psicofisiche gravi, la RSD San Fermo di Varese ha vissuto nei giorni scorsi un momento speciale, alla presenza dei rappresentanti istituzionali, con l’inaugurazione della “Nuova Valletta”, un parco riqualificato, d’ora in poi fruibile in tutta sicurezza non solo dagli ospiti della San Fermo, ma anche dall’intera comunità, pensato proprio come importante strumento di inclusione sociale

L’Ufficio Anagrafe di Milano in favore degli utenti con disabilità uditiva

Nei giorni scorsi, presso gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe del Comune di Milano, sono stati installati dei pannelli a induzione magnetica, donati dalla Fondazione Pio Istituto dei Sordi, sistema che porta grandi vantaggi agli utenti con disabilità uditiva portatori di dispositivo acustico (protesi acustiche o impianto cocleare), dotato di bobina telefonica (“T-Coil”)

“IO POSSO” godermi uno splendido mare

È nato da un’idea di Gaetano Fuso, persona con la SLA (sclerosi laterale amiotrofica), il progetto chiamato appunto “IO POSSO”, il cui primo risultato concreto è stato la “Terrazza ‘Tutti al mare!’”, voluta per permettere a chiunque di godere liberamente di una giornata al mare e realizzata a San Foca – Marina di Melendugno (Lecce) – splendida località balneare della Puglia – grazie al supporto dell’Associazione di Promozione Sociale 2HE (Center for Human Health and Environment)

“Legge sul Dopo di Noi”: una guida facile dell’ANFFAS

A un anno dall’approvazione della Legge 112/16, nota anche come “Legge sul Dopo di Noi”, l’ANFFAS Nazionale ha prodotto una guida di facile lettura a tale norma e al Decreto Attuativo di essa del 23 novembre 2016, strumento che, pur non perdendo il fine dell’esaustività dell’informazione, può essere utilizzato da familiari di persone con disabilità, leader associativi, operatori sociali, sanitari e giuridici, nonché dai decisori amministrativi, anche per fare in modo che sui vari territori vi sia una concreta e aderente attivazione della Legge

Anche un confessionale dev’essere accessibile

«Anche rendere accessibile un confessionale – come è stato giustamente scritto – è un avanzamento verso una reale inclusione delle persone con disabilità alla vita religiosa di una comunità»: in tale direzione si sono mossi in Abruzzo i frati cappuccini del Santuario della Madonna dello Splendore di Giulianova (Teramo), che hanno appunto iniziato il lavoro di abbattimento delle barriere architettoniche, per consentire alle persone con ridotta mobilità di accedere alla chiesa e di confessarsi alle medesime condizioni degli altri

Quel che si dovrebbe fare per l’accessibilità dei concerti

Un codice comune di comportamento, una stretta collaborazione con le Associazioni di persone con disabilità e un unico interlocutore in tutta Italia, che si occupi della prenotazione e della vendita dei biglietti per le persone con disabilità: questo potrebbero e dovrebbero fare gli organizzatori di eventi musicali dal vivo nel nostro Paese, come emerge chiaramente anche da un’interessante Tesi di Laurea Magistrale – che mettiamo a disposizione dei Lettori – dedicata appunto all’“Accessibilità delle persone con disabilità agli eventi musicali dal vivo in Italia”

Dove si negano i più elementari diritti alle persone incontinenti

«Nella Regione Sicilia, e non solo in essa, ai bambini e ragazzi con spina bifida, o altre patologie con le medesime problematiche di incontinenza, vengono negati i più elementari diritti, nonostante i LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) prevedano percorsi riabilitativi mirati, in modo tale da reinserire nella società civile le persone con disabilità»: così Francesco Diomede, presidente nazionale della FINCOPP (Federazione Italiana Incontinenti Disfunzioni del Pavimento Pelvico), commenta una recente azione legale promossa contro l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina

