In breve

Turismo accessibile in Campania e dintorni

Turismo accessibile in Campania e dintorni

Si chiama “COMMA 2 – Turismo accessibile in Campania e dintorni”, un nuovo blog rivolto a persone con disabilità motoria, i cui creatori illustrano le proprie esperienze personali, tramutandole in indicazioni pratiche per le mete turistiche, a partire dalla loro Regione, la Campania. «Lo scopo – spiegano – è quello di dare una mano a chi si trova nella nostra stessa situazione di disabilità motoria e magari a volte rinuncia a muoversi, temendo di trovare brutte sorprese. Vogliamo inoltre dare un giusto riconoscimento a chi ha affrontato e risolto positivamente i problemi di accessibilità»

Una guida per viaggiatori con disabilità in Inghilterra

Un'indicazione londinese di accessibilità alle persone con disabilità motoria

Informazioni sui vari mezzi di trasporto, indicazioni per gite a Londra e in altre località, oltreché per escursioni verso i principali luoghi di attrazione, il tutto con una serie di notizie sull’accessibilità e non solo: è la guida in lingua italiana realizzata da VisitBritain Shop, il negozio ufficiale dell’Ente Britannico del Turismo, rivolta ai viaggiatori con disabilità (in particolare con disabilità motoria in carrozzina) che si rechino in Inghilterra

Un ambulatorio a Messina per la sindrome di Phelan-McDermid

Charle è un ragazzo americano con sindrome di Phelan-McDermid

Da qualche settimana il Programma Interdipartimentale “Autismo 0-90” del Policlinico Universitario di Messina ha messo a disposizione un ambulatorio dedicato ai pazienti – per lo più bambini e ragazzi – con sindrome di Phelan-McDermid, rara malattia genetica che provoca tra l’altro comportamenti autistici, disabilità intellettiva, ritardo o assenza del linguaggio, ipotonia muscolare. Il risultato è il frutto di una positiva collaborazione con l’AISPHEM (Associazione Italiana per la Sindrome di Phelan-McDermid)

Un triciclo studiato per i bimbi con disabilità motorie

Il triciclo "Zero", sviluppato per bambini con disabilità motorie

«È un progetto inclusivo, studiato per far provare ai bambini con disabilità motorie la gioia di salire su un vero triciclo»: con questa motivazione, la giuria dei “Toys Awards 2017”, iniziativa organizzata dalla rivista «TG – Tutto Giocattoli», ha conferito un premio speciale a “Zero”, triciclo sviluppato specificamente per i bimbi con disabilità motoria, che non ha obiettivi strettamente terapeutici, ma fa parte di quella categoria di prodotti su cui si basa la cosiddetta “Playtherapy” (“terapia del gioco”)

Sfida vinta per quel lido accessibile sulla costa salentina

Il lido di Marina di Andrano (località Botte), in provincia di Lecce, reso accessibile alle persone con disabilità motoria

Già segnalato a suo tempo per l’attenzione riservata al turismo accessibile e in particolare per “Innovability”, progetto finanziato nell’àmbito del Programma “Grecia-Italia 2007/2013”, di cui era stato capofila, il Comune di Andrano, incantevole località marina del Salento in provincia di Lecce, ha felicemente portato a termine l’allestimento di un lido fornito di numerosi servizi rivolti alle persone con disabilità motoria

Completata la web serie della “Squadra di Nicola”

Ove Nicola, come avevamo raccontato qualche tempo fa, altri non è che Nicola Rizzoli, già arbitro internazionale di calcio, divenuto ora designatore degli arbitri di Serie A, protagonista insieme a dieci giovani con disabilità della web serie intitolata appunto “La squadra di Nicola”, iniziativa voluta dalla Fondazione Dopo di Noi di Bologna, per sensibilizzare sul tema dell’autonomia delle persone con disabilità e in particolare con disabilità intellettiva, all’insegna dello slogan: «Basta un po’ di allenamento per imparare le regole, del gioco e della vita»

