In breve

Le persone con disabilità intellettiva, le mascherine e il distanziamento

Le persone con disabilità intellettiva, le mascherine e il distanziamento

«Non tutte le persone con disabilità intellettiva – ricordano dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) -, sono esonerate dall’obbligo di indossare la mascherina, a meno che non abbiano meno di 6 anni, ciò che vale per tutti, anche per i bambini e le bambine senza disabilità, oppure una “disabilità non compatibile con l’uso continuativo della mascherina”, come stabilito dal DPCM del 26 aprile 2020. Per tutte le persone con disabilità intellettiva esiste invece la deroga relativa al distanziamento, secondo quanto indicato dal DPCM del 17 maggio 2020»

Libri in Braille per gli alunni e le alunne non vedenti della Toscana

Lettura di un libro in Braille

Già a partire dal 14 settembre, data di apertura delle scuole, i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze cieche della Toscana hanno potuto disporre di tutti i libri di testo in Braille, servizio offerto dalla Stamperia Braille della Regione Toscana, che non comporta alcun costo per le famiglie. Grazie alla Stamperia, infatti, ogni anno tutti gli studenti ciechi della Toscana, dalle scuole primarie alle superiori, possono utilizzare libri scolastici accessibili, trascritti in Braille e stampati su carta, oppure trasposti in formato digitale, in base alle diverse esigenze espresse

Via libera al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

Via libera al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore

«Questo fondamentale passaggio servirà a dare una carta d’identità a tutte le nostre realtà, rendendo uniforme l’inquadramento di migliaia di organizzazioni sociali sull’intero territorio nazionale»: così Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, commenta il via libera, da parte della Conferenza Stato-Regioni, all’introduzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (in acronimo RUNTS), l’iscrizione al quale, non obbligatoria, sarà necessaria per avere accesso alla ripartizione del 5 per mille e ai benefìci fiscali per le organizzazioni del Terzo Settore

L’opportunità del Servizio Civile è preclusa a migliaia di ragazzi e ragazze

Una volontaria in Servizio Civile insieme a una persona con disabilità

«Anche da questo nostro Rapporto emerge un dato eclatante e sconsolante: il numero dei giovani che vorrebbero svolgere il Servizio Civile è più del doppio dei posti che le risorse statali riescono a far mettere a disposizione. Ciò significa che a migliaia di ragazzi e ragazze è preclusa l’opportunità di fare un anno al servizio della comunità»: a dirlo è stato Licio Palazzini, presidente dell’ASC (ARCI Servizio Civile), presentando il XV Rapporto sul Servizio Civile curato da tale organizzazione

Nuovo presidio delle persone con disabilità grave della Toscana

Due persone con disabilità grave, durante il presidio dei mesi scorsi davanti alla sede della Regione Toscana

«Da domani, 10 settembre, le persone con disabilità grave riprenderanno il proprio presidio simbolico davanti alla sede della Regione Toscana, affinché la Regione stessa aumenti le risorse per la vita indipendente, ciò che è stato fatto in misura del tutto insufficiente, tramite una Delibera di inizio agosto, costringendo varie persone a restare in lista di attesa per il contributo vita indipendente per chissà quanto tempo ancora»: lo rende noto in un comunicato l’AVI Toscana (Associazione Vita Indipendente), già promotrice, tra luglio e agosto, di un’analoga, lunga manifestazione di protesta

Nuove sfide per tutelare i diritti delle persone con disabilità visiva

«È stato davvero molto complicato tutelare i diritti delle persone con disabilità visiva in una realtà tanto complessa, qual è quella della Città Metropolitana di Napoli e per il prossimo futuro ci attenderanno nuove sfide. E tuttavia sono certo che lavorando in squadra, ascoltando le varie esigenze e istanze, potenziando i rapporti con le Istituzioni e gli altri Enti del Terzo Settore, faremo un buon lavoro»: lo ha dichiarato Mario Mirabile, subito dopo essere stato riconfermato alla Presidenza dell’UICI di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti)

