In breve

Corsi di formazione per l’inclusione

Corsi di formazione per l’inclusione

Già da un po’ di tempo l’Associazione FIABA promuove una serie di attività formative sull’inclusione, a favore sia dei docenti che degli studenti. Nello specifico dei docenti, vanno segnalati in particolare un corso che può aiutare l’insegnante a identificare i software liberi sul web, utili all’inclusione scolastica, oltre a evidenziare le applicazioni dei principali social per la didattica, e un altro che punta a facilitare il processo di acquisizione di diversi tipi di competenze

Tutti possono imparare a suonare

Uno dei bimbi con disabilità impegnati nel progetto di musicoterapia e suonoterapia “Suono anch’io”, promosso dall’Accademia della Musica di Padova

«La musica è una potente medicina che aiuta il corpo e lo spirito, attraverso la realizzazione di moduli di musicoterapia e suonoterapia espressamente studiati per le diverse disabilità legate a deficit motori o sindromi più o meno marcate»: viene introdotto così l’innovativo corso di musicoterapia e suonoterapia, rivolto a bambini e giovani con disabilità psicofisiche più o meni gravi, condotto a Padova dall’Accademia della Musica, che ogni anno mette a disposizione dodici percorsi gratuiti (per questa stagione vi sono ancora cinque posti liberi)

Formazione sull’inclusione scolastica

Formazione sull’inclusione scolastica

L’Associazione ANFFAS ha organizzato il secondo corso di formazione sull’“Inclusione scolastica per gli alunni con disabilità”, per consentire al personale del comparto scuola (docenti e non solo), ma anche ai familiari, di conoscere «cosa fare, quando farlo e come farlo». Il tutto per garantire sin dal primo giorno di scuola il diritto allo studio degli alunni con disabilità, ciò che purtroppo, com’è ben noto, non è affatto scontato

La Lombardia trovi altri fondi per le non autosufficienze

La Lombardia trovi altri fondi per le non autosufficienze

«La Lombardia deve reperire ulteriori risorse dai propri Fondi Regionali, da destinare alle persone con disabilità gravissima, così da permetter loro di continuare a vivere con dignità a casa propria e non dentro una residenza sanitaria»: lo dichiarano dall’Associazione Comitato 16 Novembre (SLA e Malattie Altamente Invalidanti), denunciando che finora, invece, l’unico atto concreto ha portato «a tagliare fino a 800 euro alle persone con basso reddito e in dipendenza vitale, senza trovare soluzioni diverse»

Sottotitoli per la messa di Papa Francesco a Bologna

Sottotitoli per la messa di Papa Francesco a Bologna

Grazie a una preziosa iniziativa dell’AGFA (Associazione Genitori con Figli Audiolesi), componente bolognese della FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), la messa celebrata da Papa Francesco allo Stadio Dall’Ara di Bologna, culmine della visita del Pontefice in programma per domenica 1° ottobre nel capoluogo emiliano, potrà contare su alcuni maxischermi, dotati di sottotitoli trasmessi in diretta. Sarà quindi un servizio utile per tutti i presenti, ma in particolare per le persone sorde, con l’abbattimento di un’importante barriera della comunicazione

Un prestigioso riconoscimento a Giampiero Griffo

Già componente della delegazione italiana alle Nazioni Unite, che nel 2006 arrivò a fare approvare la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone, Giampiero Griffo, membro del Consiglio Mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International) e una delle firme più autorevoli del nostro giornale, verrà insignito nei prossimi giorni di un prestigioso riconoscimento da parte dell’Università di Padova, «per il contributo che con le sue opere e azioni ha fornito al tema del lavoro dignitoso, dell’equità e dell’inclusione»

La domanda per l’Assegno di Cura in Puglia

I cittadini pugliesi con gravissime non autosufficienze potranno effettuare entro il 2 ottobre prossimo la domanda per accedere al relativo Assegno di Cura. Come informa infatti il Comitato 16 Novembre – che si rende anche disponibile a fornire tutte le necessarie informazioni – la Regione Puglia ha destinato a ciò circa 30 milioni di euro, tramite le risorse tratte dal Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze, integrate con quelle del proprio Fondo Regionale destinato a questo àmbito

Fondo per le Politiche Sociali: il peggio sembra evitato

Soddisfazione viene espressa da Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, per l’annunciato reintegro del Fondo Nazionale per le Politiche Sociale, che vedrà pertanto circa 277 milioni di euro destinati alle Regioni per questo anno 2017. Sul pesante ridimensionamento di quel Fondo, tutto il mondo del Terzo Settore, compresa la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), aveva lanciato un preoccupato allarme nel mese di aprile scorso

Un buon accordo, raggiunto insieme alle Associazioni

Cinque posti riservati alle persone con disabilità, frutto di un accordo che ha visto la piena partecipazione delle Associazioni locali: è questo il concreto risultato raggiunto a Fermo, nelle Marche, per consentire alle persone con disabilità l’accesso senza discriminazioni all’Ospedale Murri. Un esito, quindi, decisamente positivo, del tutto in linea anche con il motto internazionale delle persone con disabilità, ovvero “Nulla su di Noi senza di Noi”

Mariangela Lamanna alla Presidenza del Comitato 16 Novembre

«Continueremo a perseguire gli obiettivi di sempre, ovvero i diritti delle persone e delle famiglie colpite da tutte le patologie gravissime, un’assistenza dignitosa per loro, al proprio domicilio, nel rispetto del loro stato altamente invalidante»: lo ha dichiarato Mariangela Lamanna, dopo avere assunto la carica di Presidente del Comitato 16 Novembre, in seguito alla scomparsa di Laura Flamini