Salute sessuale e riproduttiva della donna con disabilità fisica

È questo il tema di una tesi di laurea in corso di elaborazione, alla quale tutte le donne con disabilità fisico-motoria potranno collaborare, fino al 30 settembre, elaborando un semplice questionario (rigorosamente anonimo) e contribuendo in tal modo anche a fornire utili spunti per migliorare i servizi di assistenza sanitaria in materia di salute sessuale e riproduttiva, rivolti alle stesse donne con disabilità

Tra Genova e Camogli c’è il Progetto “New Social Sea”

Nasce da un’idea di Lidia Schichter – esperta nel settore delle attività ludico-ricreative per persone con disabilità motorie e psicosensoriali – e ha potuto concretizzarsi grazie alla collaborazione con l’Associazione Sportiva Club Vela Camogli, l’opportunità fornita alle persone con disabilità psicosensoriale di veleggiare in mare aperto, o di cimentarsi in un’uscita in canoa, oltreché – pensando in questo caso alle persone con disabilità motoria – di usufruire di servizi adeguati sulla spiaggia di Camogli, splendida località della Riviera Ligure di Levante

Il Campus residenziale formativo per le famiglie dell’AIPD

Un’occasione utile per approfondire temi di particolare interesse – dall’inclusione scolastica all’inserimento lavorativo, dagli aspetti normativi a quelli medici e di riabilitazione, dal mondo dei siblings (i fratelli e sorelle di persone con disabilità) all’educazione all’autonomia – in un contesto rilassato, con tempi lunghi e condivisi: questo è stato il Campus residenziale formativo per famiglie Socie AIPD (Associazione Italiana Persone Down), tenutosi a Gaeta (Latina)

Una sedia “Job” per il Lago di Bracciano

Una sedia “Job” – l’ausilio per persone con disabilità motoria, che può andare anche in acqua – è stata donata alla città di Bracciano (Roma), a seguito di un’iniziativa voluta dalla locale Associazione Access Emotion, sposata con entusiasmo dall’Associazione di motociclisti con disabilità Di.Di. e dall’Associazione Leo Club di Forlì. «L’auspicio – ha dichiarato per l’occasione Emiliano Malagoli, presidente di Di.Di. – è che anche le Istituzioni locali e le altre strutture diano il loro contributo per favorire un turismo accessibile su tutto il Lago di Bracciano»

Si è costituita la nuova Federazione FIRST

Già nota soprattutto per il lavoro a tutela del diritto all’inclusione scolastica, la Rete dei 65 Movimenti si è costituita in FIRST (Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità), sua naturale prosecuzione, durante una riunione a Roma, cui hanno partecipato i rappresentanti delle prime ventidue Associazioni presenti in àmbito nazionale. Il nuovo organismo punta segnatamente al perseguimento dei diritti e delle tutele delle persone con disabilità in tutti gli àmbiti di vita e in particolare in quello scolastico

Le sette regole base del “Design for All”

L’approccio alla progettazione del cosiddetto “Design for All” (“progettazione universale”) si configura come una metodologia attraverso la quale il progettista e il designer assicurano che i prodotti, o i servizi, rispondano ai bisogni del maggior numero di persone, indipendentemente dall’età o dall’abilità, ovvero dalle condizioni psico-fisiche. Ma quali sono le regole base, per un progetto coerente con il “Design for All”? Se ne occupa Alberto Arenghi, responsabile del Laboratorio sull’Accessibilità dell’Università di Brescia, in un articolo pubblicato dalla testata «Ingegneri.info»

Refrigerio e spensieratezza per i Soci dell’UICI di Napoli

L’UICI Provinciale di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Real Vesuviana di Somma Vesuviana hanno stipulato una convenzione con Masseria Castello, struttura di Pomigliano d’Arco dotata di piscina, solarium e ristorante, nonché di spazi ampi e accoglienti, ciò che consentirà ai Soci della stessa UICI partenopea, di vivere in questa calda estate momenti di refrigerio e spensieratezza