Un emendamento al “Decreto Semplificazioni” sui sussidi tecnici informatici

Come segnala l’Associazione ANGLAT, in sede di conversione di legge al Senato del Decreto 76/20 (il cosiddetto “Decreto Legge Semplificazioni”, ovvero “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”), è stato approvato un emendamento che potrà semplificare le procedure per l’acquisto dei sussidi tecnici e informatici da parte delle persone con disabilità

Aggiornata la guida alle agevolazioni fiscali dell’Agenzia delle Entrate

È liberamente consultabile online l’edizione 2020 della guida “Le agevolazioni fiscali per le persone con disabilità”, pubblicazione realizzata ormai da parecchi anni dall’Agenzia delle Entrate, che illustra il quadro aggiornato delle varie situazioni in cui sono riconosciuti benefìci fiscali in favore dei contribuenti portatori di disabilità (figli a carico, veicoli, altri mezzi di ausilio e sussidi tecnici e informatici, abbattimento delle barriere architettoniche, spese sanitarie e assistenza personale), indicando le persone che ne hanno diritto

Guida alla sindrome di Down: problemi di salute

Dopo la “Guida alla Sindrome di Down”, primo di quattro volumi del magazine digitale «A scuola di salute» dell’Istituto Bambino Gesù di Roma, pubblicazione presentata nel marzo scorso e realizzata dal Centro Sindrome di Down dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, è stato ora reso disponibile online il secondo volume della collana, intitolato “Guida alla sindrome di Down. Problemi di salute. Parte 2”, dedicato in particolare ai temi del sonno, della stitichezza e dei disturbi della vista e dell’udito, ma anche alle connessioni con la malattia di Alzheimer

Toscana: una più ampia azione di promozione e tutela della salute mentale

All’interno di un protocollo sottoscritto nei giorni scorsi tra la Regione Toscana e il Coordinamento Toscano delle Associazioni per la Salute Mentale, che prevede anche un finanziamento di 25.000 euro, si concorda «sulla necessità di attivare e sviluppare forme di cooperazione e integrazione al fine di assicurare una più ampia azione di promozione e tutela della salute mentale della popolazione della Toscana»

Stage lavorativi a Barcellona, per ventisei giovani con sindrome di Down

È stato approvato il nuovo progetto targato AIPD (Associazione Italiana Persone Down), denominato “Lavorando per lavorare”, che durerà ventiquattro mesi, prevedendo flussi di stage lavorativi di tre settimane nel settore alberghiero per ventisei giovani con sindrome di Down accompagnati dagli educatori delle loro tredici Sezioni AIPD di appartenenza. Gli stage si svolgeranno in Spagna, a Barcellona, presso l’Ostello Inout dell’Associazione Icaria Iniciatives Socials e partiranno dopo il mese di ottobre

Laboratori, relax e convivialità, per dieci famiglie con autismo

Tempi lenti di quattro domeniche assolate, scanditi dai ritmi attivi delle attività laboratoriali che hanno coinvolto intere famiglie, donando a dieci bambini/e e ragazzi/e con autismo un’estate che li ha visti partecipi tra orti, coreografie e percorsi strutturati, offrendo contemporaneamente un qualificato servizio psicopedagogico: è stato questo “Summer Aut”, progetto della Cooperativa Sociale campana Autismo e ABA, coordinato dall’analista del comportamento Alessandra D’Alterio e svoltosi con la collaborazione del Comune di Eboli (Salerno) e del Piano di zona S3

I volontari della Croce Rossa a fianco dell’AISLA di Firenze

Già da tempo l’AISLA di Firenze (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) aveva deciso di offrire ai propri Associati affetti da SLA il servizio di consegna a domicilio dei farmaci del piano terapeutico e dei prodotti per l’alimentazione artificiale, ma ora, per rendere effettivo tale servizio, il Comitato di Firenze della Croce Rossa Italiana (CRI) ha messo a disposizione i propri volontari. L’importante collaborazione consentirà di fornire un concreto aiuto a numerose persone, viste anche le difficoltà oggettive degli ultimi mesi e il perdurare delle misure di distanziamento