Per costruire un “Durante Noi” e un “Dopo di Noi” di qualità

Un servizio specifico di consulenza per i familiari di giovani e adulti con fragilità grave, che necessitino di accompagnamento nella costruzione per tempo di un progetto di vita autonomo, in vista di un “Durante” e “Dopo di Noi” di qualità, alla luce della complessa normativa nazionale e regionale, e tenendo conto dei servizi e delle risorse territoriali esistenti: a fornirlo è l’Associazione InCerchio per le Persone Fragili di Milano, insieme a gruppi di supporto, corsi di formazione e percorsi individuali di supporto psicologico, sempre nel medesimo àmbito

Due Interrogazioni per il Consiglio Regionale delle Marche

Riguardano il finanziamento del Fondo di Solidarietà per il 2017, necessario a coprire gli oneri a carico degli utenti ricoverati presso residenze sociosanitarie per persone con disabilità e disturbi mentali, e le Unità di Valutazione Multidisciplinari nelle aree disabilità e anziani, due proposte di Interrogazioni Consiliari, predisposte e inviate a tutti i Consiglieri Regionali delle Marche, da parte del Gruppo Solidarietà

Un sito per combattere le barriere architettoniche

Nato da alcuni mesi, a cura di un gruppo di amici e volontari con già lunghe esperienze nel mondo della disabilità, il sito internet Scaleperdisabili.com ha come obiettivo quello di offrire informazioni e spunti di discussione in particolare sulla disabilità motoria e sull’abbattimento delle barriere architettoniche

Un’indagine sui terapisti occupazionali

Arrivare a capire quanti siano esattamente i terapisti occupazionali italiani occupati, disoccupati, in Italia o all’estero, ma anche ottenere qualche informazione in più sul tipo di servizio che li vede impegnati: è sostanzialmente questo l’obiettivo di un’ampia indagine promossa dall’AITO (Associazione Italiana Terapisti Occupazionali), tramite un questionario rivolto naturalmente ai terapisti occupazionali, che può essere compilato entro il 30 settembre

Studenti con disabilità: almeno quella data venga rispettata!

«Nemmeno quest’anno – è l’amara constatazione di Salvatrice Cilia, presidente di Pro Diritti H, il Coordinamento Provinciale di Ragusa delle Associazioni che operano per la tutela delle persone con disabilità – i ragazzi con disabilità del nostro territorio possono incominciare la scuola come gli altri, a causa di una serie di ritardi della Regione, nell’assegnazione dei servizi necessari». «A questo punto – dichiara – auspichiamo che la procedura dell’affidamento dei servizi si svolga regolarmente per lo meno entro la data indicata del 18 settembre»

Consulenza genetica, a Firenze, per le patologie retiniche ereditarie

«Questa è un’importante possibilità per tutti quei pazienti che si trovano nella situazione di non conoscere quale mutazione sia all’origine della propria patologia, oppure per chi, pur in possesso di un test genetico, non sia in grado di comprendere le relative conseguenze»: così Assia Andrao, presidente di Retina Italia, commenta l’avvio di un ambulatorio di consulenza genetica per patologie retiniche ereditarie, presso la Struttura Organizzativa Dipartimentale di Diagnostica Genetica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze

Visio-Napoli

Si chiama così il nuovo progetto della Rappresentanza di Sant’Anastasia dell’UICI Provinciale di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), iniziativa voluta per favorire l’autonomia e la mobilità delle persone con disabilità visiva, attraverso visite guidate con cadenza mensile presso musei, chiese e altri luoghi di interesse culturali presenti nel capoluogo campano. Un’esperienza, per altro, che punta non solo alla conoscenza della propria città, ma anche all’accesso alle normali attività della vita quotidiana

Sergio Messina nuovo presidente dell’AID

«Abbiamo ancora tanti obiettivi da raggiungere: tempi più brevi per la diagnosi clinica, la formazione continua per gli insegnanti, il rispetto dei Piani Didattici Personalizzati e un dialogo costante con il Ministero dell’Istruzione, per rendere la scuola sempre più inclusiva e gli studenti sempre più autonomi»: lo dichiara Sergio Messina, nuovo presidente dell’AID (Associazione Italiana Dislessia), dicendosi «onorato di guidare una realtà da sempre in prima linea per far sì che le persone con DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) trovino pieno riconoscimento nella società»

Da destinatari di cure a protagonisti della cultura

Già dal 2000 la compagnia teatrale bolognese Teatro di Camelot promuove spettacoli creati dalla collaborazione tra attori con disabilità e attori professionisti, con l’obiettivo di trasformare le stesse persone con disabilità da destinatarie di cure a protagoniste della cultura. In questi giorni ha lanciato una campagna di raccolta fondi sul web, sia per allestire il proprio nuovo spettacolo, incentrato sull’atto del ridere, sia per poter continuare un percorso volto a fare scoprire al pubblico come grazie al teatro le persone con disabilità possano appunto comunicare cultura

Quell’orsetto con disabilità, utile anche alle persone colpite dal terremoto

Libro per bambini, ma istruttivo anche per gli adulti, centrato sulla storia di un orsetto con disabilità, “Il mio amico Alfred” ha ottenuto nel giro di un anno un sorprendente risultato in termini di vendite, pur essendo stato pubblicato in totale autonomia e senza il supporto di alcuna casa editrice. Ed è bello segnalare che il suo autore Simon Sword ha mantenuto la promessa iniziale, decidendo di donare il ricavato delle vendite all’Associazione Pro Loco di San Pellegrino di Norcia, una delle località dell’Umbria maggiormente colpite dal terremoto dello scorso anno