Società

Quanto sanno i bambini della disabilità nel Sud del mondo?

La testata del cartone animato "Le avventure di Cibì"

Secondo una recente ricerca, due bambini su tre vorrebbero avere tramite cartoni animati e animazioni maggiori informazioni sulla disabilità e più in generale sulle difficili condizioni dei loro coetanei nei Paesi del Sud del mondo. Ora a spiegarglielo c’è anche Cibì, il piccolo rinoceronte volontario protagonista della nuova serie animata promossa da CBM Italia, la componente nazionale della grande organizzazione non governativa impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità e della disabilità evitabile in 59 Paesi di tutto il mondo

Quante cose si possono fare grazie a un lascito!

Quante cose si possono fare grazie a un lascito!

Due grandi Associazioni, entrambe aderenti alla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), hanno lanciato nei giorni scorsi la loro nuova campagna annuale basata sui lasciti testamentari. Si tratta dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), che in questa settimana è affiancata dal Consiglio Nazionale del Notariato, per una serie di incontri informativi gratuiti e della Lega del Filo d’Oro, vera pioniera di questo tipo di iniziativa, che presenta tutte le realizzazioni attuate grazie ai lasciti, in favore delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali

Un grande carro contro le barriere al Carnevale di Viareggio

Il disegno di "No tu no", il carro allegorico con il Pulcinella in carrozzina, che sfilerà durante il prossimo Carnevale di Viareggio

Per la prima volta il Carnevale di Viareggio, uno dei più importanti e spettacolari d’Italia e d’Europa, accenderà i riflettori sul tema delle barriere e della disabilità, raggiungendo milioni di persone: uno dei carri più grandi che vi sfileranno, infatti, si chiamerà “No tu no” e avrà per protagonista un Pulcinella in carrozzina, che armato di manganello, abbatterà ogni barriera che troverà sul suo percorso. L’iniziativa è nata dall’incontro tra il carrista Massimo Breschi (vincitore dell’edizione 2015 della manifestazione) e la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare)

Il Programma d’Azione, le violenze sulle donne con disabilità e i vuoti da colmare

Il Programma d’Azione, le violenze sulle donne con disabilità e i vuoti da colmare

Un’attenta lettura del Secondo Programma di Azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel dicembre scorso, rivela certamente una maggiore attenzione alla prospettiva di genere, ma mostra anche la mancanza di riferimenti e azioni di contrasto alla violenza nei confronti delle ragazze e delle donne con disabilità. Si tratta di una lacuna da colmare senza indugio, poiché la natura di tale fenomeno è tale da richiedere interventi tempestivi, non differibili a un Terzo Programma di Azione

La spesa dei Comuni per disabilità e non autosufficienza

La spesa dei Comuni per disabilità e non autosufficienza

Sono stati pubblicati dall’ISTAT i dati sulla spesa dei Comuni per i servizi sociali relativi agli anni 2014 e 2015, indagine che rappresenta al momento la maggiore fonte informativa – se non l’unica – sul sistema dei servizi sociali territoriali, consentendo di individuare alcuni andamenti del welfare locale nelle varie Regioni italiane. Pur rendendosi necessari ulteriori approfondimenti, per comprendere meglio le differenti scelte regionali, ne emerge ancora una volta con chiarezza il forte squilibrio territoriale tra le diverse aree del nostro Paese

Né poveretti, né speciali

L'immagine-simbolo scelta per il seminario del 19 gennaio a Roma

«Pur in presenza di un miglioramento, resistono nella comunicazione nozioni, linguaggi e schemi di narrazione superati, che negano spesso alle persone con disabilità e alle loro famiglie il diritto ad essere trattate con realismo e precisione, evitando pietismo ed emozionalità»: partirà da questo assunto il seminario nazionale di formazione dedicato ai giornalisti, intitolato “Né poveretti, né speciali”, e promosso per domani, 19 gennaio, a Roma dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con SuperAbile INAIL e con l’Agenzia «Redattore Sociale»