L’AICE attende ancora risposte sui farmaci salvavita per l’epilessia

Mentre un primo riscontro è arrivato dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), che ha proposto un incontro in modalità telematica per il pomeriggio di domani, 26 agosto, con il proprio direttore generale Nicola Magrini, prosegue, in attesa di ricevere un segnale anche dal Ministero della Salute, l’iniziativa di sciopero della fame avviata nei giorni scorsi dalla Presidenza dell’AICE (Associazione Italiana Contro l’Epilessia), per denunciare la carenza di farmaci salvavita per l’epilessia, problema pesantemente aggravatosi in seguito alla pandemia da coronavirus di questi mesi

Un Tavolo Tecnico per analizzare l’attuazione della Legge sul “Dopo di Noi”

L’Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità, attivo presso la Presidenza del Consiglio, ha istituito un Tavolo Tecnico per l’analisi degli aspetti giuridici e fiscali di attuazione della cosiddetta Legge sul “Dopo di Noi” (Legge 112/16), che sarà composto da rappresentanti della stessa Presidenza del Consiglio, del Consiglio Nazionale del Notariato e delle Federazioni maggiormente rappresentative delle persone con disabilità (FAND, FISH), articolando il proprio lavoro su momenti di confronto con interlocutori istituzionali, del Terzo Settore e della Società Civile

Per chi avesse perso quei due seminari sul progetto di vita

“Dalla diagnosi al progetto di vita: il dopo si costruisce durante noi!” e “Progetto individuale: dai diritti ai servizi”: sono i due interessanti seminari in rete promossi dall’ANGSA Lazio (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) nei mesi scorsi e ora disponibili integralmente nel canale YouTube della stessa Associazione, consentendo quindi anche a chi non abbia potuto parteciparvi di accedere a una serie di contenuti di grande importanza per la vita delle persone con disabilità e soprattutto per chi soffre di disturbi dello spettro autistico e per le loro famiglie

Un presidio simbolico promosso dall’Associazione Vita Indipendente Toscana

Prenderà il via dal 27 luglio e si protrarrà per più giorni consecutivi, davanti alla sede di Firenze della Presidenza della Regione Toscana, un presidio simbolico promosso dall’AVI Toscana (Associazione Vita Indipendente), per sollecitare la Regione stessa ad aumentare le risorse per la vita indipendente delle persone con disabilità grave. Il riferimento diretto di tale iniziativa è una recente Delibera della Giunta Regionale, riguardante le “Linee di indirizzo regionali per la presentazione dei progetti di vita indipendente”, ritenuto «del tutto insoddisfacente» dall’AVI Toscana

La ripartizione del Fondo di sostegno per le strutture semiresidenziali

Il Presidente del Consiglio ha firmato il Decreto che attribuisce alle Regioni le risorse assegnate al Fondo di sostegno per le strutture semiresidenziali per persone con disabilità per l’anno 2020. Tali risorse, pari a 40 milioni di euro e previste dal cosiddetto “Decreto Rilancio”, saranno erogate agli Enti o alle Pubbliche Amministrazioni che gestiscono strutture semiresidenziali per persone con disabilità che, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, hanno affrontato spese derivanti dall’adozione di sistemi di protezione del personale e degli utenti

Caregiver Familiari Comma 255: proseguiremo la nostra battaglia

«Siamo soddisfatti di questa nostra iniziativa e intenzionati a proseguire la nostra battaglia per arrivare al riconoscimento giuridico della figura del caregiver familiare con una legge a tutele e indennità crescenti che restituisca dignità alle nostre vite»: così il Gruppo Caregiver Familiari Comma 255 commenta l’esito della manifestazione di protesta promossa in Piazza Montecitorio a Roma, per esprimere la propria delusione davanti a una politica ritenuta incapace di cogliere le istanze delle persone che curano e assistano un congiunto con disabilità grave

Infortuni sul lavoro: una guida agli esercizi riabilitativi

È gratuitamente disponibile online la guida “Esercizi per la riabilitazione post-traumatica e ortopedica”, contenente vari esercizi da eseguire in casa, con strumenti facilmente reperibili, per integrare il percorso effettuato dagli assistiti presso le strutture riabilitative INAIL in seguito a infortuni sul lavoro. Essa contiene indicazioni che possono essere utili anche per prevenire complicanze e recidive. A realizzarla è stata la Direzione Centrale Assistenza Protesica e Riabilitazione dell’INAIL, insieme ai fisioterapisti del Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio (Bologna)