Autonomia

Politiche integrate, per avere città realmente accessibili a tutti

Disegno che rappresenta idealmente una "città accessibile a tutti", così come si chiama il progetto dell'INU (Istituto Nazionale di Urbanistica)

Domani, 21 novembre, alla Triennale di Milano, nell’àmbito della manifestazione “Urbanpromo. Progetti per il Paese”, vivrà un’altra tappa “Città accessibili a tutti”, progetto promosso nel 2016 dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica), che attraverso un percorso articolato di iniziative, sta via via costruendo quelle che diventeranno le Linee guida per politiche integrate per le città accessibili a tutti

Una nuova casa per far crescere ancor di più il piacere del gioco

Una realizzazione grafica curata dall'Associazione L'abilità di Milano, con bambini con e senza disabilità sopra a un grande puzzle, contraddistinto dal logo dell'Associazione stessa

Meritorio servizio diurno educativo dedicato ai bambini con disabilità, lo “Spazio Gioco” dell’Associazione L’abilità di Milano accoglie ben sessanta bambini con disabilità anche grave, dai 2 agli 11 anni di età, con l’obiettivo di far ritrovare loro il diritto e il piacere del gioco, diritto che talvolta non viene affatto garantito. Da domani, 21 novembre, lo “Spazio Gioco” avrà una nuova casa, che verrà presentata nel corso di una conferenza stampa, alla presenza delle massime autorità cittadini, prima di aprirsi al pubblico e far capire cosa significhi giocare con tutti i bambini

Giovani con disabilità a scuola di ristorazione

I giovani di TikiTaka presso la sede di Ristopiù Lombardia, insieme allo chef Ruggero De Lazzari (quinto da sinistra)

Ha preso il via oeri, 21 novembre, un ciclo di tre incontri presso la sede della Società Ristopiù Lombardia, durante i quali verranno formati sui vari temi legati al mondo della ristorazione, i giovani di “TikiTaka – Equiliberi di essere”, progetto avviato in Lombardia dal Distretto di Monza-Desio, che affronta una questione cruciale per le persone con disabilità: la possibilità di realizzare il proprio percorso di vita all’interno della comunità di appartenenza, contribuendo come parte attiva alla costruzione del bene comune

A Ravenna le note musicali per l’inclusione

Il pianista sordo Davide Santacolomba

Promosso dalla FIADDA (Famiglie Italiane Associate in Difesa dei Diritti degli Audiolesi), il progetto “A Ravenna le note musicali per l’inclusione” prevede nel prossimo fine settimana tre appuntamenti, a partire da un concerto il 24 novembre che avrà per protagonista il pianista sordo Davide Santacolomba, insieme all’ensemble dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Giuseppe Verdi. Ma già nella giornata precedente e nello stesso 24 novembre, la FIADDA incontrerà gli studenti del Liceo Scientifico Oriani e dell’Istituto Comprensivo San Biagio-Don Minzoni della città romagnola

Cinema che considera la diversità un valore, cinema accessibile a tutti

I personaggi del film di animazione della Walt Disney "Zootropolis", che il 17 novembre verrà proiettato a Biella con audiodescrizione, sottotitolazione e con l'adattamento ambientale "Friendly Autism Screening"

Mentre a Roma nei prossimi giorni vi sarà il 6° ASFF, Festival Cinematografico curato da persone che si riconoscono nella condizione autistica e nella sindrome di Asperger e che considerano la diversità un valore, a Biella, il 17 novembre, vi sarà una prima assoluta, con una proiezione accessibile sia alle persone con disabilità sensoriale che a quelle con autismo. E anche la rassegna “FiloCineKids”, che partirà il 18 novembre a Cremona, si avvarrà dell’adattamento ambientale denominato “Friendly Autism Screening”

I miei occhi per la tua spesa

Il presidente dell'UICI di Torino Franco Lepore all'Ipermercato Carrefour di Corso Monte Cucco del capoluogo piemontese

Dal 15 novembre è diventato pienamente operativo un protocollo d’intesa siglato tra l’UICI di Torino e il Gruppo Carrefour Italia, con l’avvio -, presso uno degli Ipermnercati Carrefour del capoluogo piemontese -, del servizio denominato “I miei occhi per la tua spesa”, consistente innanzitutto in un numero dedicato tramite il quale prenotare un appuntamento con un assistente alla vendita – adeguatamente formato dall’UICI – che in giorni e orari prestabiliti si metterà completamente a disposizione, per aiutare chi non vede o vede poco a fare la spesa