Dal 2001 più di seicento famiglie all’“Estate Paideia”

Più di seicento famiglie di bimbi con disabilità hanno partecipato gratuitamente dal 2001 al Progetto “Estate Paideia” – la cui nuova edizione prende il via in questi giorni in un villaggio turistico accessibile della Toscana – iniziativa promossa dalla Fondazione Paideia di Torino, che permette a quelle stesse famiglie di vivere una parentesi lontano dallo stress della quotidianità, con la possibilità di stringere nuove amicizie e confrontarsi con altre famiglie, per una migliore percezione di come fronteggiare i problemi più difficili legati alla disabilità dei propri figli

Un risultato concreto per quell’Osservatorio sulle barriere

Con la ristrutturazione e la consegna della pedana di accesso al mare della spiaggia di Baia del Pescatore a Trani – struttura finalmente idonea a raggiungere il mare da parte delle persone con disabilità motoria e a costo zero per la collettività – ha raggiunto il suo primo concreto traguardo l’OCABA (Osservatorio Comunale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche), di cui è “promotore di accessibilità” il presidente della locale Sezione UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) Gennaro Palmieri

Il diritto alla cura delle persone con disabilità intellettiva

«Si deve puntare al concetto di “accomodamento ragionevole”, riferito alle modifiche e agli adattamenti necessari per garantire qualità e appropriatezza dei servizi, assicurando anche alle persone con disabilità intellettiva l’esercizio e il godimento su base di uguaglianza con gli altri del loro diritto alla salute»: lo ha dichiarato Luisella Bosisio Fazzi, intervenuta a Roma, in rappresentanza della Federazione LEDHA, sul tema “Il diritto alla cura delle persone con disabilità intellettiva e accomodamento ragionevole”, durante un convegno dedicato alla disabilità e alla salute

Nuove offerte telefoniche per persone sorde e cieche

In ottemperanza alla Delibera con cui qualche mese fa l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) aveva aggiornato, dopo dieci anni, le agevolazioni sulla telefonia per le persone sorde, cieche totali e cieche parziali, le varie compagnie hanno presentato in questi giorni una serie di nuove offerte dedicate

Il valore dell’Indipendenza

È senz’alto degno di nota che sia stato invitato anche Gabriele Piovano – vicepresidente della CPD di Torino (Consulta per le Persone con Disabilità) e persona con disabilità – a parlare del proprio percorso di indipendenza, a fianco di alcuni noti personaggi e delle loro rispettive “indipendenze”, durante l’incontro intitolato appunto “Il valore dell’Indipendenza”), che si terrà il 4 luglio (data non certo casuale) alla Scuola di Management ed Economia dell’Università di Torino

I caregiver familiari in audizione a Bruxelles

«Quello dei caregiver familiari – cioè coloro che in sostituzione di uno Stato colpevolmente assente, si prendono cura in àmbito domestico di familiari non autosufficienti a causa di severe disabilità – è un problema sociale del tutto irrisolto»: questo hanno ribadito i rappresentanti del Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili, ricevuti in audizione a Bruxelles dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, che ha deciso di fare pressione sul Governo italiano, per una rapida soluzione di tale problema, senza escludere nemmeno un procedimento d’infrazione nei confronti del nostro Paese

Qualcosa nel corpo del cavallo fa bene all’animo dell’uomo

A dirlo fu il celebre letterato Goethe, con parole che ben si addicono all’entusiasmo di quelle persone con disabilità visiva, bambini, ragazzi e adulti, che tanti benefìci stanno traendo dal contatto con i cavalli. partecipando al Progetto “Fidati di lui… ciecamente”, promosso dalla Rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI Provinciale di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), insieme all’Associazione Sportiva Dilettantistica Real Vesuviana di Somma Vesuviana e all’Associazione Sportiva Dilettantistica La Fattoria di Ercolano