In breve

Radio Magica all’insegna dell’inclusività

Radio Magica all’insegna dell’inclusività

Realizzare infatti il principio di inclusività in tutte le sue sfumature, facendo leva sui propri prodotti audio e video, creati per consentire una fruizione condivisa, anche da parte di persone con bisogni speciali: è questo l’obiettivo di Radio Magica, piattaforma online dotata di web radio e dedicata a bambini e ragazzi da 0 a 13 anni, alle famiglie e alle scuole, che sta per avviare le proprie programmazioni

Ti regalo una favola

Ti regalo una favola

Si chiama così la raccolta di audiofiabe lette da noti personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, pubblicate dalle Edizioni Paoline e realizzata in collaborazione con l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), alla quale andrà anche parte del ricavato. Tra le “voci”, anche quelle di Pino Insegno, Ricky Memphis, Andrea Lo Cicero e Carlotta Tedeschi

Quando lo sport diventa anche formazione

Alcuni tra i partecipanti al torneo di Lignano Sabbiadoro (Udine), insieme agli studenti di Fisioterapia dell'Università di Trieste

Se l’organizzazione di un torneo di tennis tavolo al quale partecipano anche atleti reduci dalle Paralimpiadi di Londra, diventa complicata per la carenza di volontari, quale idea migliore che non avvalersi della collaborazione di giovani studenti in Fisioterapia, per allargare la loro stessa visione della disabilità? È accaduto all’inizio di novembre a Lignano Sabbiadoro (Udine)

Scendere in acqua in modo autonomo e sicuro

Il nuovo pontile accessibile al Polo Nautico di Punta San Giuliano

Lo consente il nuovo pontile accessibile realizzato al Polo Nautico di Punta San Giuliano, ovvero presso il punto naturale d’incontro tra la terraferma e la Laguna di Venezia, di fronte al più grande parco d’Europa, area di recupero ambientale e paesaggistico e anche di attività sportive, culturali e per il tempo libero

Da area di degrado a riferimento per l’accessibilità

Scooter elettrico per disabili

Accade ad Ancona, dove grazie a un’iniziativa voluta dall’Associazione ANIEP di Ancona e attuata con la Società Parcheggi Italia, un’area di degrado – ruotante attorno a un parcheggio interrato nel centro della città – è diventata un punto di riferimento accessibile per le persone con disabilità motoria, fornendo anche un utile servizio di noleggio di carrozzine elettriche

“Help” è un videogioco che può aiutare i disabili

Si tratta infatti di un videogioco ideato dal Laboratorio di Interazione Uomo-Macchina dell’Università di Udine e creato anche con la collaborazione della Consulta Regionale dei Disabili del Friuli Venezia Giulia , il cui obiettivo è quello di aiutare una persona con disabilità in sedia a rotelle ad uscire da un edificio durante un terremoto, in caso di incendio o di altri eventi eccezionali

Un piano straordinario per il lavoro dei disabili

«Un piano che – secondo Nina Daita, responsabile nazionale dell’Ufficio Politiche Disabilità della CGIL – dev’essere al tempo stesso uno strumento di cultura e di solidarietà, innanzitutto attraverso il rifinanziamento del Fondo Nazionale per l’Occupazione dei Disabili, azzerato in questi anni che, parallelamente, hanno registrato una crescita esponenziale della disoccupazione tra i disabili stessi»

Realizzare l’Alleanza per il Servizio Civile

Questo l’immediato impegno fissato da Licio Palazzini, subito dopo la sua riconferma alla presidenza dell’ASC (ARCI Servizio Civile), ovvero, in altre parole, far passare il Servizio Civile da esperienza elitaria a opportunità per tutti, superando anche la cronica carenza di fondi destinati a questo settore, da parte delle Istituzioni

Incentivi, a Udine, per l’assunzione di disabili

La Provincia della città friulana, infatti, ha messo a disposizione alcuni contributi anche ai datori di lavoro non soggetti all’obbligo di inserimento lavorativo, ai fini della Legge 68/99. Verranno inoltre coperte, almeno in parte, anche le spese necessarie all’abbattimento delle barriere architettoniche negli ambienti lavorativi

Permessi: un chiarimento necessario

Con un recente documento, il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio ha chiarito finalmente se il familiare che assiste un lavoratore con disabilità sia costretto o meno a prendere sempre i permessi lavorativi previsti dalla Legge 104/92 nei medesimi giorni in cui li prende il lavoratore con disabilità stesso