Supereroi con disabilità: un fumetto che disintegra le barriere

Il numero zero del fumetto "Four Energy Heroes"

«Anche con questo fumetto vogliamo dare nuovo impulso alla nostra sfida alla disabilità, fatta di progetti mirati che vanno nella direzione dell’inclusione e dell’abbattimento delle barriere del pregiudizio»: così viene presentato “Four Energy Heroes”, fumetto interpretato da supereroi con e senza disabilità, dall’ideatrice Daniela Alleruzzo, già fondatrice dell’Accademia L’Arte nel Cuore, l’Associazione romana che conduce ormai da anni un progetto di formazione artistica integrata multidisciplinare per persone con e senza disabilità

La mano nel cappello

Foto di scena del film documentario "La mano nel cappello" di Francesco Paolucci

Il film documentario “La mano nel cappello” di Francesco Paolucci – che verrà proiettato nella serata di oggi, 10 gennaio, a Torino – nasce da un’esperienza laboratoriale di teatro e di cinema rivolto a persone con disabilità psico-fisiche che, lavorando sul corpo, hanno superato alcune insicurezze, fino a raggiungere un approccio naturale con la telecamera

Non perdiamo il vizio di ricordare Rosanna

Una nota immagine di Rosanna Benzi all'Ospedale San Martino di Genova

Il 10 maggio compirebbe settant’anni, Rosanna Benzi, la cui stanza d’ospedale, dove passò immobile gran parte della sua vita, divenne un fervido crocevia di persone e pensieri, dal quale lanciò con coraggio pionieristiche campagne di sensibilizzazione, sulle barriere architettoniche o sull’IVA applicata alle carrozzine, per citarne solo due tra tante. «Il suo messaggio di solidarietà – scrive Stefania Delendati – è quanto mai attuale in questi tempi di incomprensione e rimane un faro di riferimento per chi vive una qualunque “diversità” che la società non è preparata ad affrontare»

Le due vite di Agostino

Una gioventù semplice, un risveglio amaro, trasformato con tanto coraggio in un futuro fatto di possibilità e rivincite: il gravissimo incidente sul lavoro subìto a 16 anni ha letteralmente diviso in due la vita di Agostino Baldan, che oggi racconta ai ragazzi delle scuole ciò che può succedere lavorando, e descrive loro il recupero psicofisico dopo un infortunio, spiegando che, nonostante le difficoltà, se ne può uscire bene, con tanto impegno, perseveranza e anche con un pizzico di cattiveria

Non autosufficienza: la spesa delle famiglie

Tra le famiglie che sostengono spese di assistenza legate alla non autosufficienza, solo un quarto è in grado di coprire interamente tali spese, o con il proprio reddito o intaccando i risparmi o ricorrendo all’aiuto di amici e parenti. Nella stragrande maggioranza dei casi, invece, si tratta di famiglie che devono fare delle rinunce: è questo uno dei dati che emergono dal primo Rapporto dell’Osservatorio sul Bilancio di Welfare delle Famiglie Italiane, recentemente presentato a Roma

Una Befana che si guarda indietro, ma per costruire il futuro

«Ci guardiamo indietro, ma sempre per costruire il futuro: stiamo infatti per raggiungere i vent’anni di questa manifestazione, che oggi vive pienamente nell’idea della Casa dei Risvegli, importante centro di assistenza e ricerca per le persone con esiti di coma, risorsa preziosa a livello nazionale e oltre»: così Maria Vaccari, presidente degli Amici di Luca, e Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma di tale Associazione, presentano la “Befana di Solidarietà per la Casa dei Risvegli Luca De Nigris 2018”, che nei prossimi giorni animerà Bologna con numerosi eventi