Quando tre centimetri possono diventare una “gabbia”

Vito Berti

«Non esistono “disabili a norma”, ma dovrebbero esistere invece ausili adattati alla maggior parte delle disabilità. Chi ha progettato quegli elevatori non ha dimestichezza con la disabilità, un mondo variegato di necessità»: così Vito Berti, persona pugliese con disabilità motoria, racconta la disavventura vissuta alla Stazione di Roma Termini, quando ha rischiato di restare bloccato nella Capitale, a causa di un elevatore più corto di tre centimetri…

Riconoscere gli ausili come strumento di cittadinanza

L'immagine scelta dalla FAIP a corredo della locandina dell'incontro di Bologna del 12 dicembre

«Sarà un evento quanto mai utile ad aprire un confronto costruttivo e propositivo con le Istituzioni, per costruire percorsi condivisi, che abbiano come unico obiettivo quello di riconoscere gli ausili come strumenti di cittadinanza e non invece come meri strumenti di compensazione della menomazione»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta l’incontro intitolato “LEA e Nomenclatore Tariffario. Dagli ausili monouso al pieno Diritto di Cittadinanza per le Persone con disabilità”, che si terrà il 12 dicembre prossimo a Bologna

Una buona pratica per un’Università inclusiva

Persone impegnate nel Centro di Documentazione "C'eraL'acca" di Perugia

Basato su una stretta collaborazione tra l’Università di Perugia e l’AIPD locale (Associazione Italiana Persone Down), con il coinvolgimento di otto persone con sindrome di Down, impegnate nella gestione di una biblioteca, il Centro di Documentazione “C’eral’Acca”, che ha concluso qualche mese fa la propria ricca esperienza, sarà il 12 novembre al centro del convegno “BIBLIOT-EQUA-MENTE. Una buona pratica per un Ateneo inclusivo”, in programma all’Università di Perugia e la cui seconda sessione consisterà in una tavola rotonda sul tema “L’autodeterminazione delle persone con disabilità”

Fruibilità, riconoscibilità e accessibilità del patrimonio culturale

All’interno del “FLA Pescara Festival 2018” e nell’àmbito della Sezione “Viaggi possibili – Conversazioni con i protagonisti del turismo accessibile”, ideata e diretta dalla giornalista Simona Petaccia, presidente dell’Associazione abruzzese Diritti Diretti, vi sarà domani, 10 novembre, un incontro dedicato al volume “Il patrimonio culturale per tutti. Fruibilità, riconoscibilità, accessibilità”, curato da Gabriella Cetorelli e Manuel Roberto Guido ed edito nella Collana “Quaderni della Valorizzazione” della Direzione Generale Musei del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali

La Puglia verso una propria Legge sulla Vita Indipendente

Il recente incontro tra Salvatore Ruggeri, assessore al Welfare della Regione Puglia, e alcuni rappresentanti della Delegazione Pugliese di ENIL Italia (European Network on Independent Living), accompagnati da numerosi beneficiari dei PRO.V.I., i Progetti di Vita Indipendente finanziati da tale Regione, è stato l’occasione per presentare ufficialmente la proposta di una Legge Regionale per la Vita Indipendente, che lo stesso assessore Ruggeri si è impegnato a portare sin dai prossimi mesi all’attenzione del Consiglio Regionale

Residenzialità innovativa per persone con autismo

I Gruppi Appartamento che verranno inaugurati il 10 novembre a Feletto Umberto (Udine), rappresentano un ulteriore passaggio del percorso di “Home Special Home”, il centro polifunzionale adibito all’accoglienza semiresidenziale e residenziale di persone con autismo, vera “casa per l’autismo” voluta dall’Associazione ProgettoAutismo FVG, dove le persone con questo disturbo e le loro famiglie possano realmente trovare il senso di “casa” e di tranquillità. E si tratta anche di un preciso modello di compartecipazione tra le risorse private delle famiglie e quelle pubbliche socioassistenziali