Bene quella Casa per l’Autismo, ora si istituisca un Comitato Etico

«Siamo sempre stati accanto a questo progetto, che risponde ai bisogni dell’utenza che noi rappresentiamo. A questo punto chiediamo anche l’istituzione di un Comitato Etico, perché è assolutamente corretto rendere visibile quel che si fa, per mettere pienamente in pratica il vero concetto del “Nulla su di Noi, senza di Noi”»: lo ha dichiarato Vincenzo Zoccano, presidente della Consulta Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Persone Disabili e delle Loro Famiglie, durante l’inaugurazione della Casa per l’Autismo San Giovanni de Matha di Medea (Gorizia)

Un grande evento accessibile anche alle persone con disabilità uditiva

Grazie a un’iniziativa promossa da Sulle ALI dell’Udito-Associazion Ligure Ipoudenti, insieme all’Associazione Effetà e alla FISH Liguria, e grazie alla disponibilità della locale Diocesi Arcivescovile, il 27 maggio scorso, per la prima volta in Italia, l’incontro eucaristico officiato a Genova da Papa Francesco, cui erano presenti circa 80.000 persone, è stato accessibile alle persone sorde e ipoudenti, tramite la sottotitolazione dei maxischermi, un interprete LIS e anche, in una determinata zona, di un impianto a induzione magnetica

Nuovo sit-in di protesta contro la “sordità istituzionale”

«La chiusura dell’Istituto Statale Sordi di Roma, che appare ormai alle porte, non causerebbe solo la perdita del lavoro per ventuno persone (di cui otto sorde), ma un danno per la collettività nel suo complesso e per le persone sorde in particolare»: è questa la ragione per cui l’organizzazione sindacale NIdiL (Nuove Identità di Lavoro) della CGIL ha promosso nella mattinata di oggi, 7 giugno, un sit-in di protesta davanti alla sede della Camera dei Deputati, per denunciare la perdurante “sordità istituzionale” di fronte a tale situazione

Un titolo che è un forte incentivo ad andare avanti

«Questo riconoscimento è un incentivo ad andare avanti nella tutela delle persone in stato vegetativo e delle loro famiglie»: subito dopo avere ricevuto il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, si è espresso così Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma dell’Associazione bolognese degli Amici di Luca e tra i fondatori della Casa dei Risvegli Luca De Nigris, la nota struttura pubblica dell’Azienda USL di Bologna, voluta dagli stessi Amici di Luca e rivolta alle persone con gravi cerebrolesioni, in stato vegetativo o con esiti di coma

Perché quei semi diventino “alberi di consapevolezza”

Più di cento bambini attenti e interessati all’ascolto, con tante domande da porre e curiosità da soddisfare: si è concluso nel migliore dei modi il percorso di sensibilizzazione nelle scuole del Bellunese dedicato alla disabilità visiva e promosso dall’Associazione Blindsight, i cui rappresentanti dicono: «Abbiamo cercato di piantare qualche seme che crescendo diventi “albero” e porti a una maggiore coscienza su che cosa significhi rapportarsi con le persone con disabilità visiva»

La squadra di Nicola gioca per l’autonomia

Nicola è l’arbitro internazionale di calcio Nicola Rizzoli ed è ancora una volta lui il protagonista del nuovo video diffuso online dalla Fondazione Dopo di Noi di Bologna, a dare il via a una miniserie web intitolata proprio “La squadra di Nicola”, che verrà presentata domani, 13 giugno, iniziativa voluta – dopo il successo ottenuto in aprile con uno spot proiettato in tutti gli stadi – per sensibilizzare sul tema della vita indipendente delle persone con disabilità e in particolare con disabilità intellettiva.

Giovani registi che si misurano sulla disabilità

Si potrà partecipare fino al 31 luglio alla nuova edizione di “Lavori in Corto” – concorso cinematografico nazionale per cortometraggi e documentari rivolto a giovani registi “under 35”, operanti sul territorio nazionale – che quest’anno si intitola “ThisAbilitÀ” e che è dedicata alle tematiche della disabilità e dell’inclusione sociale, «intese – come si legge nel bando dell’iniziativa – non in quanto limite, ma come possibilità di esplorare nuove vie e nuove abilità»