“Un Ferragosto all’italiana”, che parla di disabilità in modo diverso e ironico

Già migliore film straniero, al “Cardiff International Film Festival”, “Un Ferragosto all’italiana” di Christian Canderan racconta il viaggio dal Friuli al Molise, tra situazioni surreali e divertenti, di un anziano avvocato con distrofia muscolare e di un giovane laureato. Il tutto in un week-end di Ferragosto da bollino rosso. Il film sarà al centro di una doppia proiezione domani, 21 dicembre, a Torino, in anteprima regionale per il Piemonte, iniziativa voluta dalla UILDM di Torino (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), nell’àmbito degli eventi promossi per la Maratona Telethon

Come contrastare il bullismo e il cyberbullismo nelle scuole

Nel ricordare il radicamento e la diffusione di fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo, l’organizzazione Save the Children sottolinea l’importanza di arginarli intervenendo dalle scuole, ma mettendo queste ultime in grado di operare a livello di prevenzione, attraverso percorsi di educazione e tutela. Si tratta di una questione rispetto al quale «Superando.it» è particolarmente attento e sensibile, pensando a quanti casi di bullismo continuino a vedere come vittime proprio i ragazzi e le ragazze con diverse disabilità

Venti di partecipazione per il Forum del Terzo Settore

Venti come gli anni compiuti dal Forum Nazionale del Terzo Settore, ma anche venti come quelli che agiteranno le sfide future del Forum stesso, le quali, secondo la portavoce Claudia Fiaschi, «dovranno riguardate tutte le dimensioni della vita delle comunità umane, anche perché sono in molti, oggi, a dire che il futuro dell’economia o è sociale o non è»

Una “palestra” dove potersi riabilitare alla Vita

«In questi dieci anni abbiamo visto tante storie difficili, che ci hanno fatto capire quale sia l’aspetto più invalidante della disabilità, ovvero non tanto la malattia, quanto gli “effetti collaterali” di essa. Grazie alla nostra “palestra”, dove riabilitarsi alla Vita, per tante di quelle tristi storie è arrivata la possibilità di riscrivere nuove pagine»: lo dicono dalla Rappresentanza UICI di Sant’Anastasia, presso Napoli, che domani, 15 dicembre, celebrerà il proprio decennale con l’evento multisensoriale “Quello che gli occhi non vedono…”, voluto per festeggiare insieme e riflettere

Le barriere che le donne con disabilità incontrano nella vita

Coinvolgere le donne con disabilità nell’analisi delle barriere che incontrano nella vita, partendo dall’assunto che essere donne e avere una disabilità coincida con una discriminazione multipla: è stato questo il filo conduttore di “Voci di donne”, progetto dell’AIAS di Bologna, i cui risultati verranno presentati oggi, 15 dicembre, nel capoluogo emiliano, durante un convegno che darà ampio spazio anche al progetto europeo “RISEWISE” (“RISE Women with Disabilities in Social Engagement”, ovvero “Portare le donne con disabilità verso l’inclusione sociale”), avviato dall’Università di Genova

La Convenzione ONU è “sbarcata” a Bruxelles!

Proseguirà in Europa il percorso di “WoW”, il progetto che ha visto “Lo Spirito di Stella”, il catamarano accessibile di Andrea Stella, attraversare l’Atlantico, con venti diversi equipaggi, passando per le Nazioni Unite e arrivando a consegnare la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità a Papa Francesco. E proprio in vista dei nuovi tragitti, Stella ha partecipato al 4° Parlamento Europeo delle Persone con Disabilità, recando la Convenzione ad Antonio Tajani, con l’obiettivo di ottenere sempre più visibilità e sensibilizzazione in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea

Un viaggio di luce in onore di chi non vede

Così è stato definito “Blind Vision”, progetto multimediale di Annalaura di Luggo, artista che nella propria ricerca ha scelto l’iride degli occhi come simbolo dell’identità e dell’unicità di ogni essere umano. Nella fattispecie, l’iniziativa – patrocinata dall’UICI di Napoli – indaga la percezione del mondo dei non vedenti e, al contempo, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica verso una maggiore inclusione di chi spesso viene emarginato e dimenticato. L’installazione sarà fruibile fino al 7 gennaio in Piazza Martiri a Napoli, prima tappa di una lunga tournée in Italia e all’estero