Spreco di risorse pubbliche e scarsi risultati

Questo il giudizio di Cittadinanzattiva sul provvedimento voluto dalla Commissione Bilancio della Camera, che prevede in tre anni altri 450.000 controlli sull’invalidità civile. «Quei soldi – dichiara Tonino Aceti, responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni di Malati Cronici di Cittadinanzattiva – vadano al Fondo Nazionale per le Politiche Sociali e a quello per la Non Autosufficienza»

In provincia di Chieti, all’insegna dell’accessibilità

Sia in zone di mare che di montagna, la Società Abruzzo Information sta cercando di costruire un distretto turistico accessibile a tutti nella Provincia di Chieti. E queste iniziative sono state ascoltate con estrema attenzione anche al recente Lu.Be.C. di Lucca, incontro internazionale annuale, dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera “Beni Culturali-Tecnologie-Turismo”

La strada dal laboratorio al paziente

E in particolare la strada dal laboratorio a terapie efficaci per le persone con malattie genetiche rare sembra diventare più percorribile, grazie ad accordi come quello recentemente siglato tra la Fondazione Telethon e la multinazionale del farmaco Shire Plc, che finanzierà consistentemente per cinque anni gli studi del TIGEM, l’Istituto Telethon di Genetica e Medicina di Napoli

Quei diritti devono diventare realmente esigibili

Si tratta dei Livelli Essenziali di Assistenza Socio-Sanitaria (LEA) per le persone non autosufficienti, che sono al centro della petizione popolare nazionale lanciata nei mesi scorsi e coordinata dalla Fondazione Promozione Sociale, alla quale si potrà aderire entro il 31 dicembre. All’iniziativa la Presidenza della Camera ha anche dedicato uno specifico incontro nell’ottobre scorso

A casa lontano da casa

È questa la filosofia della “Family Room” presto operativa all’Ospedale Infantile Santi Antonio, Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, struttura della quale usufruiranno anche le famiglie dell’Associazione Parent Project, impegnata nella lotta alle distrofie muscolari di Duchenne e Becker. Un’iniziativa voluta per alleviare i disagi dei familiari, durante il ricovero dei loro bimbi

Altra piccola, grande scheggia di civiltà

Interessante forma di “moderna educazione civica”, il Progetto “Il Quotidiano in Classe” diventerà ancora più ricco, dal 5 novembre prossimo, da quando cioè tutti i video prodotti nel suo àmbito saranno forniti di sottotitolazioni, diventando accessibili anche alle persone non udenti. Lo segnala la FIADDA Toscana, associazione impegnatasi direttamente per ottenere questo risultato

Amo il mio mare, amo la mia terra

È questo il nome della bella iniziativa che nei prossimi mesi porterà seicento ragazzi con disabilità o in condizioni economicamente disagiate, di Toscana e Lazio, nell’Aquarium Mondo Marina, presso Massa Marittima (Grosseto), per accrescerne la cultura del mare. Successivamente potranno anche partecipare a un concorso, proponendo soluzioni e idee per la protezione del mondo marino

Parata di buone intenzioni o segnale concreto?

I dubbi restano, dopo il primo Festival Internazionale della Famiglia di Riva del Garda (Trento), cui ha partecipato anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), il cui rappresentante, Dario Petri, ha trattato l’argomento “Le persone con disabilità e le loro famiglie”, suscitando un notevole interesse

Aula piccola? Gli alunni vanno ridotti di numero

Lo ha stabilito una Sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del Molise che, pur non riguardando direttamente alunni con disabilità, è significativa nel testimoniare il consolidarsi di una certa giurisprudenza, secondo cui, in ogni caso, la violazione delle norme sulla sicurezza e sull’igiene assicura ai ricorrenti il diritto alla riduzione del numero di alunni per classe

Invalidità civile: ritirare subito quello schema di Decreto

La richiesta, analoga a quella espressa dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), proviene da Cittadinanzattiva e si riferisce a quello schema di Decreto che rivede le Tabelle usate per valutare l’invalidità civile, in discussione al Senato. Secondo l’organizzazione, serve un nuovo testo, «condiviso con le organizzazioni civiche e con quelle dei pazienti e delle persone con disabilità»