Assicurare il pieno diritto alla Vita Indipendente

«Chiediamo un incontro nel quale ci auguriamo di ricevere rassicurazioni circa le nostre richieste, ovvero che venga assicurato il pieno diritto alla Vita Indipendente a tutte le persone disabili marchigiane che ne fanno richiesta, erogando ad ognuna di esse un contributo adeguato alle sue reali necessità assistenziali»: così aveva scritto al Presidente della propria Regione il Comitato Marchigiano per la Vita Indipendente delle Persone con Disabilità e quell’incontro ci sarà, il 13 novembre prossimo

La progettazione inclusiva e le nuove forme dell’abitare

Forte degli ottimi risultati ottenuti lo scorso anno, CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), proporrà ancora alla Fiera di Fermo, nelle Marche, sempre in collaborazione con la Società Room012, la sezione “Riabita Accessibile”, all’interno di “Riabita”, il Salone dell’Abitare. Accadrà dal 9 all’11 novembre, con uno spazio che ospiterà eventi formativi accreditati e stand dedicati alla progettazione inclusiva e alle nuove forme dell’abitare, oltre a stand dedicati alle Associazioni che rappresentano le persone con disabilità alle quali porre quesiti specifici

Un gioco creato per limitare la dislessia

Un aiuto in più per chi soffre di un disturbo specifico di apprendimento come la dislessia arriva da “DiXtop”, una nuova applicazione per supporti mobili (smartphone e tablet), pensata appunto per prevenire e limitare gli effetti della dislessia. Si tratta di un gioco competitivo che può consentire al bambino in età prescolare di divertirsi, sviluppando al tempo stesso una serie di processi mentali che favoriscono l’apprendimento delle sillabe più colpite dalla dislessia

Tutto ciò che consente di comprendere il mondo anche senza la vista

Due professori di filosofia siciliani, Santo Graziano e Peppino Re, non vedenti dalla nascita, che offrono la propria interpretazione speciale sull’evento “Manifesta 12 Palermo” e sulle opere esposte, aiutando i visitatori a riflettere sullo stato dell’arte contemporanea e sulla percezione di essa: consiste in questo una bella iniziativa promossa nel capoluogo siciliano, nell’àmbito del progetto “La città negata, Blind Walk”, voluto per far capire come si possa comprendere il mondo anche in assenza della vista, avvalendosi di vari e diversi stimoli e codici

Accessibilità degli studi medici: a Torino c’è una positiva inversione di rotta

Nel 2015, di fronte alla richiesta della CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) di poter mappare l’accessibilità degli studi dei medici e dei pediatri di base del capoluogo piemontese, l’Ordine dei Medici aveva risposto che non sarebbe stato possibile diffondere il relativo questionario, perché un censimento del genere avrebbe portato a una «discriminazione tra medici». Oggi, invece, si registra un’inversione di rotta, grazie alla stessa CPD torinese, il cui costante impegno in questo àmbito potrebbe fungere da “apripista” per iniziative analoghe in altre zone del Paese

Agricoltura sociale: un laboratorio di inclusione per le persone con disabilità

Avevamo già dedicato qualche settimana fa un ampio approfondimento di Silvia Cutrera, alla preziosa ricerca dedicata all’agricoltura sociale come laboratorio di inclusione per le persone con disabilità, curata da Daniela Pavoncello dell’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche). Quella stessa pubblicazione verrà ora presentata domani, 30 ottobre, a Roma, nel corso di un convegno cui parteciperanno tra gli altri i sottosegretari del Governo Vincenzo Zoccano e Alessandra Pesce e i Presidenti delle Federazioni FISH e FAND Vincenzo Falabella e Franco Bettoni

Cammina, ascolta, supera i tuoi limiti

Nel pomeriggio di domani, 27 ottobre, all’interno del “MAT”, la “Settimana della Salute Mentale” di Modena, l’Associazione NoisyVision, impegnata nel sensibilizzare le istituzioni e la cittadinanza sui problemi dell’ipovisione, proporrà un incontro aperto a tutti, per parlare dell’azione benèfica del cammino – inteso sia in senso letterale che spirituale – e dell’ascolto di sé, a partire dalle storie di vita di persone con disabilità sensoriale. Il tutto per condividere il dono di un benessere possibile, all’insegna del motto “Camminare fa bene, al corpo e all’anima. A tutti”